Flash Feed Scroll Reader
nov 272015
 

Il 26 novembre 2015 si è riunito il Cosiglio Comunale di Lauria. Ecco l’Ordine del giorno:
1)Ratifica deliberazione Giunta Comunale n.104 del 12.10.2015 avente ad oggetto “Variazione al Bilancio di previsione esercizio finanziario 2015/2017;
2)Ratifica deliberazione Giunta Comunale n.112 del 26.10.2015 avente ad oggetto: Approvazione autonomo piani finanziari: “Realizzazione nuovo impianto di depurazione percolato alla località Carpineto; “Realizzazione loculi cimiteriali del rione Inferiore”. Variazione al Piano Triennale 2015/2017 ed elenco annuale 2015. Variazione al Bilancio 2015/2017;
3) Assestamento generale del bilancio di previsone 2015/2017 ai sensi dell’ar. 175, c.8 del Decreto legislativo 18.8.2000 n. 267.

dic 302014
 

Il Presidente del Consiglio Comunale di Lauria Domenico Cirigliano ha convocato l’ultima seduta della massima assemblea cittadina. Di seguito l’Ordine del Giorno:

1) RATIFICA DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE N. 113 del 29.11.2014 avente ad oggetto “VARIAZIONE AL BILANCIO, CON URGENZA, PER INTERVENTI FINANZIATI DA PARTE DELLA REGIONE BASILICATA”.

2) APPROVAZIONE AUTONOMO PIANO FINANZIARIO RELATIVO AI LAVORI DI OPERE COMPLEMENTARI FINALIZZATE ALLA ATTIVAZIONE E REALIZZAZIONE DEL PIANO DI CARATTERIZZAZIONE RELATIVO AL SISTEMA INTEGRATO PER LA GESTIONE DEI RIFIUTI SOLIDI URBANI IN LOCALITA’ CARPINETO DEL COMUNE DI LAURIA – VARIAZIONE AL PIANO TRIENNALE 2014/2016 ED ELENCO ANNUALE 2014.

3) APPROVAZIONE AUTONOMO PIANO FINANZIARIO RELATIVO AI LAVORI DI REALIZZAZIONE DEL SISTEMA DI CONTROLLO AUTOMATICO VARCHI D’INGRESSO ALL’AREA PRODUTTIVA IN LOCALITA’ GALDO – VARIAZIONE AL PIANO TRIENNALE 2014/2016 ED ELENCO ANNUALE 2014.

4) APPROVAZIONE AUTONOMO PIANO FINANZIARIO RELATIVO AI LAVORI DI REALIZZAZIONE DI UN RIFUGIO IN QUOTA AL LAUDEMIO – VARIAZIONE AL PIANO TRIENNALE 2014/2016 ED ELENCO ANNUALE 2014.

5) ORDINE DEL GIORNO avente ad oggetto: “ISTITUZIONE LICEO MUSICALE” presentato dal consigliere comunale Francesco Forte – LAURIA LIBERA.

6) ORDINE DEL GIORNO avente ad oggetto: “AUTORIZZAZIONI RELATIVE ALLA CONCESSIONE DI DERIVAZIONE DI ACQUA PUBBLICA SUPERFICIALE AD USO IDROELETTRICO NEL BACINO DEL NOCE” presentato dal COMITATO PER LA SALUTE DEL FIUME NOCE .

lug 042014
 

Finalmente ci sono tempi certi per l’avvio dell’impianto di trattamento rifiuti in località Carpineto.
Infatti, a seguito dell’approvazione della delibera di Giunta regionale n.730 del 20 giugno 2014 con cui viene concesso al Comune di Lauria un finanziamento “ad hoc” per oltre 729mila euro, è stato pubblicato in queste ore il bando per l’esecuzione dei lavori previsti dal Piano di caratterizzazione del sito, i cui termini scadranno il 26 agosto prossimo.

Il Piano sarà attuato al massimo entro sei mesi dall’avvio dei lavori. Sulla base dei risultati che esso produrrà si verificherà se la contaminazione già accertata deriva dalla vecchia vasca di raccolta oppure dalla nuova e si stabilirà che tipo di interventi è necessario mettere in atto relativamente al sito e alla vasca (bonifica o altro). In sostanza, la caratterizzazione fotograferà la situazione e consentirà una prima analisi di rischio per l’eventuale messa in esercizio dell’impianto di trattamento. Struttura che, intanto, in queste settimane è oggetto delle previste azioni di collaudo.
L’acquisizione dei risultati dell’analisi di rischio e il completamento delle operazioni di collaudo consentiranno l’avvio della piattaforma di trattamento in tempi più rapidi possibili, secondo il programma condiviso con l’Osservatorio regionale dei rifiuti.

Soddisfazione viene espressa dall’Amministrazione comunale di Lauria.
«Dobbiamo ringraziare la Regione Basilicata per aver scelto di venirci incontro: l’alternativa all’accoglimento della nostra richiesta di concessione di un finanziamento a fondo perduto sarebbe stato l’accesso al Fondo rotativo, ovvero l’accensione di un mutuo da parte dell’ente che avrebbe significato gravare sulle tasche del contribuente lauriota», spiegano il sindaco Gaetano Mitidieri e l’assessore all’Ambiente Donato Zaccagnino.
Il primo cittadino di Lauria sottolinea poi come «stiamo concretizzando il programma su cui si è lavorato per tre anni». Ora, «con la collaborazione della Regione e le azioni messe in campo, speriamo di vedere la luce. C’è ottimismo per una soluzione che – conclude Mitidieri – può dare respiro e segnali di ripresa a Lauria e all’intero territorio».

municipio

apr 302014
 

Il 28 aprile aprile 2014, è stato convocato il Consiglio Comunale di Lauria. Al centro dell’attenzione alcune interrogazioni ma soprattutto il rendiconto di Bilancio con una serie molto interessanti di spunti proposti dal neo assessore Boccia e la nuova situazione politica che ha visto l’allargamento della Maggioranza. ma ecco i punti all’ordine del giorno.

1) SVOLGIMENTO INTERROGAZIONE (proponente Capogruppo Consiliare Labanca Mariano – “Per Lauria” gia’ PDL): “Servizio protezione civile”.

2) SVOLGIMENTO INTERROGAZIONE (proponente Capogruppo Consiliare Labanca Mariano – “Per Lauria” gia’ PDL): “Costruzione Centro Aggregazione Sociale”.

3) SVOLGIMENTO INTERROGAZIONE (proponente Capogruppo Consiliare Labanca Mariano – “Per Lauria” gia’ PDL): “Servizi igienici pubblici”.

4) SVOLGIMENTO INTERROGAZIONE (proponente Capogruppo Consiliare Labanca Mariano – “Per Lauria” gia’ PDL): “Pericoli persistenti sulle strade comunali Rosa e Capraro”.

5) SVOLGIMENTO INTERROGAZIONE (proponente Capogruppo Consiliare Labanca Mariano – “Per Lauria” gia’ PDL): “Segnaletica di divieto, posta al punto di origine della SP 3, centro abitato rione superiore”.

6) SVOLGIMENTO INTERPELLANZA (proponente Capogruppo Consiliare Lamboglia Angelo – Lauria Libera ): “Attivazione del campo di telefonia mobile nel Comune di Lauria nelle contrade Galdicello, Melara ed Altecoste”.

7) RICONOSCIMENTO DEBITI FUORI BILANCIO, ai sensi dell’art. 194 – 1° comma, lett. A) del D.Lgs. 267/2000, PER ANALISI AI POZZI PIEZOMETRICI, ALL’ACQUA DI VASCA ED ALL’ACQUA DI SOTTODRENO PRESSO L’IMPIANTO DI TRATTAMENTO RIFIUTI DI CARPINETO.

8) RICONOSCIMENTO DEBITI FUORI BILANCIO, ai sensi dell’art. 194 – 1° comma, lett. A) del D.Lgs. 267/2000 PER LAVORI DI SOMMA URGENZA RELATIVI AL DISSESTO IDROGEOLOGICO LOCALITA’ GREMILE.

9) ESAME ED APPROVAZIONE RENDICONTO DELLA GESTIONE DELL’ESERCIZIO FINANZIARIO 2013.

10) SUDDIVISIONE UMI N. 37 DEL COMPARTO N.7 DEL PIANO DI RECUPERO. DITTA CORTESI ANTONIO.

Prima parte

Seconda parte

apr 262014
 

Per le ore 17,30 del giorno 28 aprile aprile 2014, è stato convocato il Consiglio Comunale di Lauria in prima convocazione, per discutere il seguente ordine del giorno.

1) SVOLGIMENTO INTERROGAZIONE (proponente Capogruppo Consiliare Labanca Mariano – “Per Lauria” gia’ PDL): “Servizio protezione civile”.

2) SVOLGIMENTO INTERROGAZIONE (proponente Capogruppo Consiliare Labanca Mariano – “Per Lauria” gia’ PDL): “Costruzione Centro Aggregazione Sociale”.

3) SVOLGIMENTO INTERROGAZIONE (proponente Capogruppo Consiliare Labanca Mariano – “Per Lauria” gia’ PDL): “Servizi igienici pubblici”.

4) SVOLGIMENTO INTERROGAZIONE (proponente Capogruppo Consiliare Labanca Mariano – “Per Lauria” gia’ PDL): “Pericoli persistenti sulle strade comunali Rosa e Capraro”.

5) SVOLGIMENTO INTERROGAZIONE (proponente Capogruppo Consiliare Labanca Mariano – “Per Lauria” gia’ PDL): “Segnaletica di divieto, posta al punto di origine della SP 3, centro abitato rione superiore”.

6) SVOLGIMENTO INTERPELLANZA (proponente Capogruppo Consiliare Lamboglia Angelo – Lauria Libera ): “Attivazione del campo di telefonia mobile nel Comune di Lauria nelle contrade Galdicello, Melara ed Altecoste”.

7) RICONOSCIMENTO DEBITI FUORI BILANCIO, ai sensi dell’art. 194 – 1° comma, lett. A) del D.Lgs. 267/2000, PER ANALISI AI POZZI PIEZOMETRICI, ALL’ACQUA DI VASCA ED ALL’ACQUA DI SOTTODRENO PRESSO L’IMPIANTO DI TRATTAMENTO RIFIUTI DI CARPINETO.

8) RICONOSCIMENTO DEBITI FUORI BILANCIO, ai sensi dell’art. 194 – 1° comma, lett. A) del D.Lgs. 267/2000 PER LAVORI DI SOMMA URGENZA RELATIVI AL DISSESTO IDROGEOLOGICO LOCALITA’ GREMILE.

9) ESAME ED APPROVAZIONE RENDICONTO DELLA GESTIONE DELL’ESERCIZIO FINANZIARIO 2013.

10) SUDDIVISIONE UMI N. 37 DEL COMPARTO N.7 DEL PIANO DI RECUPERO. DITTA CORTESI ANTONIO.

municipio

mar 242014
 

Ecco quanto ha dichiarato Mariano Labanca capogruppo del gruppo “Per Lauria” dopo le dimissioni della giunta Mitidieri. “Che vergogna, che spettacolo teatrale ci ha regalato questo centro sinistra
cittadino questa mattina, invece di celebrare come dovuto il consiglio
comunale, hanno fatto finta di litigare, il sindaco ha fatto la sua parte
annunciando l’azzeramento della giunta, nel frattempo i nostri problemi restano
la, in attesa che qualcuno li affronti, ma chi?
Allora inizio affermando dicendo che in primis sono irriguardosi e non
rispettosi del regolamento e soprattutto dei problemi della gente, se da una
parte integrano l’ordine del giorno di altri due punti, senza avvisarti, in
ragione dell’emergenza del tema da trattare, debiti fuori bilancio, dall’altra
con bella faccia tosta, non li trattano.Se la gente non ha l’acqua potabile
nelle case, cosa importa, se Lauria non ha cessi pubblici, perché chiusi, cosa
importa, se perdiamo fondi, se le nostre strade sono sempre più dei veri
tratturi, cosa importa, se non approviamo il regolamento urbanistico, cosa
importa, se non riusciamo a sbloccare, affrontandolo con decisione il caso
legato alla discarica di carpineto, cosa importa.
Questa mattina alla maggioranza interessava solo chi doveva occupare la
poltrona di presidente del consiglio, prima che uscissi dall’aula ho
consigliato loro, quello che per me poteva essere la migliore soluzione,
unitamente maggioranza e opposizione potevano benissimamente indicare quale
presidente, il consigliere più giovane, si davano due segnali, da un lato si
dimostrava alla gente che nessuno di noi era interessato alla poltrona,
dall’altro si dava quel tanto invocato segnale di cambiamento e rinnovamento.
Alla fine si sono eletti il presidente, purtroppo anche con un voto giunto
dalla minoranza, ma, la cosa bella é giunta con l’elezione del vice, che oltre
ad essere il consigliere più giovane dell’assise é stato anche eletto con un
voto in più del primo.
Sono contento solo perché finalmente dopo quasi tre anni, il sindaco, con
l’azzeramento della giunta, ha preso atto del fallimento politico, speriamo
solo che la notte gli porti consiglio e domani si presenti dimissionario
anch’egli, per Lauria sarà una vera liberazione”.

mariano

feb 042014
 

“Regolamento urbanistico, Carpineto, lavori di ammodernamento A3: risultati zero. L’Amministrazione non fa nulla per gestire con celerità ed efficienza le criticità aperte che richiedono invece impegno quotidiano volto a far rispettare il territorio ed i suoi cittadini. E’ una situazione inaccettabile e quello dei tagli e della particolare congiuntura economica ormai è solo un alibi”.

A denunciarlo, il capogruppo di Lauria Libera Angelo Lamboglia. “Preso atto della tragica situazione sul dissesto idrogeologico, su cui ci si sta attivando per dichiarare lo stato di emergenza, è emersa  - dichiara il capogruppo a margine della seduta odierna della Commissione Speciale, in cui sono stati molti i punti all’ordine del giorno discussi tra cui proprio l’impianto di Carpineto, il regolamento urbanistico, l’impatto dei lavori di ammodernamento della Sa-Rc (tra cui la questione Piano Menta ed il deflusso delle acque nella piana di Galdo) – la situazione di ristagno in cui versa l’attività amministrativa per tutte una serie di problematiche di rilievo”.

A preoccupare il capogruppo di Lauria Libera, in particolare, il tema del regolamento urbanistico (“fermo al palo, nonostante l’incombere della scadenza della proroga prevista per fine dicembre prossimo, termine oltre il quale si rischia il blocco totale del comparto edilizio”), la situazione su Carpineto ( “la stessa di circa un anno fa: caratterizzazione ancora non avviata ed impianto non collaudato, con evidenti problematiche di competenza degli uffici in merito”), la situazione riguardante la frana di Piano Menta ed il deflusso delle acque nella piana di Galdo (“nonostante le famiglie sfollate ed i danni al territorio, non si è fatto un passo in avanti rispetto all’accordo in Prefettura tra le parti nel maggio scorso, sia per quanto concerne gli studi sia per quanto riguarda il consolidamento previsto; inoltre non vi è traccia alcuna della  convocazione del tavolo come previsto per affrontare il problema delle acque che ad oggi rappresenta una seria minaccia per le abitazioni”). E “a ciò aggiungiamo – attacca il capogruppo – che il Consiglio aspetta da oltre un mese il rinnovo dell’Ufficio di presidenza, utile a consentire il regolare svolgimento delle attività consiliari”.

Insomma, conclude Lamboglia, “con la sua inerzia che ormai dura da quasi tre anni a questa parte, l’Amministrazione sta portando verso il baratro un Comune, quale quello di Lauria, che sicuramente merita ben altro”.

angelo lamboglia 1

gen 262014
 

«Lauria Libera si schiera al fianco dei lavoratori del servizio di gestione rifiuti e chiede la convocazione immediata di una seduta della Commissione consiliare competente – alla presenza della ditta responsabile del servizio, dei sindacati e dell’Amministrazione – per affrontare e cercare di sciogliere tutti i nodi relativi alle problematiche emerse nella lettera inviata in queste ore al Comune dal sindacato Fit-Cisl».
Ad affermarlo il capogruppo Angelo Lamboglia. «Pur non potendo e non volendo entrare nel merito della vertenza, i cui dettagli devono essere trattati all’interno di un autonomo confronto fra le parti, il mio gruppo – spiega Lamboglia – ritiene molto grave quanto denuncia il sindacato a proposito delle condizioni igienicosanitarie in cui lavorano gli operai, dei carichi di lavoro sempre più pesanti, dei mezzi tecnici obsoleti e anche delle presunte pressioni nei confronti dei lavoratori non perfettamente in linea con le regole contrattuali». Ed è «altrettanto grave», continua Lamboglia, che «l’Amministrazione non abbia fino adesso fatto praticamente niente per accertarsi della situazione e dunque per contribuire a sanare tali questioni». Il capogruppo di Lauria Libera ricorda «l’azione di opposizione del nostro Movimento fatta in occasione dell’aumento del costo del servizio rifiuti, dovuto alla chiusura della discarica, rovesciato sulle tasche dei laurioti; l’azione svolta sulla necessità di accertare le responsabilità politiche di Carpineto, quella sulle spese impropriamente caricate sull’Ente e infine l’azione svolta sul mancato rispetto del Capitolato d’Appalto». Fatti che vanno ad aggiungersi a quelli emersi in queste ore e che dimostrano «ancora una volta», secondo Lamboglia, «il disinteresse di questa Giunta verso le esigenze dei cittadini».
La questione rifiuti, insomma, attacca Lamboglia, «si rivela come il vero simbolo del fallimento dell’amministrazione Mitidieri», ma «Lauria Libera, come sempre, farà tutto ciò che è in suo potere per cercare di spingere l’Amministrazione a far valere il suo peso e ad ovviare ad una situazione diventata ormai insostenibile».

angelo lamboglia 1

giu 012013
 

Il 27 maggio 2013 si è riunito il Consiglio Comunale di Lauria. Le minoranze hanno posto all’attenzione generale una serie di questioni riguardanti il territorio. E’ stato anche molto dibattuto il tema della cittadinanza italiana da riconoscere a chi nasce sul suolo italiano.

Ma ecco l’ordine del giorno.
1) SVOLGIMENTO INTERPELLANZA (proponente Capogruppo Consiliare Lamboglia Angelo – LAURIA LIBERA): “Interventi e finanziamento relativi all’impianto di Carpineto”.

2) SVOLGIMENTO INTERROGAZIONE (proponente Capogruppo Consiliare Labanca Mariano – PDL): “Grave situazione di pericolo che interessa l’arteria comunale contrada Canicella-Piscitella, in agro Lauria contrada Piscitella all’altezza del ponte insito nella contrada”.

3) SVOLGIMENTO INTERROGAZIONE (proponente Consigliere Comunale Zaccagnino Donato – LAURIA LIBERA): “Precarie condizioni del manto stradale dell’arteria comunale di c.da Menavoli”.

4) SVOLGIMENTO INTERROGAZIONE (proponente Capogruppo Consiliare Labanca Mariano – LAURIA LIBERA.): “Interrogazione inerente la strada comunale Timponi Seluci”.

5) SVOLGIMENTO MOZIONE (proponente Capogruppo Consiliare Lamboglia Angelo – LAURIA LIBERA): “ADESIONE AL PATTO DEI SINDACI”.

6) ORDINE DEL GIORNO avente ad oggetto: “SOSTEGNO ALLA PROPOSTA DI DISEGNO DI LEGGE SUI DIRITTI DI CITTADINANZA PER IL PASSAGGIO DALLO IUS SANGUINIS ALLO IUS SOLI” presentato dai Consiglieri Comunali Boccia Rocco e Labanca Egidio – PSI.

7) DETERMINAZIONE DELLE RATE E DELLE SCADENZE DI VERSAMENTO DEL TRIBUTO COMUNALE SUI RIFIUTI E SUI SERVIZI PER L’ANNO 2013. GESTIONE DEL TRIBUTO PER L’ANNO 2013.

8) RETTIFICA DELIBERA DI CONSIGLIO N. 32 DEL 30.3.2011 RELATIVA A RICHIESTA PERMUTA DI TERRENO COMUNALE IN LOCALITA’ SANTA MARIA.

9) DIMISSIONI COMPONENTE DI MAGGIORANZA DELLA II^ COMMISSIONE CONSILIARE E DELLA COMMISSIONE SPECIALE “MONITORAGGIO AMBIENTALE E TERRITORIALE” – Cons. Com. Di Lascio Biagio. PROVVEDIMENTI RELATIVI

Prima parte

Seconda parte

Terza parte

mar 272013
 

Sulle ultime vicende amministrative è intervenuto il capogruppo del Pdl Mariano Labanca. “Giorno 13 Marzo, indirizzando una lettera aperta al Sindaco, fra le altre cose, gli chiedevo, con riferimento al finanziamento avuto dalla regione Basilicata, in virtù della L.R. 26/2011, avuto per far fronte a lavori urgenti e improcrastinabili, necessari al riavvio dell’impianto di Carpineto, importo complessivo euro 1.541.378,00 per cui l’Ente con la delibera di giunta nr 142/2012 si era impegnata alla restituzione, nei modi e termini previsti dalla norma, appunto si chiedevano esplicativi dettagli, assunti o da intraprendere.

Trascorsi pochi giorni, con delibera di giunta del 18 c.m., la Giunta Mitidieri ha revocato quella delibera, dopo che si erano consumati vari passaggi fra consiglio e commissioni, di fatto rinunciando al finanziamento.

E’ ovvio che un’opposizione attenta a questo punto debba necessariamente chiedere lumi alla maggioranza e per tale motivo stamani ho dato mandato all’ufficio comunale preposto per convocare una riunione della commissione monitoraggio per il 04 Aprile, al fine di avere chiarimenti su cosa sta succedendo, eravamo ad un passo per indire la gara per l’aggiudicazione dei lavori per il piano di caratterizzazione, rinunciamo ai fondi!

Dovevamo impiantare il nuovo impianto di depurazione per smaltire l’enorme presenza di percolato nella vasca, rinunciamo al finanziamento!

Sempre restando nel tema della trasparenza, vuoi amministrativa che politica, il Sindaco a oggi non ha osato minimamente riferire sulle dimissioni dell’Assessore esterno Domenico Di Lascio, assessore al bilancio, di fatto strettamente collegato anche alla vicenda del finanziamento regionale, per cui un sindaco attento, una maggioranza che si rispetti, deve necessariamente riferire alle opposizioni cosa sta succedendo, senza sotterfugi e prendendosi veramente le proprie responsabilità.

L’opposizione se chiamata in causa, ha dimostrato di essere costruttiva e responsabile, ma la maggioranza si deve decidere in modo definitivo a scoprire le carte e non a limitarsi a far dei proclami, come fatto ultimamente dal segretario cittadino del PD, cui mi riservo di ricordargli alcune cosette nei prossimi giorni”.

MARIANO