BASILICATA Flash Feed Scroll Reader
CALABRIA Flash Feed Scroll Reader
CAMPANIA Flash Feed Scroll Reader
Apr 082018
 

E’ stata un’iniziativa nella quale è emerso il cuore di Latronico. Nella bella Basilica di Sant’Egidio grazie all’ispirato coro polifonico ‘Kerigma’ e alla Parrocchia,  il 7 aprile 2018 si è svolto un ‘Concerto Memorial’ per ricordare il piccolo Davide, strappato dalla vita da una malattia. La serata si è trasformata, come ha evidenziato il parroco don Giovanni Costanza, in  un momento di intensa e profonda preghiera.


Il concerto


Le interviste: don Giovanni Costanza, Fausto De Maria, Egidio Giordano, Ettore Panizzo, i genitori di Davide: Domenico e Maria,  Maria Luigia Lobefalo 

Mar 302018
 

Il Mercoledì santo, 28 marzo 2018, a Tursi-Lagonegro è stata celebrata la Santa Messa Crismale.
“Perdonatemi se la mia voce non risponde alle vostre attese”, quasi a dire: “perdonatemi se l’influenza non mi permette di rivolgermi a voi con la solita determinazione”. E’ iniziata con questa affermazione la celebrazione della santa Messa Crismale nella Cattedrale di Tursi, presieduta per la seconda volta da Mons. Vincenzo Orofino che a giugno prossimo compie due anni alla guida della Diocesi dei due mari della Basilicata. Tanta attesa nel Popolo Santo di Dio, accorso particolarmente numeroso per l’occasione della celebrazione di quest’anno, poche settimane dopo quanto è stato oggetto di tanta attenzione da parte di alcuni giornali e causa di sofferenza, penitenza e mortificazione per il Clero diocesano e per l’intera comunità diocesana, come Mons. Orofino stesso ha richiamato nel corso dell’omelia.
“Cari confratelli, siamo chiamati a vivere nella fedeltà le promesse sacerdotali di castità, povertà e obbedienza, e fanno bene i fedeli laici ad aspettarsi che noi sacerdoti corrispondiamo alle attese con una fedeltà grande, con un amore totalizzante perché non si può pensare alla vita di un sacerdote come ad un part time. Il sacerdozio è una realtà totalizzante: il sacerdote è presbitero, egli si identifica con il suo ministero, la sua vita deve esprimere la bellezza di un mistero, quello dell’appartenenza a Cristo sacerdote, re e profeta che si fida di creature fragili per porgere al mondo la gioia della vita nuova che scaturisce dalla pasqua”. Le lacrime di commozione del Vescovo, quando ha richiamato i cinquant’anni di sacerdozio vissuti nella fedeltà da don Giacinto Giacobino (ordinato il 16 marzo 1968) e da don Giovanni Lippolis (ordinato il 14 settembre 1968), siano preziose agli occhi di Dio e della Comunità diocesana: nonostante le infedeltà di qualcuno, il presbiterio desidera rendere visibile Cristo buon pastore ed eterno sacerdote, portare a tutti il buon profumo di Cristo che il crisma consacrato nella celebrazione rende visibile. “Servite tutti, servite con gioia, servite sempre il Corpo santo di Cristo, la sua Chiesa, il mondo intero”, il Vescovo lo ha chiesto ai presbiteri in maniera più forte del solito quest’anno consapevole dello “scandalo che c’è stato” ma invitando in maniera ancora più decisa ad essere vicini a chi ha provocato tanto smarrimento nei fedeli.
Al termine della celebrazione è stato Egidio Giordano, segretario del consiglio pastorale, ex sacerdote, a porgere gli auguri al Vescovo e al presbiterio in occasione della Festa del Sacerdozio.

Ott 122017
 

La testimonianza dei santi è sempre attuale e parla al cuore e all’intelligenza delle persone come nessuna parola umana riesce a fare. Consapevole di questo, mons. Vincenzo Orofino, in occasione del ventennale della beatificazione del sacerdote lauriota Domenico Lentini, con specifico decreto, ha indetto uno speciale “Anno Lentiniano” che si apre il 12 ottobre nella chiesa di Lauria Superiore che custodisce le spoglie mortali del Beato, con una solenne concelebrazione eucaristica, presieduta da Mons. Rocco Talucci, già vescovo di Tursi-Lagonegro al momento della beatificazione (12 ottobre 1997) e concelebrata dallo stesso vescovo diocesano e numerosi sacerdoti.
“Dando voce al vostro comune sentire – scrive il Presule alla Comunità diocesana – indìco per tutta la diocesi di Tursi-Lagonegro un particolare anno dedicato all’approfondimento della vita, dell’insegnamento e della testimonianza evangelica del Beato Domenico Lentini. Esso avrà inizio il 12 ottobre 2017 e si concluderà il 12 ottobre 2018. Sarà un anno durante il quale ci metteremo alla scuola di un uomo autentico e di un sacerdote zelante che ha preso sul serio Gesù Cristo e il Suo messaggio, trovando in Lui le ragioni della sua vita e della sua missione. Un anno di intensa preghiera e di profonda riflessione per imparare dal “Beato” a dare forma eucaristica alla nostra vita e a stare nel territorio con lo sguardo della fede per saperne riconoscere le esigenze e valorizzare le potenzialità. Un anno scandito da importanti appuntamenti spirituali e pastorali, con il coinvolgimento attivo di tutta la Comunità diocesana. Tutti noi siamo chiamati a metterci alla sua scuola per amare e seguire Gesù Cristo, riconoscendolo nei poveri, servendolo nei giovani e adorandolo nell’Eucaristia, per stare nella Chiesa con cuore docile e servirla con abnegazione fedele, corrispondendo con verità alla nostra vocazione umana e cristiana”.
Un anno speciale per celebrare e riproporre le virtù eroiche di un sacerdote esemplare attraverso una vasta gamma di iniziative ecclesiali e culturali, così come Mons. Orofino ha indicato nell’Agenda diocesana e proposto ai consigli pastorali delle parrocchie di Lauria, Castelluccio Superiore e Nemoli riuniti insieme martedì 10 u.s. per una proficua programmazione pastorale unitaria. “Meno culto e più cultura” è lo slogan che il presule ha efficacemente usato per indicare l’obiettivo prioritario di passare da una pastorale di conservazione a una più chiaramente missionaria e di frontiera.
Orofino, riproponendo l’insegnamento di Papa Francesco e la testimonianza del Lentini, chiede a tutti di “uscire” dalle sagrestie per “andare” ad annunciare Gesù Cristo e il suo messaggio liberante lì dove le persone vivono.
don Giovanni Lo Pinto

lentini

Lug 242017
 

E’ stata una cerimonia intensa e commovente quella che si è svolta nella chiesa parrocchiale di Praia a Mare il 23 luglio 2017. Grazie ad un gruppo di laici devoti capitanati da Vittorio Greco della “santa bambina” e alla lungimiranza del parroco don Franco Liporace, è stata accolta nella comunità una reliquia della Santa.


La cerimonia


Le interviste: Vittorio Greco, don Giovanni Alberti, Ines Orsini, don Franco Liporace

rr

Dic 282016
 

E’ stata celebrata nella parrocchia di San Nicola in Lauria la giornata diocesana dei ministranti meglio noti come chierichetti. Alla giornata hanno partecipato molti sacerdoti ed il Vescovo Orofino seduto tra i banchi con i chierichetti. Mons. Iacovino ha parlato ai ragazzi della vita del Beato Lentini.


Le interviste: mons. Vincenzo Iacovino, don Giovanni Lo Pinto, mons. Vincenzo Orofino, don Luciano Labanca

Lug 312016
 

Continuano gli eventi del programma estivo tortorese “Aperti per Ferie 2016”, realizzato dall’Assessorato al Turismo del Comune di Tortora.
Sei giorni dedicati agli artisti di strada, dal 2 al 6 ed il 10 agosto, organizzati dalla Pro Loco con il patrocinio del comune. Giocolieri, trampolieri, mangia fuoco, animeranno Piazza Stella Maris, il Centro Storico e il Corso Aldo Moro, alle ore 21,30.
Tanti gli eventi in Piazza Stella Maris a partire dalle ore 21,30.
L’1 agosto, il concorso di bellezza “Miss Tortora”.
Sempre organizzato dalla Pro Loco, il 7 agosto, si terrà la manifestazione “Falsi d’Autore”.
Evento musicale con l’eclettica cantante Ylenia Iorio e Mario Rosini salito sul podio del Festival di San Remo nel 2014, l’8 agosto.
“L’Amor che move il sole e le stelle” è il tema di quest’anno della sfilata dell’Atelier Montesano.
L’11, una notte dedicata alle tradizioni con la musica popolare di Alessandro Gaudio in concerto, organizzata dalla Pro Loco.
Il 12, tributo musicale a Lucio Battisti con il concerto “Il mio canto libero”.
Il nuovo spettacolo della Compagnia Teatrale Tortorese “La Giusta Misura”, verrà messo in scena il prossimo 13 agosto.
Il 16, Luca Nasti interpreterà la canzone classica napoletana con il concerto ‘O Mare.
Il cantautore Bono Rondelli, una delle personalità più eclettiche e geniali del panorama musicale italiano, si esibirà il 18 agosto.
Il 22, festeggiamenti in onore della Madonna Stella Maris, con la processione in mare alle ore 18. A partire dalle ore 21.30, si terrà un concerto live della band AudioMagazine.
Dal 26 al 28 agosto, Piazza Stella Maris sarà animata dal Pizza Festival, con musica, artisti e tanto divertimento a partire dalle ore 21,30.
Gli appuntamenti del programma estivo nel centro storico si terranno sempre a partire dalle ore 21.30, il 14 agosto con una serata dedicata alla musica italiana con Dynamic Duo.
Una sfilata in abiti da sposa antichi e da cerimonia a cura della Pro Loco, per trascorrere una serata da sogno, il 17 agosto, con il “Borgo si veste di bianco”.
Marco Francomano Band si esibirà il 19, sempre al centro storico.
Il 21, festa religiosa e musica live per i festeggiamenti in onore della Madonna Addolorata ad Acqualisparti (frazione montana) alle ore 18,30.
Presso la sede della Pro Loco, in via Panoramica al Porto, si terrà il cineforum, il 25 agosto alle ore 21,30.
Nel ricco programma estivo, non manca la rassegna dedicata alle presentazioni dei libri a partire dalle ore 20,30.
Il 4 agosto, presso il centro storico ci sarà la presentazione del libro di don Giovanni Mazzillo.
L’8 agosto, in Piazza Stella Maris, Lo Giudice Francesco presenterà il libro “Cambiare il Sud per cambiare l’Italia”.
Il 12 agosto, sempre in Piazza Stella Maris, ci sarà la presentazione del libro “A muso duro” di Agnese Belardi.
Il 14, Salidea Valente, presenterà il suo libro “Confessioni di un Brigante”, presso il centro storico.
“Abbiamo cercato – ha spiegato Sergio Tranchino, assessore al Turismo – di realizzare un programma estivo che potesse accontentare tutti. Attenzione è stata data ai più piccoli, come ai giovani. Non mancano eventi per le famiglie e per gli adulti. L’estate tortorese offre ai suoi visitatori musica, teatro, intrattenimento, enogastronomia e tanto altro ancora”.
Tanti gli eventi del programma estivo tortorese, disponibile presso l’info-point della Pro Loco, in Piazza Stella Maris.

tortora

Mag 012016
 

Il 1° maggio 2016 è stato benedetto dal parroco don Giovanni Costanza un’automobile che sarà a disposizione dei cittadini di Latronico per gli spostamenti verso le strutture sanitarie della regione. Soddisfatta l’Amministrazione Comunale presente con il sindaco De Maria, il vicesindaco Forastiere e gli assessori Maturo a Castellano.

Feb 272016
 

Il 27 febbraio 2016 la comunità ha festeggiato Egidia Falabella di Latronico. Straordinaria è come sempre la cordialità e l’ospitalità dei latronichesi che si distinguono per bontà d’animo e generosità. La signora Egidia ha ricevuto la visita di tanti familiari ed amici, del parroco don Giovanni Costanza, del sindaco Fausto De Maria e degli amministratori comunali.