Flash Feed Scroll Reader
nov 202015
 

Gli appuntamenti in Basilicata da Pisticci a Potenza.
“Impariamo a proteggere gli alberi. Sono dei formidabili alleati che abbiamo nella lotta ai cambiamenti climatici”. È questo il messaggio della Festa dell’albero 2015, la campagna organizzata da Legambiente che prenderà il via il 20, 21 e 22 novembre in tutta Italia e che quest’anno sarà dedicata ai cambiamenti climatici, tema centrale della Cop21 di Parigi in programma a fine mese nella città francese. In attesa dell’incontro dei grandi della Terra che dovranno definire un nuovo accordo internazionale sul clima per salvare il pianeta, l’associazione ambientalista con la Festa dell’albero vuole sensibilizzare i cittadini alla difesa e valorizzazione del verde.

Questi gli appuntamenti lucani.

A Marconia venerdì 20 Novembre Gli studenti dell’istituto comprensivo “Q. Orazio Flacco” accompagnati dai docenti e dagli agenti della Polizia municipale del Comune di Pisticci, partendo da piazza Elettra compiranno un’esplorazione urbana. Alle ore 11:00 si effettuerà una piantumazione simbolica dell’ “Albero per salvare il clima”. Alle 11:15 si svolgerà il Laboratorio didattico “Salviamo il clima” a cura di Legambiente: presentazione di poesie, racconti, storie, canzoni appositamente preparate dagli studenti. Alle ore 12:00 per la chiusura della manifestazione verrà consegnato un attestato di partecipazione alle classi partecipanti da parte dell’Amministrazione Comunale di Pisticci e di Legambiente Circolo di Pisticci.

Sabato 21 Novembre a Pisticci alle 09:30 il ritrovo sarà presso l’Istituto comprensivo “S. Pio da Pietrelcina”. Gli studenti accompagnati dai docenti e dagli agenti della Polizia municipale del comune di Pisticci procederanno verso il Palazzetto dello Sport Pisticci dove si svolgerà alle ore 10:00 la presentazione della giornata da parte della dirigente scolastica e dei responsabili del circolo locale di Legambiente. Successivamente si procederà alla distribuzione del kit “festa dell’albero” e all’esplorazione degli spazi di verde pubblico, procedendo inoltre al riconoscimento delle specie di alberi presenti, con l’aiuto degli esperti di Legambiente. Alle ore 11:00 si procederà alla piantumazione simbolica dell’ “Albero per salvare il clima” e prenderà il via il laboratorio didattico “Salviamo il Clima “ a cura di Legambiente. Contemporaneamente si svolgerà piantumazione di un albero nella Villa Comunale la cui cura sarà affidata, nel tempo, agli studenti. Alle ore 12:00, a chiusura della manifestazione, vi sarà la consegna dell’Attestato di partecipazione alle classi intervenute, da parte dell’Amministrazione Comunale di Pisticci e di Legambiente Pisticci.

Ad Avigliano il 21 Novembre la festa dell’albero si svolgerà in collaborazione con il Corpo Forestale dello Stato. Saranno coinvolte quattro classi quinte della scuola elementare “Silvio Spaventa Filippi” e una quinta e tre prime medie dell’istituto comprensivo di Avigliano-centro “Carlucci-Morlino”, per un totale di otto classi che si cimenteranno nella messa a dimora delle piantine in località Collina dell’angelo.

A Sasso di castalda la festa dell’albero è organizzata dell’avis in collaborazione con il CEA “Vecchio Faggio” e l’associazione “Al Parco”. La manifestazione si terrà lunedì 23 novembre presso la scuola elementare “Mario Pagano”. Alle 09:30 si procederà con la piantumazione di un’aiuola di erbe e piante aromatiche e frutti di bosco. L’amministrazione comunale di Sasso di Castalda ha già predisposto il terreno dell’aiuola. Sarà prevista inoltre la consegna del “kit dell’orto” da parte dei volontari di Legambiente alla scuola elementare e la messa a dimora di un albero di Frassino.

A Potenza martedì 24 Novembre l’istituto comprensivo “L Milani” inizierà le attività per la festa dell’albero alle ore 11.30 nell‘area degli orti didattici attigua alla scuola. Interverranno tutte le classi dell’istituto che, con l’ausilio dei volontari di Legambiente, procederanno alla piantumazione di erbe aromatiche e piante ornamentali.

A Senise mercoledì 25 Novembre alle ore 10,00 vi sarà il raduno nel cortile dell’Istituto Scolastico “N. Sole” e dopo i saluti del Dirigente e delle amministrazione comunale, le classi potranno e apprezzare l’intervento del dott. Enzo Provenzano sul tema “ la forestazione a servizio del territorio” e della prof. Giuseppina Vita nell’ambito della presentazione del progetto scolastico “la bella narrazione”. A seguire Don Pino Marino interverrà a proposito dell’Enciclica “Laudato si”, di Papa Francesco con una riflessione dal titolo” Un albero per la vita” . Alle ore 11,00 si provvederà alla messa a dimora di piante officinali e ornamentali nelle aree attigue all’istituto e in conclusione sarà inaugurata la mostra fotografica “Albero amico mio”, allestita e curata dai ragazzi dell’Istituto.

In generale per il week-end saranno ben 400 le iniziative organizzate in tutta la Penisola e che coinvolgeranno oltre 40.000 studenti: dalla piantumazione di piante autoctone all’interno delle scuole alle azioni di riqualificazione nelle aree verdi della città troppo spesso abbandonate. In particolare saranno messi a dimora quasi 10.000 nuovi alberi; inoltre in questo week-end di festa non mancheranno semplici gesti simbolici come ad esempio l’abbracciare un albero. Un gesto di gratitudine e di rispetto verso questi “polmoni verdi” della Terra, che svolgono un ruolo fondamentale nella prevenzione del dissesto idrogeologico, nel mantenimento degli equilibri del pianeta e contribuiscono al benessere e alla qualità della vita. La Festa dell’albero si “festeggerà” infine anche sui social: chi vorrà potrà scattare una foto del suo gesto gratitudine nei confronti dei polmoni verdi della terra e condividerla sui social network con #tree4climate.

La campagna, in Basilicata, rientra anche nel progetto Volontari naturalmente in rete, sostenuto da Fondazione Con il Sud e che ha tra gli obiettivi proprio la sensibilizzazione verso i cambiamenti climatici.

In occasione della Festa dell’albero 2015, Legambiente invita pertanto i cittadini a mobilitarsi per partecipare alla Marcia per il clima del 29 novembre organizzata a Roma dalla Coalizione Italiana Clima. Un appuntamento importante per far sentire la voce della società civile, perché i cambiamenti climatici riguardano tutti e sono un’emergenza da affrontare al più presto.

Per l’edizione 2015 la Festa dell’Albero propone infine un nuovo concorso fotografico “Albero ti voglio bene” rivolto alle scuole aderenti alla campagna. Il tema del concorso è un simbolico gesto d’affetto verso gli alberi. Le immagini possono essere scattate con qualsiasi dispositivo digitale (macchina fotografica, smartphone, tablet…) e vanno inviate in formato .jpg all’indirizzo mailfesta.albero@legambiente.it entro il 15 dicembre 2015 unitamente alla scheda di adesione e alla liberatoria. Una giuria di esperti sceglierà poi le tre foto più significative, che saranno poi pubblicate sul sito di Legambiente Scuola e Formazione. Per maggiori informazioni e per consultare il regolamento: http://www.legambientescuolaformazione.it/articoli/festa-dellalbero-0

legambiente

apr 272015
 

Grazie all’associazione “Nuovi orizzonti” di Francavilla sul Sinni guidata da Giovanni Donadio, si è svolta, il 27 aprile 2015, nel centro termale lucano una manifestazione dedicata alla solidarietà. All’evento hanno partecipato il Centro Educativo “don Pino Terracina” di Francavilla gestito dalle cooperative sociali Angelicum e Senis Hospes ed il Centro Socio Educativo Angelo Custode ed il Chiostro di Lauria. L’iniziativa ha visto la partecipazione degli studenti dell’Istituto Comprensivo Benedetto Croce di Latronico. Hanno collaborato le associazioni “Il tassello”, “La Forgia del Sinni”, la Croce Rossa di Francavilla e la Protezione Civile del Sinni. Hanno partecipato gli amministratori di Latronico e Francavilla. La giornata è stata dedicata alla memoria di Francesco Germano.

L’evento

L’attesa

set 222014
 

Il 20 settembre 2014 vi è stata una grande festa ad Agromonte Mileo di Latronico per accogliere un gruppo di rifugiati provenienti dall’Africa e dal Medioriente. L’iniziativa ha dimostrato come si può convivere nel rispetto, nella solidarietà e nell’amicizia.

Alcune immagini dell’inziativa

Le interviste: Fausto De Maria, Dario Maturo, gli operatori di Senise Hospice, gli ospiti, don Pino Marino

feb 122014
 

Fa scalo a Francavilla in Sinni l’ultima iniziativa promossa dal costituendo gruppo dell’Unitalsi di Senise. Giovedì prossimo 13 febbraio, infatti, presso il Cineteatro “Columbia” andrà in scena “I Promessi Sposi”, una parodia in due atti recitata in dialetto senisese, alla quale prenderanno parte anche gli utenti del centro diurno per disabili gravi “Don Pino Terracina” di Francavilla in Sinni. Il sipario è previsto per le ore 20.30.
Attraverso la metafora del teatro i partecipanti al laboratorio dell’Unitalsi, hanno fatto esperienza del proprio ruolo nel mondo e nella vita. In particolare, gli amici disabili, si sono trasformati da persone bisognose di cure, in “attori” responsabili della loro crescita umana, diventando testimoni privilegiati della Grazia che salva tutti, qualunque sia la personale condizione di vita.
Lo spettacolo, il cui ricavato sarà interamente devoluto in beneficenza, è stato allestito grazie al contributo di un’azienda locale, in tandem con l’associazione sportiva dilettantistica “F.C. Francavilla”, nonché con la partecipazione del Comune di Francavilla in Sinni attraverso l’assessore alle Politiche Sociali Cinzia Sorace e la consigliera Angela Placanico.
“Abbiamo aderito volentieri a questa manifestazione, che personalmente considero tra le più belle ed importanti, – ha spiegato il sindaco Francesco Cupparo- per dare la possibilità, a chi è meno fortunato di noi, di sentirsi protagonista e soprattutto uguale agli altri, senza essere secondo a nessuno e per questo, mi complimento con i promotori. Inoltre- ha concluso il primo cittadino- abbiamo chiesto anche la partecipazione del Francavilla calcio, da sempre vicino al Centro “Don Pino Terracina” e delle scuole per consentire ai ragazzi di familiarizzare con le persone diversamente abili, facendo capire loro quanto sia giusto e importante aiutarli anche con una semplice visita”.

Egidia Bevilacqua

locandina promessi sposi unitalsi francavilla

ago 282013
 

Grazie ad un lavoro di riqualificazione ben riuscito, il Sindaco Giuseppe Castronuovo ha inaugurato il 27 agosto scorso una piazza davvero caratteristica. Tanti sono gli elementi che rendono il luogo straordinario: l’originale scalinata, i flussi d’acqua lungo le mura del complesso monumentale adiacente all’antichissima chiesa parrocchiale, l’arco che rappresenta idealmente l’entrata, la porta d’ingresso ideale della città. Alla cerimonia di inaugurazione ha partecipato il parroco di Senise don Pino Marino e, in rappresentanza della Regione Basilicata, l’Assessore Attilio Martorano. Il primo cittadino ha anticipato che ben presto verrà dato un nome alla piazza (probabilmente sarà dedicata a San Francesco).

lug 052013
 

Settanta anni fa don Egidio Guerriero, di venerata memoria, diventava sacerdote. E i preti che lo hanno conosciuto con la celebrazione di giovedì 4 luglio, lo hanno ricordato, benedicendo il Signore per la sua vita santa.
Innamorato dei giovani e della loro felicità, fu uomo tutto di Dio. A Senise i più grandi lo ricordano con ammirazione e riconoscenza. I più giovani conoscono il racconto della santità della sua vita. A più di vent’anni dalla sua “nascita al cielo” il suo ricordo rimane vivo. Sono tante le vocazioni che proprio da Senise sono germogliate: Sacerdoti e religiose che riconoscono in don Egidio e nell’esperienza della vita comune dei sacerdoti, nella cittadina sinnica, due riferimenti fondamentali.

Una settimana di cammino spirituale anche a Senise ha preparato la Comunità a vivere degnamente un evento di grazia che si rinnova nella Diocesi di Tursi-Lagonegro. Le celebrazioni con i sacerdoti che hanno preceduto l’attuale parroco, don Pino Marino, nella guida della Comunità; l’adorazione eucaristica animata dai giovani giovedì sera; il musical “E fissatolo lo amò”, scritto da Luigi Tuzio, prossimo diacono, e diretto da don Tiziano e Rosetta Polito…

Michelangelo e Giovanni diventeranno preti domani 6 luglio, ordinati da monsignor Francesco Nolè, nei pressi della Chiesa di San Francesco d’Assisi a Senise, con la celebrazione che inizierà alle ore 18.30.

Don Michelangelo Crocco è nato il 19 febbraio 1979. Dopo il diploma di ragioneria a Senise, va a Viterbo per gli studi, dove si laurea in “Conservazione dei beni artistici e biblioteconomia”. Qualche esperienza lavorativa nel Centro Italia poi, dopo il periodo di discernimento, è al Seminario di Viterbo e dal 2009 ha continuato la formazione a Potenza. Ha svolto il ministero diaconale a Chiaromonte, collaborando nelle attività della Parrocchia, impegnato anche nella Mensa della carità.

Don Giovanni Messuti è nato il 12 febbraio 1987. Ha frequentato il Liceo scientifico-linguistico a Sant’Arcangelo. Dopo la Maturità ha vissuto l’iter formativo presso il Seminario di Basilicata. Ha vissuto l’anno diaconale a Roccanova, coadiuvando il nuovo parroco don Domenico Martino che è succeduto quest’anno a don Enio De Mare, con il quale aveva già collaborato altri due anni, oltre ad averlo avuto in Parrocchia negli anni dell’adolescenza.

Domenica 7 luglio alle ore 9.30, nella Chiesa Madre don Giovanni presiederà la Prima Messa; don Michelangelo alle ore 11.30 nella Chiesa di San Francesco.
don Giovanni Lo Pinto

Crocco e Messuti

nov 042012
 

Il 3 di novembre del 2012 sarà una data da incorniciare per la comunità di Senise. Nel ricordo  dei 10 anni della scomparsa, è stata intitolatata una piazza alle eroica suor Orestina legatissima alla comunità di Senise e ai senisesi . Alla presenza di un bel gruppo di ancelle del Sacro Cuore  giunte da varie parti d’Italia è stato anche dedicato alla dinamica suora di origini venete,  un pomeriggio di approfondimento. Centrale è stata la celebrazione di una messa in suffraggio. A coordinare l’iniziativa il parroco don Pino Marino coadiuvato dalle associazioni  delle parrocchia ed in particolare  dal sodalizio del Sacro Cuore e del Buon Samaritano.

 

 

Il ricordo in chiesa

 

Le interviste con alcuni degli organizzatori

Le interviste alle Ancelle del Sacro Cuore: suor Giorgina Cutrario, suor Maria Giustina Guida, suor Pasqualina Del Vecchio

ott 112012
 

E’ stata una serata straordinaria quella vissuta dalla comunità di Senise strettasi intorno alla Madonna di Viggiano. Don Pino Marino, parroco della città ha organizzato nel migliore dei modi una visita attesa con grande trepidazione.
Meravigliosa l’accoglienza, i quartieri sono stati illuminati da migliaia di luci. Commossi i sindaci di Senise, Laurenzana e Viggiano che hanno partecipato all’evento religioso svoltosi il 10 ottobre scorso.

La processione in presa diretta

L’intervista a padre Antonio

I portatori della Madonna di Viggiano con il cantautore Antonio Labate

La interviste ai portatori della Madonna

Due devoti speciali: Gaspare Uccelli e Antonio Labate