Flash Feed Scroll Reader
giu 062015
 

Giovedì 4 giugno 2015
Che spettacolo vedere oggi pomeriggio il preside dell’Isis Miraglia di Lauria Natale Straface con il professore Pino Sassano (un tempo insieme manager turistici) presentare un evento che caratterizzerà il prossimo autunno culturale nell’area sud della Basilicata. L’obiettivo è di avvicinare i giovani alla lettura dei libri. Il presidente dell’iniziativa è Andrea Camilleri. Bel colpo!
P.S. Ho scoperto questo bel brano per chiudere bene la giornata.

Venerdì 5 giugno 2015
Alici a scapici. Non capita spesso che nel leggere un articolo se ne avverta anche il profumo. L’ottima signora Teresa Mandarini ha preparato per il giornale un articolo che ripercorre la fiera di San Pietro a Lauria. Una fiera di bestiame ma anche di tanti sapori. Ricordo delle grandi ciarle dove venivano poste in bella mostra i pesci, l’aceto pungeva il naso. Non poche mosche facevano capolino nei dintorni di quelle signore che preparavano quei richiestissimi panini. Erano altri tempi. Ricordo la gioia di quella giornata. Ci si accontentava di poco.

Sabato 6 giugno 2015
Vi è un luogo incantevole nel territorio di Lagonegro. Santa Maria degli Angeli. Come ogni anno accoglie un’iniziativa tesa e valorizzare una figura eccezionale: il venerabile Nicola Molinari, vescovo cappuccino. Tra gli animatori delle attività l’infaticabile Salvatore Falabella che è anche un valente musicista. Sentirlo parlare del venerabile è una gioia. Mi specchio in lui quando parlo o rifletto sul Brancati. Quando faremo in autunno il premio dedicato al cardinale il gruppo del Molinari va invitato e premiato per un impegno magnifico. Un passaggio merita anche il prof. Roberto Picardi, un grande storico ed ottimo relatore, assolutamente da continuare a valorizzare. Ha offerto tanti spunti. Uno di attualità. Si parla di accoglienza, di sfruttamento di migranti. Nell’800 ben 150 milioni di africani vennero fatti letteralmente scomparire. All’epoca gli Usa sfruttarono oltre ogni limite queste povera gente. Secondo spunto Voltaire: “campione di modernità”, definiva i neri mostri immondi dall’aspetto disumano. Definiva così anche gli ebrei…
Per concludere vi propongo un bel dialogo, registrato il 6 giugno, con Salvatore Falabella uno dei pilastri dell’associazione legata al Molinari, persona ispirata ed entusiasta del frate.

Sabato 25 luglio 2015
Don Franco Alagia ha festeggiato oggi a Lauria 45 anni di sacerdozio. Fu ordinato prete dal vescovo Pezzullo proprio nel giorno del patrono del rione inferiore. Don Franco non avrebbe immaginato che dopo un pò sarebbe diventato la guida della parrocchia intitolata all’apostolo Giacomo. Segni. Nei giorni scorsi la signora Chiarelli dal Comune di lauria mi chiama e mi dice: ho trovato l’atto di nascita di Nicola Santo che cercavi, abitava in via Giovanni da Procida, al numero 34. Incredibile: di fronte alla casa della mia infanzia e della mia giovinezza. Abbiamo giocato nella stessa strada! Segni.

Mercoledì 29 luglio 2015
Pur nella tristezza di un pomeriggio rotondese nel quale ho portato il saluto a Silvestro Maradei, sincero compagno di strada dell’Eco, colpito dalla perdita della cara  mamma,  sono tornato soddisfatto di aver partecipato ad un incontro nel quale si è ricordato Rocco Mazza, politico ed imprenditore socialista. Il 1° settembre ceertamente dedicheremo una pagina a questo personaggio che mi ha stupito per la sua poleidricità: dalla vita amministrativa provinciale… ai kiwi. Molto belli sono stati gli aneddoti e i ricordi dei suoi amici e compagni: Gianni Pittella, Gabriele Di Mauro, Tonino Brando e tanti altri. E’ stata una bella serata che ha consolidato uno spunto che speriamo sarà presente in un evento politico di metà settembre al quale tengo molto.

Domenica 16 agosto 2015
E’ stata intitolata una strada a Castelluccio Superiore ad un sindaco che tanto si prodigò per la sua città. Castelluccio (sia Inferiore che Superiore) sono sempre molto ospitali. Si avverte un clima positivo ed accogliente. La storia del primo cittadino Aurelio Pennella è da approfondire, riporta all’attenzione generale uno stile che la politica come  la società hanno ormai smarrito.

Sabato 29 agosto 2015
Stiamo lavorando all’iniziativa di ottobre che vogliamo provare a consolidare….l’inaugurazione di palazzo Marangoni si sta avvicinando. L’Arcivescovo Cantisani sarà il premiato. Vi sono poi altre idee, vi è da presentare ufficialmente il libro su Nicola Santo… ne parleremo. Ieri mi stava venendo un colpo all’Eco… sento bussare ed apro: è Biagio Cantisani…ci sono buone notizie!

 

Domenica 30 agosto 2015
L’occasione di una manifestazione di atletica permette di evidenziare il radicamento a Lauria di una disciplina che ha sfornato tanti talenti. Con Raffaele Papaleo abbiamo ricordato le sfide in notturna, ìd’estate, del Club Atletico Lauria. Mi è venuta in mente la bellissima gara di Rito Lamboglia. Erano gli anni ’80,  crudo di tattica, Rito partì a razzo in una gara lunga. Scompaginò i piani degli atleti vere star di Lauria: pantaloncini alla moda, scarpette fiammanti, gel, ragazze bellisssime a fare il tifo.  Arrivò terzo con le Mecap mezze bucate… ma in fondo aveva vinto lui!

Lunedì 1° settembre 2015
Un’intervista casuale a Biagio Cantisani, autore di un fortunato libro su Lauria, sul terrazzo di Palazzo Marangoni, ci ha permesso di ricordare don Peppino Ginnari, scherzoso parroco di Lauria Inferiore per vari decenni. Ricordo la sorella anziana, donna Angelina (donn’angiulina) che abitava il palazzo antico. Il portone maestoso era la porta di calcio di interminabili partite dove si perdeva il conto dei gol. Nel quartiere di San Matteo vi era anche la figura mitica del “maggiore” una persona vulcanica che stimolava i giovani con manifestazioni di ogni tipo. Più giù, la dimora dell’ultima discendente di Amerigo Vespucci, Urania. Scorrono i fotogramminella amente di un film che sembra girato da Tornatore.

Sabato 5 settembre 2015
Rivedere dopo tanto tempo Davide Nesi, il grande esperto toscano di ferrovie e di treni. Grazie al suo lavoro realizzammo un libro “La ferrovia tradita” che ancora ci è richiesto. Abbiamo fatto una bella intervista, abbiamo annunciato importanti progetti per il 2016.
 

 

BLOG

apr 172014
 

Nell’imminenza della Santa Pasqua,i Maestri del Lavoro del Consolato di Potenza hanno partecipato il giorno 12/04/2014 ad una Messa ,celebrata nella Chiesa di S. Giuseppe Lavoratore in Potenza,officiata dal Parroco don Peppino Nolè.

Una occasione che annualmente si ripete per consentire ai Maestri ed alle loro
famiglie di ritrovarsi insieme per ricevere il Precetto Pasquale,oltre che per trascorrere in armonia una giornata di serenità e di gioia,in attesa della rituale manifestazione del 1° Maggio,dove si procederà ad accogliere i nuovi insigniti che per questo anno saranno n° 11 nuove “ Stelle al Merito “.

Dopo la S. Messa ,la giornata è continuata in un rinomato ristorante della città, dove il Console Regionale MdL Antonio Papaleo ed il Console Provinciale MdL Lorenzo Bernardino hanno salutato i presenti invitandoli a continuare nell’azione di quotidiana testimonianza dei valori di cui ogni Maestro è portatore,tanto più necessaria in questa difficile stagione che vede il lavoro sempre più una sorta di miraggio per chi non ce l’ha e una costante preoccupazione di perderlo per chi è riuscito ancora a mantenerlo.

Significativa è stata ,pertanto ,l’omelia del Parroco che ha voluto richiamare la figura del Signore che, spogliatosi della Sua grandezza, ha voluto farsi umile fino ad essere servo ; un monito forte perché l’umanità sappia sempre più impegnarsi verso quanti sono i più piccoli,i più poveri,i più in difficoltà, specie in una società fatta di forti discrimini.

papaleo

gen 132014
 

Il 12 gennaio 2014 sarà una data indimenticabile per la comunità di Episcopia. Dopo mezzo secolo di ininterrotto ed apprezzato servizio sacerdotale, don Peppino Castelluccio ha idealmente passato il testimone a don Serafino La Sala già vice parroco di Nova Siri. Tantissimi parrocchiani novasiresi hanno accompagnato  con  commozione il giovane sacerdote alla nuova sede parrocchiale.  Episcopia ha partecipato numerosa all’evento, impeccabile l’organzzazione e l’accoglienza coordinata dal sindaco Costanzo e dalle associazioni  locali.

L’arrivo in piazza Arcieri e i primi commenti

La messa

Gli auguri nel piazzale

I momenti salienti e le interviste

gen 112014
 

Dal 12 gennaio 2014 don Peppino Castelluccio non sarà più il parroco di Episcopia. Al suo posto, don Serafino La Sala, nella continuità dei valori e dell’impegno che certamente il neo parroco saprà profondere. Don Peppino ha dedicato 50 anni della sua missione sacerdotale ad Episcopia. Prete ispirato e colto, rimarrà sempre nei cuori dei suoi parrocchiani. Riproponiamo, in occasione di questo avvicendamento, una intervista realizzata qualche tempo fa.

gen 142012
 

L’associazione Epicanto è partita con il piede giusto. Il week end culturale che si svolge ad Episcopia dal 13 al 15 gennaio sta vedendo convenire nella città millenaria personalità del mondo della cultura, del sociale, e dell’arte. Il 13 gennaio è stata riaccesa l’attenzione sulla Chiesa di Santa Maria del Piano che necessita di interventi urgenti. Maiuscole sono state le relazioni della professoressa Elisa Conte presidente dell’associazione, del parroco don Peppino Castelluccio e della pasticceria e ricercatrice gastronomica Carolina Calabrese. L’intervento del Sindaco ha svelato un importante riconoscimento culturale nazionale tributato alla città di Episcopia. Significativo è stato l’allestimento rievocativo nel convento, in particolare il refettorio ai tempi del monastero di San Lorenzo, curato da Franca Iannuzzi e Pina Ferrara. Fattivo e concreto il dinamico contributo della Proloco con le sue tante energie giovanili. Ottima la conduzione della prima serata a cura di Pino Costantini, apprezzato medico e scrittore.

Interviste prima serata: Pino Costantini, Elisa Conte

Prima parte

Seconda parte

Terza parte

Quarta parte

Quinta parte

Sesta parte

Settima parte

Ottava parte

ott 172011
 

Foltissima partecipazione popolare ad Episcopia in occasione della riapertura della chiesa madre avvenuta domenica 16 ottobre 2011. La comunità ha salutato con entusiasmo l’evento atteso da 11 anni. Alla cerimonia hanno partecipato le massime autorità locali e regionali. Hanno presenziato i riti religiosi il parroco don Peppino Castelluccio e Mons. Francesco Nolè Vescovo di Tursi-Lagonegro. La città rappresentata dal Sindaco Biagio Costanzo ha ringraziato il parroco per i 50 anni di sacerdozio donati alla comunità.

set 252011
 

La notizia è ora ufficiale dopo una serie di incertezze. Il 16 ottobre prossimo, a partire dalle 16.30 sarà inaugurata la Chiesa madre. Grande soddisfazione è stata espressa dal sindaco Biagio  Costanzo. Ricordiamo che il sacro tempio ha avuto una profonda ristrutturazione in seguito al Sisma. Don Peppino Castelluccio ha sottolineato l’importanza per la comunità della storica riapertura.