BASILICATA Flash Feed Scroll Reader
CALABRIA Flash Feed Scroll Reader
CAMPANIA Flash Feed Scroll Reader
Giu 122018
 

La sessione estiva 2018 del mercato della Rinascita Lagonegro regala ai tifosi biancorossi la prima importante operazione in entrata. La Società lagonegrese ha infatti concluso nelle ultime ore le trattative per far vestire la maglia biancorossa ad un centrale di notevole spessore e molto gettonato nell’ambiente pallavolistico.
Le ultime tre stagioni a Tuscania – una delle formazioni che ha lottato sia per la Coppa Italia che per i play off e fermata solo ai quarti dalla vincitrice Siena- Lorenzo Calonico ha tanta esperienza alle spalle, acquisita militando prima nella B1 a partire dalla sua terra d’origine, l’Abruzzo, con il Pineto,passando poi in Sardegna, in Puglia e anche in Basilicata con la Virtus Potenza, fino alle ultime 4 stagioni in A2, una con Corigliano e tre con Tuscania.
Classe 81, Calonico sfiora i 2 metri ed è il primo tassello della campagna biancorossa che in questi giorni vede il direttore sportivo Tortorella e il tecnico Falabella al lavoro per portare atleti di rilievo nella città lucana che si appresta alla sua terza stagione in A2. “Calonico è un valore umano e tecnico importante per la nostra realtà – sono le parole del Presidente Nicola Carlomagno . Siamo orgogliosi di poterlo accogliere nella nostra società, sarà un tassello importante per noi, vista la sua esperienza e la sua caratura professionale. Abbiamo bisogno di lui per partire nella prossima stagione con entusiasmo e determinazione”.
“Sono contento di venire a Lagonegro- sono le prime parole del centrale – , è un’ottima società e io non vedo l’ora di ripagare la fiducia che ha riposto i me. Darò il 100% e non vedo l’ora di iniziare , sono sicuro – continua Calonico- che con mister Falabella lavoreremo bene”.
Primo tassello dunque in casa Lagonegro in attesa di conoscere gli altri di una campagna acquisti che si concluderà con il volley mercato che è in calendario il 17-19 luglio, quando verranno definiti gli organici e il calendario della Legavolley.
Paola Vaiano

Mag 282018
 

Il matrimonio tra la Rinascita volley e Paolo Falabella continua anche per la stagione 18-19.E’ questo l’esito del tanto atteso incontro tra le parti andato in scena giovedì sera tra il tecnico lagonegrese e il patron biancorosso Nicola Carlomagno. Un vertice in cui l’allenatore reduce dalla seconda salvezza in casa Lagonegro, ha messo le basi per la sua quinta stagione sulla panchina della Rinascita, per pensare così a pianificare con la dirigenza la strategia da seguire per il mercato estivo.
“E’ una grande soddisfazione- spiega Falabella- aver ottenuto la fiducia della società anche per il prossimo anno. L’ultima è stata una stagione lunga e molto travagliata ma siamo pronti per ripartire con la solita grinta e tenacia, abbiamo obiettivi importanti, con un programma più ambizioso rispetto a quello della passata stagione”. Le prime parole di Falabella che segnano il via alla terza stagione lagonegrese nel secondo massimo campionato di Legavolley.
“La conferma di Falabella è ancora una volta il nostro punto di partenza – spiega Carlomagno- la fiducia riposta in lui è fondamentale per portare avanti il nostro progetto che parte dal settore giovanile reduce da importanti successi, fino alla prima squadra in A2. Insieme portiamo avanti il nome della nostra città ma soprattutto vogliamo che la nostra società possa diventare il faro per le nuove generazioni”, le parole del Presidente lagonegrese che dopo l’ufficializzazione del mister, insieme al ds Tortorella e alla dirigenza sono alle prese con la campagna acquisti. “Siamo già al lavoro per cercare di allestire una squadra più competitiva, con il primissimo obiettivo di far tornare tanta gente al palazzetto così come si è visto nelle fasi finali dello scorso anno. Contiamo tanto sull’appoggio dei nostri tifosi- conclude Falabella- è la molla che ci fa andare avanti e siamo sicuri che anche quest’anno i nostri tifosi accoglieranno con grande entusiasmo e calore il nuovo gruppo. “In questi giorni ufficializzeremo i primi acquisti- spiega il ds Tortorella- il 19 luglio si chiuderà il mercato con la stesura dei calendari. Contiamo di poter allestire una squadra competitiva piazzando qualche colpo di mercato a breve, che sarà un punto di partenza per la prossima stagione”.
Paola Vaiano


Da sinistra: coach Falabella con il presidente Carlomagno

Mag 282018
 

Il 26 maggio 2018 presso la biblioteca cittadina di Sicignano è stato presentato il volume “Quell’ultimo sguardo” che ripercorre la vicenda umana e professionale del carabiniere eroe Claudio Pezzuto trucidato con il collega Fortunato Arena a Pontecagnano Faiano nel 1992. Alla manifestazione, ben organizzata, ha partecipato, tra gli altri, la vedova della medaglia d’oro signora Tania Pisani.

Prima parte

 

Seconda parte

 


L’intervista a Giuseppe Amoruso presidente dell’Associazione Nazionale Carabinieri d’Italia sezione di Campagna “Claudio Pezzuto”


L’intervista alla signora Felicetta Chiariello

 

 

Apr 262018
 

Dal 7 al 12 maggio controllo gratuito della pressione arteriosa nella rete delle FARMACIE SPECIALIZZATE di Farmacisti Preparatori.
In occasione delle Giornate Europee dello scompenso cardiaco, la rete delle FARMACIE SPECIALIZZATE di Farmacisti Preparatori ha attivato la campagna di sensibilizzazione “Il tuo cuore è un bene prezioso. Ascoltalo!”, in collaborazione con l’AUSL di Piacenza.
Dal 7 al 12 maggio sarà possibile rivolgersi a una delle 580 FARMACIE SPECIALIZZATE di tutta Italia per effettuare la misurazione gratuita della pressione arteriosa e ricevere una consulenza personalizzata sul rischio cardiovascolare.
Cos’è lo scompenso cardiaco?
È una condizione nella quale il cuore ha perso la capacità di pompare sangue in tutto il corpo in modo adeguato alle richieste dell’organismo.
Lo scompenso cardiaco è una malattia seria e molto diffusa.

“I suoi sintomi possono essere inizialmente confusi con periodi di stanchezza o affaticamento fisico – spiega il dottor Santo Barreca, rappresentante delle FARMACIE SPECIALIZZATE -. Ecco perché vogliamo fornire ai cittadini gli strumenti per capire come si manifesta questo problema cardiovascolare e quali sono le sue cause”.

Oltre al controllo della pressione, nella settimana dal 7 al 12 maggio i cittadini potranno compilare insieme al farmacista un questionario per valutare il loro personale rischio cardiovascolare.
Riceveranno inoltre il diario metabolico: vera e propria agenda dello stato di salute, che consente di monitorare nel tempo alcuni parametri base come i valori di colesterolo, trigliceridi, glicemia, pressione, frequenza cardiaca, fibrillazione atriale, ecc.

“Uno stile di vita attivo, un’alimentazione controllata e abitudini salutari possono ridurre il rischio di sviluppare problemi cardiovascolari. – aggiunge il dottor Barreca – Nella settimana dedicata allo scompenso cardiaco vogliamo aiutare tutti i cittadini a fare una scelta di vita sana e consapevole”.

Le Farmacie aderenti all’iniziativa in Basilicata sono:
Farmacia Vezzoso – Via Lucana, 289 – 75100 Matera MT
Farmacia Grignetti – Corso Gianturco, 3/5 – 85021 Avigliano PZ
Farmacia Cornacchione – Corso Garibaldi, 92 – 85100 Potenza PZ

Scarica l’elenco completo delle FARMACIE SPECIALIZZATE

Scarica la locandina dell’evento
FARMACIE SPECIALIZZATE DI FARMACISTI PREPARATORI

Le FARMACIE SPECIALIZZATE hanno scelto di evolvere il loro ruolo di Farmacisti Preparatori, proponendo un progetto ampio e innovativo, per un livello più alto di servizio, di preparazione e di competenza. Nascono così le FARMACIE SPECIALIZZATE.
Specializzate per migliorare sempre la capacità di comprensione delle diverse esigenze.
Specializzate nel fornire servizi utili, frutto di una formazione approfondita.
Specializzate nel dare i migliori consigli attraverso le nostre reali esperienze.

Feb 162018
 

METTIAMOCI IN GIOCO è l’Appello rivolto agli elettori e ai candidati in vista delle votazioni politiche del 4 marzo dalla Consulta delle Aggregazioni Laicali della Diocesi di Tursi-Lagonegro, espressione del laicato associato che intende ispirare la propria azione ai principi della Costituzione e del Vangelo.
La Consulta guarda con preoccupazione al clima in cui arriviamo alle votazioni politiche per l’elezione dei parlamentari.
Un clima dominato fra i cittadini, soprattutto fra i giovani, da disaffezione crescente alla cosa pubblica e da dilagante tentazione di astenersi. Sarebbe molto pericoloso per la democrazia, perché verrebbe messa in discussione la sovranità del popolo, sancita dalla Costituzione, da parte dello stesso popolo. Quale futuro si prospetterebbe?
Un clima dominato nella campagna elettorale da toni sempre più alti e aggressivi per veicolare promesse di discutibile fattibilità, soprattutto sul piano della necessaria copertura finanziaria.
Senza programmi chiari e realistici fra i quali poter scegliere, quale speranza che dalle urne esca un responso che garantisca stabilità e governabilità? Quale futuro si prospetterebbe?
La Consulta dei Laici, pertanto, avverte il dovere di rivolgersi
– ai cittadini elettori, per richiamare il diritto-dovere di partecipare al voto, che tanto è costato e che non deve in modo alcuno essere svilito o calpestato, e il diritto-dovere di vigilare poi sull’operato degli eletti, richiamandoli a coerenza con programmi e promesse;
– ai candidati per richiamare il diritto-dovere di creare le condizioni affinché i cittadini tutti possano appassionarsi nuovamente alla politica e il diritto-dovere di formulare programmi chiari, credibili e fattibili, sui quali sia possibile agli elettori esercitare discernimento.
Lo fa attraverso un manifesto-appello in quattro punti che tracciano un itinerario ragionato:
perché andare a votare, come maturare un voto consapevole, quale profilo ha la politica che vogliamo rivolta al bene comune, perché il dopo voto conta ancora più del voto.
A chiunque abbia a cuore il futuro di regione e dell’intero Paese lancia la proposta di costituire insieme un contesto permanente per aiutarci reciprocamente a maturare scelte responsabili e ad esercitare opportuna vigilanza.

vescovo

Nov 242017
 

Come imprenditori balneari di Praia a Mare e di Tortora, aderenti al SIB Sindacato Italiano Balneari e come Associazione Balneari di Maratea, assieme a tanti albergatori del territorio, esprimiamo la nostra vicinanza al sindaco di Tortora
Pasquale Lamboglia, in merito alla questione di San Sago.
Un sindaco, che si è sempre battuto per il bene delle nostre cittadine e per la
difesa ambientale. Scelte importanti, che abbiamo appoggiato e che continueremo a
fare.
Riteniamo che il nostro mare e il nostro fiume vadano tutelati e crediamo che
un primo cittadino che si è sempre speso con coraggio a tal fine, non debba essere
attaccato da una discutibile campagna mediatica.
Quanto è accaduto, non ha fatto altro che unirci maggiormente. Resteremo
vicini e sosterremo le scelte del sindaco Lamboglia, in difesa del nostro territorio.

aPASQUALE LAMBOGLIA

Nov 092017
 

I risultati produttivi e occupazionali presentati nella sede di Confcooperative
L’incontro, svolto mercoledì scorso, è stato occasione per illustrare i risultati produttivi e occupazionali
dello stabilimento di Policoro della Arpor soc. coop. agricola dal 2009 al 2017 e del progetto di
ampliamento in corso.
La cooperativa Arpor registra un incremento della quantità dei prodotti da 8700 tonnellate del 2009 al
oltre 18mila nella campagna 2016/2017. Anche la superficie coltivata fa registrare una crescita con un
totale di 800 ettari di cui 500 in Basilicata. Tutto il prodotto dell’azienda è il risultato del conferimento dei
50 soci lucani. Anche sotto l’aspetto occupazionale i dati presentati sono soddisfacenti e lo stabilimento di
Policoro ha nel suo organigramma inserito oltre 300 unità.
Intorno al tavolo erano presenti, oltre al Presidente di Confcooperative Basilicata Giuseppe Bruno, al
Presidente di Fedagri Basilicata Andrea Badursi e al Direttore dello stabilimento Arpor Gianmario
Massocchi, le rappresentanze sindacali di settore: FLAI CGIL Matera Michele Andriulli, FAI CISL Matera
Florio Vito e UILA UIL Basilicata Gerardo Nardiello.
Le rappresentanze sindacali presenti hanno manifestato soddisfazione per i risultati ottenuti e si sono resi
disponibili ad una piena collaborazione anche in vista degli ulteriori piani di sviluppo che l’azienda ha in
progetto di realizzare.
Nel corso dell’incontro con le rappresentanze sindacali si è dibattuto anche di agricoltura sociale e della sua
importanza nella lotta costante al fenomeno del caporalato e del lavoro sommerso.
Ufficio stampa Confcooperative Basilicata

Un momento dell'incontro

Set 262017
 

Dopo 3 mesi è possibile tracciare un bilancio sull’azione della nuova compagine amministrativa e la
sensazione, già anticipata in campagna elettorale, è che si stia navigando a vista.
Già la composizione della nuova giunta, che tra mille difficoltà si è insediata dopo circa un mese
dall’elezione, ha dato il senso della mancanza di una visione politica ed amministrativa della città.
La distribuzione delle deleghe operata secondo lo schema del “marcamento ad uomo” con sconfinamenti
delle competenze da un assessorato all’altro, la mancata istituzione dell’Assessorato al Turismo, le prime
scelte operate sull’orario di chiusura dei locali sul lungomare, la riduzione del contributo destinato a
DisabilmenteMare, la cancellazione del concerto di Piazza Heraclea a chiusura dell’estate policorese, la
mancata reazione alla scelta di tenere il Capodanno RAI in provincia di Potenza piuttosto che qui a Policoro,
hanno già dato il senso di una visione miope delle prospettive turistiche della nostra città.
A questo si aggiunge lo stallo sull’organizzazione degli uffici se si considera che dopo tre mesi
dall’insediamento non è ancora stata operata la scelta sul Segretario Comunale, sullo staff del Sindaco, sui
Dirigenti. In particolare, l’aver individuato un solo dirigente per tutti i settori ha provocato un sostanziale
stallo dell’Ufficio Tecnico e solleva dubbi di legittimità atteso che il dirigente in questione è privo delle
competenze tecniche di quel settore.
In questo marasma generale l’Amministrazione si è distinta per una serie di interventi di manutenzione
realizzati in totale spregio della legalità. Estirpazione di alberi di alto fusto senza la preventiva
autorizzazione paesaggistica, realizzazione di asfalto in area sottoposta a vincolo archeologico senza la
preventiva autorizzazione degli enti preposti, lavori eseguiti senza il rispetto delle norme sulla sicurezza ecc.
hanno rappresentato il modus operandi in questi primi mesi.
Grave e priva di buon senso è stata la scelta di non garantire agli alunni diversamente abili l’assistenza
specialistica di cui hanno usufruito fino allo scorso anno scolastico mantenendola solo per i soggetti di cui
alla Legge 104, art. 3, comma 1. In sostanza, non si è data la possibilità ai genitori di attivarsi in tempo per
accedere ai benefici previsti dalla predetta legge con la conseguenza di privare i propri figli di un sostegno
specialistico sempre garantito fino ad oggi dal Comune di Policoro.
A fronte di questa scelta che incide negativamente sugli interessi di bambini diversamente abili va
segnalata un’altra scelta fatta da questa Amministrazione che, invece, incide positivamente su interessi di
ben altri soggetti. Ci si riferisce alla delibera n. 105 del 06.09.2017 che ha autorizzato un privato
(costruttore) ad eseguire un aumento di volumetrie (piano casa) a scapito del diritto di uso pubblico di un
porticato; come dire, togliamo al pubblico per dare al privato.
Nulla di nuovo, dunque, rispetto a quanto ci si potesse aspettare da una maggioranza altamente variegata e
che a 3 mesi dall’elezione continua a navigare in modo lento e senza visione. L’esatto opposto rispetto a
quello che Policoro ha bisogno.
Movimento “Avanti” Policoro
Consigliere Enrico Bianco e Consigliere Rocco Leone

Rocco Leone

Set 142017
 

Promuovere il territorio del Parco Nazionale del Pollino, il più esteso del sud Italia, nell’ambito di
manifestazioni di rilievo nazionale ed internazionale che facciano da cassa di risonanza; valorizzare,
accrescere e diversificare i flussi turistici che attraversano il territorio dell’ara sud occidentale della Regione
Basilicata, a ridosso del confine con la Calabria; e, infine, sostenere la salvaguardia dell’ambiente, tutelando
le identità e sviluppando le economie delle popolazioni autoctone di montagna delle aree interne. Sono
questi gli obiettivi principali di una vera e propria campagna di marketing ideata ed implementata
dall’amministrazione comunale di San Severino Lucano, presente con i suoi rappresentanti alla 78esima
edizione di Miss Italia che si è svolta la scorsa settimana a Jesolo (VE), allo scopo di lanciare il piccolo
Comune dell’Appennino nei circuiti che contano del mercato turistico-alberghiero, puntando alla
commercializzazione dei prodotti dell’enogastronomia locale e alla strutturazione di un sistema coerente di
offerta turistica che garantisca la fruizione delle innumerevoli bellezze naturali a visitatori italiani e
stranieri. Un’attività, questa, che <>, come sottolinea il sindaco Franco Fiore, e
che ha permesso a San Severino di essere presentato e conosciuto in contesti prestigiosi, dalla Mostra del
Cinema di Venezia alla Bit di Berlino. <>. Basilicata
sempre più deputata ad essere terra di turismo e cinema, dunque, come testimoniato anche dalla nuova
produzione dell’attore lucano Claudio Santamaria, che alla Biennale di Venezia 2017 ha portato la sua
opera prima da regista, “The millionaire”, interamente girato nelle <>
Fabio Falabella

FRANCO FIORE