BASILICATA Flash Feed Scroll Reader
CALABRIA Flash Feed Scroll Reader
CAMPANIA Flash Feed Scroll Reader
Giu 262017
 

Il Team Ri.Va con il patrocinio del Comune di Trecchina ha organizzato sul fiume Noce, dal 23 al 25 giugno 2017, il Campionato italiano pesca della trota in torrente. Nella valle lucana sono giunti circa 150 pescatori provenienti da tutta Italia per un week end di sport e di amicizia.


Le premiazioni


Le interviste: Franco Palese, Cristian Cascelli, Gianfranco Cascelli, Gianni Breda

Mag 082017
 

XXXI escursione del gruppo ‘Più siamo meglio stiamo’ e V edizione del trekking-pellegrinaggio verso la Madonna del Perpetuo Soccorso di Trecchina. Nello stesso giorno la Statua della Madonna viene traslata dalla Chiesa Madre di San Michele Arcangelo di Trecchina al Monte del Santuario. Il percorso, quest’anno, è dedicato ai 39 Caduti del 7 settembre 1943, quando Lauria fu bombardata dall’aviazione anglo-americana.

Ritrovo alle ore 7.00 in Piazza del Popolo di Lauria borgo.

L’ escursione è impegnativa ed è adatta solo a chi ha esperienza di trekking e di lunghi percorsi fatti a piedi. Tra andata e ritorno verranno percorsi circa 29 km. Chi vuole può fare il solo percorso di andata (14,5 km), programmando autonomamente il rientro.
Il ritrovo è previsto alle ore 7.00 in Piazza del Popolo, presso il Monumento ai Caduti di Lauria borgo (nel piazzale antistante la scuola elementare). Il rientro a Lauria, sempre a piedi, è previsto intorno alle ore 19.30. Il Santuario della Madonna del Perpetuo Soccorso di Trecchina rappresenta un importante punto di riferimento della Valle del Noce. La posizione geografica e la storia del Santuario rendono interessante questa esperienza di trekking. I minori devono essere accompagnati da un adulto autorizzato. L’escursione é sconsigliata al di sotto dei 14 anni. Per partecipare è’ opportuno il parere del proprio medico curante poiché l’escursione e il tragitto sono molto impegnativi.
Ciascuno deve avere con sé : 1,5 litri di acqua ; vestiario adatto al trekking (scarpe non basse e calzini lunghi), pantaloni lunghi; cappellino ; ombrellino; un k-way; uno zainetto da portare a spalla; pranzo al sacco; telefonino, fischietto e tutto ciò che venga ritenuto utile e necessario per una escursione di oltre 12 ore.

Informazioni: RAFFAELE PAPALEO ( tel. 335.82.61.187 ; mail: papaleolauria@libero.it ).
Quello che segue è il programma di massima che potrà subire variazioni.

PROGRAMMA

Ritrovo alle ore 7.00 in Piazza del Popolo a Lauria borgo, nei pressi del Monumento ai Caduti (Scuole Elementari) ; partenza alle ore 7.10 da Piazza del Popolo di Lauria.

Percorso di andata: Via Caduti ; Malfitano ; Fiume Noce; Pietra Morta ; Villa Marotta (foto di gruppo) ; Trecchina (sosta di 30′) ; Forraina ; Sentieri di Serra Pollino ; Santuario Madonna del Perpetuo Soccorso (m. 1089; sosta di circa 2h).

Ritorno: partenza dal Santuario alle ore 15.00 ; Sentieri verso Trecchina (in parte diversi rispetto al percorso di andata) ; Castello del Duca Vitale e zona antica di Trecchina ; Trecchina centro (sosta di 15′); sentieri verso il Fondo Valle; Fiume Noce; Malfitano e poi Lauria (ore 19.30 circa).

La partecipazione è gratuita. BUON TREKKING A TUTTI !

PIU’ SIAMO MEGLIO STIAMO

01 Santuario Trecchina 2017 LOCANDINA

Apr 302017
 

Il 29 aprile 2017 nella sala consiliare di Tortora si è svolto un interessante confronto promosso dal Comitato per la Bonifica dei terreni, dei fiumi e dei mari della Calabria. Il responsabile del sodalizio Giovanni Moccia ha moderato i lavori di un’iniziativa che ha offerto spunti ed utili analisi per un impegno sempre più determinato in favore della preservazione dell’ambiente.

hhh

Apr 302017
 

“Il 29 aprile 2017 son andato a Tortora a seguire un importante convegno sull’ambiente. Tanti i nomi importanti per una conferenza in cui si parlerà anche di San Sago. Tortora ha legato il suo nome ad una battaglia in favore dell’ambiente e contro l’inquinamento. Il focus offre un quadro demoralizzante…sembra davvero che tutto vada a rotoli.
Dopo la conferenza, faccio ritorno a Lauria con l’intento di fare qualche foto alle piazzole lungo la Fondovalle del Noce gonfie di immondizia . Mi fermo, inizio a fotografare; è tardi, vi è la marcia di preghiera alla Madonna Assunta in onore di Santa Caterina e vorrei partecipare. Di colpo arriva una macchina a gran velocità e si ferma. Sono di spalle…inizio a pensare male: “Qualcuno mi ha visto, magari è contrario alle telecamere e mi mena di brutto. Facendomi spesso molti film in testa stile Hollywood penso a Melchionda, alle ecomafie, a San Sago, a qualcuno che non vuole pagare la Tari o che magari vuole buttare di sotto un materasso insieme alla mia persona.
Nulla di tutto ciò…nulla di tutto ciò! Incontro una persona eccezionale di Praia a Mare Gaetano Surace. In macchina ha un falco ferito ritrovato sul Fiume Noce, mi chiede aiuto. …”Ho visto che sulla macchina c’era scritto Eco ed ho pensato che un giornalista potesse aiutarmi”. Poi aggiunge: “Mi piace il tuo giornale, ma non lo trovo sempre a Praia come devo fare, ma posso abbonarmi?”. Beh, questa ultima frase mi rassicura, ma sono sicuro che da lì a qualche secondo uscirà qualcuno che dirà: “Sei su scherzi a parte!” Ma il tanfo dell’immondizia e le migliaia di ‘mosquitos’ mi riportano alla realtà. Chiamiamo i carabinieri. Penso subito al comandante Caputo super operativo maresciallo comandante di Lauria, mi spiega la prassi. Telefono il “112” ma si aggancia Scalea. Da Scalea mi viene dato il “fisso” di Lagonegro. Con un ottimo appuntato dell’Arma procediamo. Intanto c’è da aspettare. A questo punto non resisto ed intervisto Gaetano e viene fuori una persona innamorata della natura, degli animali, pronto ad ogni battaglia contro chi non rispetta l’ambiente, è triste: ha perso il suo cane in questi giorni morso da una vipera. Sette giorni di agonia. Non si è riuscito a trovare l’antidoto…com’è possibile? Gaetano è davvero una bella persona, una persona vera e sincera. Passa del tempo intanto, vi è qualche difficoltà; forse dovrebbe intervenire la forestale che adesso è nei carabinieri, si cerca il veterinario reperibile…alla fine abbiamo i numeri di due centri: Pignola e un paese della provincia di Matera che non ricordo (Policoro?). E’ fatta! anche se i due centri sono chiusi per oggi. Il falchetto si salverà anche se perde sangue dalle zampe e da un’ala. Gaetano vuole comprare un po’ di carne trita. L’appuntato dei carabinieri ci consiglia carne normale tagliata a pezzi piccoli. Che bella sinergia! Quanta umanità! Domani si telefonerà Pignola, risentirò Gaetano.
Ci salutiamo con Gaetano, vuole vedere l’intervista, ci scambiamo i numeri. Ora devo pensare alla marcia corro a Lauria. Parcheggio. Dalla punta estrema del rione Inferiore vado a piedi alla rocca dell’Assunta (sennò che sacrificio è?) . Sono in ritardo, inizio ad allungare il passo. La lingua è di fuori. “Mamma mia che precisione che hanno avuto!”. Non vedo nessuno… “Possibile che la processione è già al Cafaro?…. Figuriamoci se facevano qualche minuto di ritardo! Allungo ulteriormente il passo. Arrivo mezzo morto ai piedi del castello Ruggiero. Una voce mi ferma, è Lucia Carlomagno…”Ma dove stai andando, la marcia è rimandata al 31 maggio, troppo vento!” Guardo Lucia con gli occhi sbarrati… penso al frammento del film di Verdone in cui impersona quell’ emigrato che torna in Alfasud dalla Svizzera per votare… ”

Mag 012016
 

PIU’ SIAMO MEGLIO STIAMO

Trekking di 26 km da Lauria
al Santuario della Madonna di Trecchina

Domenica, 8 maggio 2016

Ritrovo alle ore 7 in Piazza del Popolo di Lauria

XXIX escursione del gruppo di Lauria e IV edizione del trekking-pellegrinaggio verso il Santuario della Madonna del Perpetuo Soccorso di Trecchina.

Nello stesso giorno la Statua della Madonna viene traslata dalla Chiesa Madre di San Michele Arcangelo di Trecchina al Monte del Santuario.

Questa edizione del trekking-pellegrinaggio del gruppo ‘Più siamo meglio stiamo’ è dedicata a Sua Ecc. Vincenzo Orofino, Vescovo della Diocesi di Tursi-Lagonegro dal 28 aprile 2016

NOTE

L’escursione è impegnativa ed è adatta a chi ha esperienza di trekking. Tra andata e ritorno verranno percorsi oltre 26 km. Chi vuole può fare il solo percorso di andata (13 km), programmando autonomamente il rientro.
Il ritrovo è previsto presso il Monumento ai Caduti di Lauria borgo (nel piazzale antistante la scuola elementare). Il rientro a Lauria, sempre a piedi, è previsto intorno alle ore 19:30.
Il Santuario della Madonna del Perpetuo Soccorso di Trecchina rappresenta un importante punto di riferimento della Valle del Noce. La posizione geografica e la storia del Santuario rendono interessante l’ esperienza di trekking.
I minori devono essere accompagnati da un adulto autorizzato. L’escursione é sconsigliata al di sotto dei 14 anni. Ciascuno deve avere con sé : 1,5 litri di acqua ; vestiario adatto al trekking (scarpe non basse e calzini lunghi), pantaloni lunghi; cappellino ; ombrellino; k-way; zainetto da portare a spalla; pranzo al sacco; telefonino, fischietto e tutto ciò che venga ritenuto utile per una escursione di circa 12 ore. Per informazioni si può contattare:

RAFFAELE PAPALEO (tel. 335.82.61.187 ; mail: papaleolauria@libero.it).

PROGRAMMA

Ritrovo alle ore 7 in Piazza del Popolo a Lauria borgo, nei pressi del Monumento ai Caduti (Scuole elementari) ; partenza alle ore 7:10

Percorso di andata: Via Caduti ; Malfitano ; Fiume Noce; Pietra Morta ; Villa Marotta (foto di gruppo) ; Trecchina (sosta di 20′) ; Forraina ; Sentieri di Serra Pollino ; Santuario Madonna del Perpetuo Soccorso (m. 1089; sosta di circa 2h ).

Ritorno: partenza dal Santuario alle ore 15 ; sentieri verso Trecchina (in parte diversi rispetto al percorso di andata) ; castello del Duca Vitale e zona antica di Trecchina ; Trecchina centro (sosta di 15′); sentieri verso il Fondo Valle e poi Lauria (ore 19:30 circa). Il programma può subire variazioni.

Buona passeggiata e… più siamo meglio stiamo!

Santuario Trecchina 2016 Locandina 2.0

Mar 062016
 

ECCO COSA SI POTRA’ LEGGERE IN QUESTO NUMERO:

L’avvocato Latronico risponde
Imprese, fallimenti in calo
La passione per gli scacchi
Le origini di Lauria
La foto notizia (Motoclub D’Angelo Lauria)
In ricordo di Emanuela Limongi
Giacomo Lamboglia di Lauria: 100 anni!
Maratea, il ricordo di Letizia Labanchi
Lauria, Labanca spinge per una donna
La salute del Fiume Noce
Maratea, eletto il sindaco dei Ragazzi
I presepi a Rivello con Pasquale Ferrari
Lagonegro, il Pd chiede le Primarie
Masterchef nella storia con Camuria
Lagonegro, “Maronna li ra montagna”
Episcopia esalta il “Monachicchio”
8 marzo e Via Crucis a Francavilla
Terme di Latronico interviene De Blasio
Sci e calcio sugli scudi a Rotonda
Santa Maria Goretti a Praia a Mare
Lavoro e welfare sempre più connessi
Maratea ospita Roberto Olla
Le donne si mobilitano a Lauria
Volontariato e Anpas
Albo pretorio
“Un piccolo mondo” – 10° puntata
La satira carnevalesca di Trecchina
Supergulp!
Il fumetto: Angelo Alagia e il suo genio
I monaci basiliani nella zona di Latiniano
Speciale Beato Domenico Lentini
Festival del teatro amatoriale di Rotonda

pag01

Feb 242016
 

Il 22 febbraio 2016 si è svolto presso il palazzo Corrado di Lagonegro un importante incontro sullo stato di salute del Fiume Noce. Ad organizzare l’evento La Cittadella del Sapere, l’Arpab e i comuni del Lagonegrese. All’incontro ha partecipato anche l’associazione Libera. Si è parlato anche dell’ipotesi di un “Contratto di fiume” per la valorizzazione del corso d’acqua e del territorio.

Giu 112015
 

Palazzo Corrado a Lagonegro ha ospitato il 9 giugno 2015 un importante focus sui “Contratti di fiume e di paesaggio”. Al centro del dibattito il futuro del fiume Noce. All’iniziativa hanno partecipato oltre ai sindaci del territorio, Massimo Bastiani coordinatore nazionale dei Contratti di fiume, Antonio Anarone segretario generale del’Autorità Interregionale di Bacino della Basilicata, Aldo Schiassi direttore dell’Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente di Basilicata. La dottoressa Teresa Trabace ha presentato i primi dati del monitoraggio ambientale del Fiume Noce.
Il workshop è stato organizzato dal Gal “Cittadella del Sapere” in collaborazione con la società “Environmental Engineering services”. L’evento è stato moderato dal giornalista Vito Verrastro.