Flash Feed Scroll Reader
ago 052015
 

Anche quest’anno l’estate del Pollino si ravviva grazie al Pollino Estate , organizzato dalla Pro Loco di Viggianello. Da anni il cartellone mette sul piatto grandi eventi attui a rendere piacevoli le serate dei tanti visitatori che affollano il piccolo borgo lucano e tutti i suoi cittadini. Quest’anno tante novità sul cartellone, spiega il presidente della Pro Loco di Viggianello Tonj Viceconte: “Si è puntato molto sulla valorizzazione delle tradizioni locali e della nostra Terra, puntato sui giovani del paese che si sono cimentati in vari progetti, quali, per esempio, la rappresentazione teatrale in dialetto viggianellese, la riscoperta della Danza del Falcetto e dei Cirii. Anche la ricerca degli artisti è ricaduta su nomi che portassero in scena musica e spettacoli attinenti al nostro Sud”. Tra gli eventi di maggiore rilevanza spiacca il concerto di DANILO SACCO (ex Cantante dei Nomadi), che porterà in scena un concerto itinerante, tra brani classici dei Nomadi e Guccini ed altri del suo repertorio, il tutto il 13 agosto nel suggestivo scenario dell’Anfiteatro Comunale. Sempre nell’Anfiteatro comunale andrà in scena il 17 agosto il concerto di DON BACKY, nell’ambito dell’evento Uomini e Cime. E ancora, la lucana Krikka Reggae il 20 agosto, i comici Mando Timoteo e Kikko Paglionico l’11 agosto e tanti artisti della tradizione popolare lucana. Tutti gli eventi sono gratuiti e arricchiti da tanti attività collaterali, quali: escursioni in montagna e nell’aera faunistica del cervo, acqua trekking, mercatini di artigianato e di prodotti tipici. Non mancheranno poi le serate culturali, sportive ed enogastronomiche, arricchite dall’ospitalità dei nostri concittadini pronti ad accogliere i graditi ospiti che sceglieranno Viggianello, uno dei Borghi più Belli d’Italia, come meta turistica.

Pro Loco Viggianello. tel. 339.1166499
prolocoviggianello@gmail.com
www.viggianellovacanze.it

POLLINO ESTATE 2015
VIGGIANELLO – CUORE DEL PARCO NAZIONALE DEL POLLINO

Mer. 5 ore 21.00 – c.da Voscari – VIII° SAGRA DELLA SALSICCIA – a cura della Tavernetta Gjegia
Ven. 7 ore 18.00 – Castello dei Principi San Severino – UOMINI E CIME, PASSAGGI D’AUTORE SUL POLLINO incontra lo scrittore e giornalista Sergio Rizzo
Ore 21.30 – Piazza San Francesco di Paola – Concerto di Pizzica e Tammorra LA PARANZA DELL’AGRO
Sab. 8 ore 16.00 – c.da Torno – Festa dell’Immacolata della Medaglia Miracolosa – a cura del Comitato Festa
18.00 . c.da Gallizzi – SINFONIE DELLA NATURA, inaugurazione della mostra permanete dell’artista Franca Fiore, ospite l’onorevole VITTORIO SGARBI
Dom. 9 ore 16.00 – c.da Torno – Festa dell’Immacolata della Medaglia Miracolosa – a cura del Comitato Festa
Ore 18.00 – Campetti Pezzo la Corte – CALCIA CHE TI PASSA II° edizione – a cura delle associazioni Amici dell’Arca e Castrum Byanelli
Lun. 10 ore 16.30 – Campetti Pezzo la Corte – XI° edizione GIOCANDO CON GLI AMICI DELL’ARCA
Ore 18.00 – Centro Storico – Convegno: COLTURE E CULTURE PER FUTURO SOSTENIBILE, L’ACQUA IDENTITA’ DI UN TERRITORIO.
Ore 22.00 – P.zza Umberto I° – l’Ente Parco Nazionale del Pollino e il PEPERONCINO JAZZ FESTIVAL presentano TOCA TANGO in concerto
Mar. 11 – ore 16.30 – Campetti Pezzo la Corte – XI° edizione GIOCANDO CON GLI AMICI DELL’ARCA
Ore 21.30 – Anfiteatro Comunale – RIDIPOLLINO presenta CANTIERI COMICI con Nando TIMOTEO e Kikko PAGLIONICO
Mer. 12 – ore 9.00 – loc. Pastoroso – XI° edizione GIOCANDO CON GLI AMICI DELL’ARCA
Ore 19.00 – Campo da calcetto “Boschetto” – Campioni Sotto le Stelle. A cura dell’ Ass. ARS Music
Giov 13 – ore 21.30 –Anfiteatro Comunale – RADICIFESTIVAL presenta DANILO SACCO (ex NOMADI) in concerto
Ven 14 – ore 18.00 – Campo da calcetto “Boschetto” – 10 anni di Castrum: sfida Castrum Byanelli 2005 – Castrum Byanelli 2015
Ore 21:30 – Piazza San Francesco di Paola – RADICIFESTIVAL presenta RITTANTICO in concerto
Sab 15 – ore 21:00 – Centro Storico – NOTTE DI FERRAGOSTO
Dom 16 – ore 21.30 – Montagna di Basso – CONTEMPLANDO LE STELLE: Trekking Notturno e Osservazione Astronomica (Prenotazioni al 339. 1166499)
Lun 17 – ore 18.00 – Anfiteatro Comunale – UOMINI E CIME, PASSAGGI D’AUTORE SUL POLLINO: DON BACKY presenta “MEMORIE DI UN JUKE BOXE”
Ore 21.30 – Anfiteatro Comunale DON BACKY in concerto
Mar 18 – ore18.00 – c.da Conocchielle – FESTA DEL PASTORE: sagra della ricotte e degustazione prodotti tipici in alta quota
Mer 19 – ore 18.00 – Castello dei Principi San Severino – Vi&Vi Sport Consulting Management presenta: I Minori Nel Calcio: Sport, Etica E Diritto.
Ore 21.00 – palestra ITC Anzoleconte – Tragicommedia in Dialetto Viggianellese “ALCESTI DI VALLE MERCURE”

Gio 20 – ore 18.00 – Piazza San Francesco di Paola – I Cirii e la Danza del Falcetto: autenticità di un patrimonio cultura del Pollino
Ore 21.30 – Piazza San Francesco di Paola – KRIKKA REGGAE in concerto

Ven 21 – ore 10.00 – Campo da calcetto “Boschetto” – Giornata della Solidarietà: I° Torneo Parrocchiale, A cura dell’ Ass. ARS Music
Sab 22 – ore 15.00 Piazza San Francesco di Paola – Festeggiamenti in onore della B.V. Maria del Carmelo (La Danza del Falcetto e I Cirii)

Dom 23 – ore 16.00 Piazza San Francesco di Paola – Festeggiamenti in onore della B.V. Maria del Carmelo

Lun 24 – ore 21.00 – Anfiteatro Comunale – Saggio spettacolo “Latin Art Academy Viggianello”

Mar 25 ore 21.30 – Piazza San Francesco di Paola – Serata di convivialità a cura dell’associazione A.D.A. II° edizione

Mer 26 ore 21.00 – c.da Voscari – VIII° SAGRA DELLA GRESPELLE – a cura della Tavernetta Gjegia
Ven. 28 ore 10.00 Piano Visitone – Folklore e Tradizione : SAGRA DELL’ABETE – il traino della “Pitu”
Sab. 29 ore 16.00 – Folklore e Tradizione: SAGRA DELL’ABETE – corteo folkloristico per le vie del centro Storico
Dom. 30 ore 9.00 Folklore e Tradizione: SAGRA DELL’ABETE – rito dell’innalzamento e conclusione festeggiamenti

SETTEMBRE
Mar. 3 ore 18.00 – Centro Visite del Parco – Lezione interattiva gratuita sulle manovre di prevenzione e disostruzione delle vie aeree in età pediatrica a cura dell’ Salvamento Academy
Sab. 5 ore 10.00 loc. Pietrelisce: III° MEETING DI ARRAMPICATA SPORTIVA “PIETRELISCE Climbing”
Dom 6 ore 10.00 loc. Pietrelisce: III° MEETING DI ARRAMPICATA SPORTIVA “PIETRELISCE Climbing”
Sab 12 ore 16.30 – Campo da calcetto “Boschetto” – Gemellaggio Castrum Byanelli – Time Warp

Info: prolocoviggianello@gmail.com
tel. 339.1166499
www.viggianellovacanze.it

viggianello

nov 052014
 

In vista del SIRIS Festival 2015 l’associazione culturale SUD-Gigi Giannotti di Nova Siri rende noto che è stato firmato il protocollo d’intesa con l’Istituto Statale d’Istruzione Superiore I.S.I.S. “Pitagora” di Policoro per la realizzazione degli abiti indossati dai briganti e dai cittadini novasiresi nell’Italia preunitaria. “Si tratta di un passo importante- spiegano i responsabili del progetto, l’avvocato Carmine Stigliano e la giornalista Lucia Varasano- che s’inserisce in un contesto culturale teso alla rivalutazione del folklore e delle tradizioni del popolo lucano e novasirese”.

Si da così il via ad una collaborazione che assume un carattere rilevante per tutto il territorio regionale soprattutto in vista di Matera Capitale della Cultura 2019. La storica associazione SUD- che opera incessantemente da quasi vent’anni nel piccolo borgo materano- e l’Istituto professionale di Policoro si confermano attivi e presenti sul territorio, capaci di fare rete e d’innescare collaborazioni virtuose, rivestendo un ruolo importante per lo sviluppo sociale e culturale della comunità.

L’iniziativa è stata salutata con entusiasmo dal Dirigente Scolastico, Angelo Castronuovo che commenta “noi crediamo che la scuola sia una fabbrica d’idee e opportunità, un laboratorio di creatività e di crescita in grado di tirar fuori le migliori energie presenti sul territorio e- continua- crediamo che queste forme di collaborazione siano il presupposto essenziale per lo sviluppo economico e la crescita del capitale umano del nostro territorio e della nostra regione”

Il progetto, aggiunge il vice dirigente Antonio Filippo, è stato previsto nelle attività formative e vedrà impegnate le V classi dell’indirizzo “Abbigliamento e Moda” guidate dalle insegnanti Nunzia Rucireta, Pierina Glinni e Lardino Nunzia.

Grande soddisfazione dunque per il Presidente dell’Associazione culturale SUD-Gigi Giannotti, Pasquale Chiurazzi, che dichiara “ogni anno il Siris Festival e la Notte dei Briganti diventano dei grandi catalizzatori dei flussi turistici e puntualmente registriamo il boom di presenze per una delle manifestazione culturali più attese del Metapontino, oggi- continua- grazie all’intesa firmata con l’Istituto ISIS di Policoro l’evento si arricchirà ulteriormente valorizzando le tradizioni ma anche i talenti dei nostri giovani ragazzi”.

logo associazione

apr 102014
 

Ritorna la manifestazione “1° Maggio al Parco Grancia – La Basilicata in vetrina 2014”. Dopo il successo della passata edizione con la presenza di oltre 5000 visitatori provenienti da tutto il centro Sud, venti gruppi musicali lucani, e più di quaranta espositori regionali, si riconferma la forte volontà dello Spazio Grancia di far rete e squadra tra diversi operatori lucani in una cornice affascinante e coinvolgente come quella del Parco Grancia.
Questa seconda edizione, organizzata dalla Proloco di Brindisi Montagna, l’associazione Spazio Grancia in collaborazione con il Comune di Brindisi Montagna e altre associazioni (tra cui Prima Persona Basilicata e Forum dei Giovani), si pone come obiettivo quello di valorizzare e far conoscere le eccellenze lucane in uno spazio condiviso di idee e contenuti.
Durante la giornata 1° maggio, che dalle ore 10.00 si protrarrà sino a notte inoltrata, si potranno visitare gli stand espositivi delle varie associazioni aderenti, degustare prodotti tipici lucani presso il “Borgo dei Sapori”, partecipare al workshop mattutino sulla “Programmazione Europea 2014-2020 sistema naturale e culturale”, assistere al “percorso Rapaci” e ascoltare l’esibizione, dal vivo, di più di quindici band lucane nell’auditorium naturale della Grancia.
Oltre le conferme, tante le novità che quest’annno ha in serbo la manifestazione.Tra queste segnaliamo l’angolo dedicato al Folklore Lucano, altro importante mezzo di divulgazione delle nostre tradizioni popolari. I gruppi Folk potranno esibirsi in una spazio a loro dedicato denominato: “La Cassa Armonica”. Inoltre, al fine di garantire continuità nella divulgazione delle iniziative del territorio, verrà realizzata e distribuita durante l’evento la mappa “La Basilicata in Vetrina” all’interno della quale verranno inseriti tutti gli enti (Comuni, associazioni, pro loco, etc.) che parteciperanno all’iniziativa. Infine la presentazione del bando “Il tuo Spazio Grancia” con in palio l’utilizzo del Parco per un tempo determinato. A questo bando potranno accedere tutti e avere la possibilità di veder realizzato il proprio progetto-evento nel Parco Grancia nella prossima programmazione.

L’acquisto dei biglietti sarà così suddiviso:
PREVENDITA: Biglietto 10,00 euro: comprende due consumazioni (2 bibite) + buono sconto sulla stagione di spettacolo “Grancia 2014”.
BOTTEGHINO: Biglietto 12,00 euro: comprende una consumazione (1 bibita) + buono sconto stagione 2014.
Per le famiglie è previsto il Family pack: 2 adulti + 1 bambino 20€ (per ogni bambino in più appartenente allo stesso nucleo familiare il biglietto costerà 5 € cadauno). Questo biglietto speciale non da diritto alle consumazioni gratis e allo sconto stagione Grancia 2014, mentre tutti i bimbi al di sotto dei 130 cm di altezza entrano gratis.

a3_grancia_br

set 022013
 

Dopo il successo della prima rappresentazione svoltasi nella piazza centrale di Tursi, lo scorso 13 agosto, verrà rappresentato il prossimo 6 settembre (con inizio alle ore 21,00), nell’ampio spazio antistante la Basilica Minore di Anglona, dove sono in corso i festeggiamenti della SS. Maria, lo spettacolo teatrale “La leggenda di Donna Veronica”, messo in scena dal laboratorio artistico Tribalarte, insieme ai due gruppi folk, “Anglona” e “la Famiglia”, e compreso nella rassegna “Anglona. Religione, cultura, folklore”, con la partecipazione di oltre 60 elementi.
La vicenda è ambientata tra la fine del Medio-Evo e gli inizi del Rinascimento, ed il racconto polare si alterna alle musiche del tempo per raccontare una storia, probabilmente sedimentata e variata nel corso dei secoli nella memoria locale, forse arricchita che è così possibile riassumere.
Un ricco possidente o forse un “uomo illustre”, dell’antica Anglona, probabilmente quando questa era ancora una florida cittadina, prima che le bande della regina Giovanna la distruggessero, uccide la sua unica figlia, Veronica, rea di essere fuggita per amore con un giovane, probabilmente di basso rango sociale e, quindi, non degno di lei, per seppellirla in un pozzo, coperta con tutti “i tesori” che le sarebbero toccati.
Un tesoro che potrà, negli anni successivi, essere preso soltanto da chi sposerà “una ragazza non-vergine” e supererà, allo stesso tempo, per tre sere di seguito, gli ostacoli che incontrerà, invocando “Esci, Donna Veronica, che ti voglio per legittima sposa!”.
Solo alla terza sera, la donna farà sentire la sua voce: “Come devo uscire, a lingua di fuoco o con gli intestini in mano?” ed all’uomo, bramoso di ricchezze ed amore non resterà che rispondere: “Come vuoi tu!”.
Trama semplice, essenziale, per raccontare una delle tante leggende (o forse realmente storie minori) della nostra Lucania/Basilicata, presenti in modo variabile in ogni comunità.
Sceneggiatura e regia sono curate dall’artista tursitano Luigi Caldararo mentre le musiche ed i canti, fondamentali in questo spettacolo, sono una elaborazione di Ernesto G. Caldararo, Angelo Di Tommaso, Anna Di Scipio, Cristina Libonati, Ilenia Stigliano. A realizzare i costumi, Angela Clemente, Vincenza Gentile, Filomena Laragione e Maria Santamaria mentre la scenografia è curata da Antonio Farina.
Tribalarte è un’associazione culturale che opera in ambito locale recuperando, rivisitando e riproponendo, insieme ad altre associazioni, momenti ed aspetti del complesso patrimonio storico e linguistico tursitano.
Anche in questo spettacolo, rivivono leggende e credenze popolari attraverso voci che con la loro profonda musicalità cantano e raccontano di spiriti e di superstizioni, di innamoranti, di violenza e di sangue.

B. D’Al.

anglona

mag 212013
 

Una delegazione del comune di Cancellara, in rappresentanza della regione Basilicata, sarà presente dal 24 al 26 maggio a Bucine, l’accogliente cittadina in provincia di Arezzo, dove avrà luogo la 10^ edizione del “Festival delle Regioni”. Ad accompagnare il sindaco, Antonio Lo Re, ci saranno esponenti della Pro Loco e produttori di salsiccia. Il comune di Cancellara ha già partecipato negli scorsi anni all’evento come partner del comune di Pietrapertosa. Quest’anno, invece, avrà il compito di rappresentare la propria Regione: terra generosa e discreta con le sue eccellenze e i suoi tesori nascosti. Un grande onore, dunque, per il comune, ma anche tanta responsabilità. “Un’occasione imperdibile, una vera sfida che ci riempie di orgoglio” – commenta il primo cittadino – che ha esteso l’invito anche all’Enoteca Provinciale di Matera, con la quale, già dall’estate scorsa, si è creato una profondo legame. Il “Festival delle Regioni”, organizzato dal comune di Bucine e dall’Associazione “Bucine un Comune in Fiore”, ogni anno raduna 20 regioni italiane, offrendo loro una straordinaria opportunità per rilanciare i rispettivi territori e favorire lo scambio e la conoscenza tra le altre regioni. Saranno presenti da tutto il territorio nazionale le eccellenze enogastronomiche e le peculiarità territoriali di ciascuna regione in una sinergia di sapori e saperi decisamente preziosa e di alta qualità. Il folklore regionale italiano viene qui nobilitato dall’interesse di un’intera vallata tra Arezzo e Firenze.Una CITTA’ DIFFUSA di circa 150.000 abitanti sta muovendo i primi passi per valorizzare le risorse presenti su tutto il territorio nazionale.

Franca Caputo

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Stampa

castello di Cancellara Pz

Nuova immagine

dic 142012
 

Fisarmoniche, organetti, chitarre, mandolini, tamburi e zampogne come basi musicali per voci, canti e nenie di popolo, struggenti, che si rincorrono nei vicoli dei nostri paesi nel periodo di Natale. La Rabatana ed il centro storico di Tursi si prestano ancora una volta ad essere lo scenario ideale per ospitare una manifestazione in
grado di generare profonde suggestioni. Diverse le iniziative culturali e di animazione, con il duplice obiettivo di vivacizzare l’intero centro e di promuoverne la bellezza e la fruizione. Con una iniziativa cofinanziata da Comune di Tursi e dal Piot/Metapontino, l’Associazione “Tribalarte” porta a Tursi la Rassegna intereggionale del Folklore che si svolgerà per tutta la giornata di domenica 23 dicembre a partire dalla tarda mattinata.
Diversi i gruppi che sfileranno con i loro coloratissimi costumi di un passato lontano, con un repertorio che riporta ad antiche tradizioni, che evidenzia ricchezza e diversità di ogni singola comunità: “La Rondinella” di Cancellara (PZ), “Frigento” di Frigento (Avellino), Gruppo folk del Sirino (Lagonegro), Gruppo “Domenico Lentini” di Lauria, Gruppo folk “Anglona” e “La Famiglia” (Tursi) e per finire gli “Zampognari” di Chiaromonte e S. Severino Lucano.
Il programma prevede il raduno dei gruppi in piazza SS Maria d’ Anglona e quindi dalle ore 11.00 la sfilata per le vie del paese a patire dalla Rabatana. Una successiva sfilata è prevista nle pomeriggio (ore 16.00) e saranno intreressata l’intera area (Via Roma e Santi Quaranta. Nella centralissima piazza è poi prevista l’esibizione che
durerà sino alle alle 20.30 circa con i saluti finali dell’ Amministrazione e di altre autorità.

ago 162012
 

Venerdì 17 agosto 2012, si apre a Filiano, la nona edizione dell’evento “Lu Muzz’c – Giornata tipica del mietitore”: manifestazione eno-gastronomica che da 9 anni costituisce un rendez-vous immancabile dei buongustai e degli amanti dei prodotti genuini del territorio.
Un appuntamento agostano un po’ particolare, promosso dall’Associazione Pro Loco di Filiano per tributare un omaggio alla figura del mietitore, lavoratore strenuo e instancabile.
Lungo il centro storico di Filiano saranno allestiti sette stand gastronomici per simboleggiare le fasi che scandivano l’attività dei mietitori.
Saranno preparate tutte le pietanze che componevano la varietà della tradizione agricola perché siano degustate.
La mietitura iniziava alle quattro e trenta circa, prima del sorgere del sole, con il primo pasto, lu cantariedd (pane bagnato con vino e cipolla). Secondo tradizione, verso le sette, otto del mattino vi era la colazione, la luata ‘r secch, con la ciambotta (patate, zucchine, verdure, e altro ancora); alle dieci e trenta seguiva uno spuntino, lu prime muzz’c, con un pezzo di pecorino, pane e uovo sodo. Poche ore più tardi, intorno alle dodici/tredici, era la volta del pranzo principale, lu ‘dinn, con pasta di casa con sugo di salsiccia. Alle sedici e trenta, si consumava la murenn’a (frittata), seguita, al calare della sera, verso le diciannove e trenta, da la calata ‘r lu sole (biscotto e un bicchiere di vino). Il lavoro si protraeva spesso sino a notte inoltrata e, allora, verso le ventuno, ventuno e trenta, vi era l’ultimo pasto della giornata con pane e affettati.
Una sinfonia di sapori, di colori, di folklore e di storia, per soddisfare la curiosità e la voglia di scoprire una cultura povera ma di grande suggestione.
In questo percorso saranno i prodotti e i piatti tradizionali a raccontare.
Il programma di quest’anno – ulteriormente arricchito – prevede l’allestimento di una casa contadina con l’esposizione di oggetti antichi “La mietitura in mostra”, a cura di Salvatore Mancini.
La serata sarà allietata da organettisti locali, lungo le vie del paese, da gruppi di musica liscio in Piazza SS. Rosario e Piazza Autonomia.
La manifestazione che rientra tra gli eventi del Progetto PIOT “Feudi Federiciani – Terre di Aristeo”, è patrocinata dal Comune di Filiano, dalla Regione Basilicata e dall’A.P.T. di Basilicata e sponsorizzata dall’A.I.C.-Associazione Italiana Coltivatori di Potenza.
Per informazioni: Associazione Pro Loco – Viale 1° maggio snc – 85020 Filiano (PZ) – Tel. 0971.1895337 – cell. 345.4697351 – e-mail: info@prolocofiliano.it – sito internet: www.prolocofiliano.it.
Il Presidente
Nicola Martinelli

ago 112012
 

Venerdì 17 agosto 2012, si apre a Filiano, la nona edizione dell’evento “Lu Muzz’c – Giornata tipica del mietitore”: manifestazione eno-gastronomica che da 9 anni costituisce un rendez-vous immancabile dei buongustai e degli amanti dei prodotti genuini del territorio.

Un appuntamento agostano un po’ particolare, promosso dall’Associazione Pro Loco di Filiano per tributare un omaggio alla figura del mietitore, lavoratore strenuo e instancabile.

Lungo il centro storico di Filiano saranno allestiti sette stand gastronomici per simboleggiare le fasi che scandivano l’attività dei mietitori.

Saranno preparate tutte le pietanze che componevano la varietà della tradizione agricola perché siano degustate.

La mietitura iniziava alle quattro e trenta circa, prima del sorgere del sole, con il primo pasto, lu cantariedd (pane bagnato con vino e cipolla). Secondo tradizione, verso le sette, otto del mattino vi era la colazione, la luata ‘r secch, con la ciambotta (patate, zucchine, verdure, e altro ancora); alle dieci e trenta seguiva uno spuntino, lu prime muzz’c, con! un pezzo di pecorino, pane e uovo sodo. Poche ore più tardi, intorno alle dodici/tredici, era la volta del pranzo principale, lu ‘dinn, con pasta di casa con sugo di salsiccia. Alle sedici e trenta, si consumava la murenn’a (frittata), seguita, al calare della sera, verso le diciannove e trenta, da la calata ‘r lu sole (biscotto e un bicchiere di vino). Il lavoro si protraeva spesso sino a notte inoltrata e, allora, verso le ventuno, ventuno e trenta, vi era l’ultimo pasto della giornata con pane e affettati.

Una sinfonia di sapori, di colori, di folklore e di storia, per soddisfare la curiosità e la voglia di scoprire una cultura povera ma di grande suggestione.

In questo percorso saranno i prodotti e i piatti tradizionali a ! raccontare.

Il programma di quest’anno – ulteriormente arricchito – prevede l’allestimento di una casa contadina con l’esposizione di oggetti antichi “La mietitura in mostra”, a cura di Salvatore Mancini.

La serata sarà allietata da organettisti locali, lungo le vie del paese, da gruppi di musica liscio in Piazza SS. Rosario e gruppi folk in Piazza Autonomia.

La manifestazione che rientra tra gli eventi del Progetto PIOT “Feudi Federiciani – Terre di Aristeo”, è patrocinata dal Comune di Filiano, dalla Regione Basilicata e dall’A.P.T. di Basilicata e sponsorizzata dall’A.I.C.-Associazione Italiana Coltivatori di Potenza.

Per informazioni: Associazione Pro Loco – Viale 1° maggio snc – 85020 Filiano (PZ) – Tel. 0971.1895337 – cell. 345.4697351 – e-mail: info@prolocofiliano.it – sito internet: www.prolocofiliano.it.

ago 092012
 

La Proloco di Episcopia guidata da Egidio Vecchione  ha riproposto con successo la seconda edizione di un evento che coniuga  tradizione, folklore, gastronoma, cultura. Il centro storico, il 7 agosto scorso, è stato animato da una serie di mostre di rilievo. Ottimo il concerto musicale che si è  svolto nella gremitissima  Piazza Arcieri.