BASILICATA Flash Feed Scroll Reader
CALABRIA Flash Feed Scroll Reader
CAMPANIA Flash Feed Scroll Reader
Mag 082018
 

Il 10 maggio 2018 si svolgerà a Potenza, nell’Aula Magna del Dipartimento di Matematica Informatica ed Economia (Campus Macchia Romana), la decima edizione del Festival della Chimica, organizzata dalla Sezione Basilicata della Società Chimica Italiana, presieduta dal docente dell’UNIBAS Luciano D’Alessio, in collaborazione con il dipartimento di Scienze dell’Università. L’incontro inizierà alle ore 9,30 e proseguirà fino al primo pomeriggio. Durante il festival saranno premiati i vincitori della finale regionale dei Giochi della Chimica, manifestazione nazionale valida per la selezione della rappresentativa italiana alla 50a Olimpiade Internazionale della Chimica.
Il fiore all’occhiello del programma scientifico sarà la conferenza “La chimica contro il doping” del prof. Francesco Botrè, docente di farmacologia alla Sapienza e direttore del laboratorio anti-doping della Federazione Medico Sportiva Italiana. L’argomento è di grande attualità: in un mondo che sembra premiare soprattutto il risultato e non l’impegno la necessità di vincere a tutti i costi può indurre alla tentazione del doping, cercando “nella chimica” un mezzo per ottenere il miglioramento illecito e non fisiologico delle prestazioni sportive. Le armi per contrastare il fenomeno passano attraverso la prevenzione, la cultura dell’informazione e, non ultima, la repressione, attuata mediante l’attività di controllo basata sulle analisi di laboratorio, ove la “chimica buona” è messa al servizio dell’etica sportiva e della tutela della salute degli atleti. Seguirà una presentazione sulla “Geometria dei cristalli” realizzata dagli studenti dell’istituto superiore Battaglini di Venosa. La magia della cristallizzazione non finisce mai di stupire, con la perfezione delle forme e la purezza dei colori, ma anche attraverso la geometria dell’irregolare che ci porta nel mondo fantastico dei frattali. Inoltre verranno presentati i lavori prodotti dagli studenti partecipanti al Piano Lauree Scientifiche, un progetto del MIUR che opera sul territorio dal 2004/2005 e ha come finalità quella di favorire le vocazioni scientifiche (in questo caso quella della chimica). Le scuole partecipanti sono 10 provenienti da varie sedi regionali (Lauria, Policoro, Melfi, Rionero, Potenza, Corleto, Moliterno e Matera) con un totale di circa trecento studenti. Quest’anno per la prima volta i temi su cui i ragazzi hanno lavorato sono stati scelti dalle scuole e svolti in orario extracurricolare e saranno presentati pubblicamente in power point. Gli argomenti più gettonati sono stati le essenze, i saponi, i processi di cristallizzazione, ma anche la sicurezza alimentare e le celle fotoelettrochimiche
Il programma dettagliato della manifestazione alla pagina:
http://oldwww.unibas.it/sci-basilicata/index_file/Festival-2018.pdf
Giochi della Chimica 2018: La competizione, inserita dal MIUR tra le iniziative di valorizzazione delle eccellenze riguardanti gli studenti delle scuole secondarie superiori, ha visto la partecipazione di 271 studenti provenienti dai licei classici e scientifici e dagli istituti tecnici delle province di Potenza e Matera. Sono risultati vincitori della finale regionale i seguenti:
CLASSE A (studenti dei primi due anni della scuola secondaria superiore) 1. Stifano Michele, Istituto d’Istruzione Superiore “G. B. Pentasuglia”, Matera 2. Brescia Pierluigi, Liceo Scientifico “Federico II di Svevia”, Melfi 3. Lancellotti Eliseba, Liceo Scientifico “Federico II di Svevia”, Melfi 3. (pari merito) Caradonna Gianluca, Liceo Scientifico “Federico II di Svevia”, Melfi
CLASSE B (studenti del triennio non compresi nella classe C) 1. Castiglione Armando, Liceo Scientifico “Federico II di Svevia”, Melfi 2. Guida Damiano, Istituto d’Istruzione Superiore “G. B. Pentasuglia”, Matera 3. Di Lillo Lorenzo, Liceo Scientifico “Federico II di Svevia”, Melfi
CLASSE C (studenti del triennio degli istituti tecnici, settore tecnologico, indirizzo chimica, materiali e biotecnologie) 1. Iacovuzzi Paolo, Istituto d’Istruzione Superiore “G. B. Pentasuglia”, Matera 2. Tortoriello Remigio, Istituto d’Istruzione Superiore “F. Petruccelli della Gattina”, Moliterno 2. (pari merito) Pisano Ida, Istituto d’Istruzione Superiore “G. B. Pentasuglia”, Matera 3. Gioia Alessandro, Istituto d’Istruzione Superiore “G. B. Pentasuglia”, Matera
Il primo classificato, di ciascuna delle tre classi di concorso, sarà invitato a partecipare alla finale nazionale di Roma che si svolgerà dal 16 al 18 maggio, per la selezione della rappresentanza italiana alla 50a Olimpiade Internazionale della Chimica che si terrà a Bratislava e Praga (Slovacchia e Repubblica Ceca) dal 19 al 29 luglio 2018.
Il comitato organizzatore: Giuliana Bianco, Sergio Brutti, Sabino Bufo, Donatella Coviello, Luciano D’Alessio, Maria Funicello, Filomena Lelario.

Gen 182018
 

Sabato 20 gennaio 2018, alle ore 10,00 presso l’Aula Magna dell’Istituto d’Istruzione Superiore “Pitagora” di Policoro (MT), si svolgerà il convegno, organizzato dall’Associazione Antiracket e Antiusura “Famiglia e Sussidiarietà”, dal titolo “Educare alla Legalità – Prevenzione Usura e Estorsione – Sinergie fra Istituzioni e Società civile”.

I lavori saranno introdotti da Marina Festa, Presidente dell’Adiconsum di Matera.
L’incontro prevede la partecipazione del Prefetto di Matera, Antonella Bellomo, Prefetto di Matera, Enrico Mascia, Sindaco di Policoro, Angelo Tortorelli, Presidente CCIAA di Matera, Angelo Castronuovo, Dirigente Scolastico Istituto Istruzione Superiore “Pitagora”, con interventi di Luigi Gay, Commissario Regionale Antiracket e Antiusura, Gennarino Macchia – Segretario Gen. Agg. Cisl, Gianni Fabbris, Presidente Altragricoltura, Basilio Gavazzeni, Presidente Fondazione Antiusura Mons. V.Cavalla, Marianna Bellino, Consulente Legale Adiconsum e di Pietro Mazzoccoli, Consulente Legale Associazione Famiglia e Sussidiarietà.
Concluderà i lavori Enrico Gambardella, segretario Generale USR Cisl di Basilicata, che saranno moderati da Filippo Mele, giornalista della Gazzetta del Mezzogiorno.

In occasione del convegno sarà distribuito l’opuscolo “Liberi dai debiti” realizzato dall’Associazione Antiracket e Antiusura “Famiglia e Sussidiarietà”.

Con questa iniziativa vogliamo ribadire – ha affermato Angelo Festa, Presidente dell’Associazione Antiracket e Antiusura Famiglia e Sussidiarietà – che l’usuraio non è altro che uno sciacallo che approfitta della perda debole per azzannarla e il debitore si illude che continuando a pagare interessi usurai può estinguere il suo debito e risolvere così i suoi guai, che invece continueranno ad aggravarsi.
Nel caso in cui – ha continuato Festa – una persona è nelle mani degli usurai deve vincere la paura di eventuali minacce e estorsioni e presentare la denuncia presso l’Autorità Giudiziaria o presso qualsiasi presidio di Forza di Polizia. Solo dopo la denuncia è possibile accedere al fondo di prevenzione e di solidarietà previsti dalla normativa vigente.
L’Associazione Antiracket e Antiusura “Famiglia e Sussidiarietà porterà avanti ogni utile iniziativa di aiuto alle vittime di estorsione e usura con la costituzione di parte civile e di prevenzione per contrastare la piaga dell’usura.

Convegno a Policoro - associazione antiuusura

Mag 312017
 

Il 30 maggio 2017 si è svolto presso l’aula magna dell’Istituto Tecnico Economico di Viggianello la presentazione di un progetto che vedrà la collaborazione della scuola con la Banca di Credito Cooperativo del Cilento, Sassano, Vallo di Diano, Lucania. L’esperienza lavorativa coinvolgerà un gruppo di studenti che si recheranno presso le filiali della banca per fare esperienza lavorativa sul campo.


La conferenza


Le interviste: Dirigente Scolastico Isis Ruggero Nicola Pongitore, Vicepresidente BCC Giovanni Fiorenza, Sindaco di Viggianello Antonio Rizzo

ccc

Gen 192017
 

Apre lo Sportello provinciale autismo. E’ stato presentato nell’aula magna dell’Istituto d’istruzione superiore Francesco Saverio Nitti di Potenza, coordinato dalla professoressa Lucia Girolamo, dirigente scolastico e responsabile Cts Basilicata (Potenza). Nasce per offrire a tutte le istituzioni scolastiche della provincia un servizio di supporto e consulenza sugli aspetti didattici e sull’organizzazione dell’intervento a scuola (tempi, spazi, materiali) con alunni con “disturbo dello spettro Autistico”. Lo sportello (del quale fanno parte docenti di sostegno ed esperti formati) è di supporto alle scuole per aiutarle a superare le criticità e garantire a tutti gli alunni con disturbo dello spettro autistico un efficace intervento educativo. Fornisce consulenza agli insegnanti impegnati nel rapporto educativo con alunni e studenti autistici secondo un modello partecipativo; promuove nelle scuole la cultura della presa in carico, educativa e abilitativa, delle persone autistiche; offre alle scuole del territorio provinciale formazione e consulenza didattica relativa ai problemi di integrazione-inclusione degli alunni con autismo; raccoglie e documenta esperienze, buone pratiche, strumenti, materiali e informazioni da mettere a disposizione; aiuta i genitori a facilitare i rapporti scuola/famiglia, scuola/servizi socio-psico-sanitari, scuola/territorio; collabora con le associazioni e gli enti favorendo il dialogo, la partecipazione, la sperimentazione, la condivisione delle proposte formative, educative e informative. Ieri mattina, dopo i saluti della preside Girolamo e del dirigente dell’Ufficio scolastico provinciale Debora Infante, sono intervenuti Guido Dell’Acqua (Direzione generale per lo studente, l’integrazione, la partecipazione e la comunicazione del Miur), Antonietta Moscato (referente disabilità e Dsa Ufficio scolastico regionale), Maria Grazia Imbriano (operatore/ formatore Cts Basilicata-Potenza), Alessandra Graziano (neuropsichiatra Asp Potenza), Antonio Matteo Bruscella (psicologo e psicoterapeuta), Zaira Giuliano (presidente Associazione lucana autismo) e Valentina Comminiello (psicologa). Al termine dell’incontro, al quale hanno preso parte docenti delle scuole di tutta la provincia, è stato inaugurato lo Sportello provinciale autismo.

IMG-20170118-WA0016
Nelle foto:i docenti dello Sportello autismo

Set 272016
 

Proseguono le iniziative programmate dal Centro Lucani nel Mondo “Nino Calice” nelle azioni di ricerca e studio del vasto fenomeno della emigrazione lucana, con i seminari di studio e gli incontri che nei
mesi estivi hanno interessato diversi comuni della regione riscuotendo
ampio consenso e condivisione da parte delle amministrazioni locali,
dei cittadini e degli emigranti lucani di ritorno.

Parte ora la seconda fase che incrocia, in relazione anche alla
riapertura delle scuole, le iniziative di studio e conoscenza del
fenomeno emigratorio così come si è sviluppato nel corso degli anni a
partire dall’Unità d’Italia con le storie dei personaggi guida del
Museo dell’Emigrazione di Lagopesole.

Il primo appuntamento di questa iniziativa di conoscenza-studio, sarà
il 21 settembre a Grassano, in occasione del Seminario di studi su
Filomena Iacovino, personaggio del Museo, emigrata in Australia con le
sue conoscenze e la sue capacità di far conoscere la cucina lucana e
italiana, fino a farla diventare un must oltre che occasione di
riscatto sociale ed economico.
Il seminario di studi, sarà infatti preceduto da incontri nelle scuole
del Comune di Grassano anche per sollecitare approfondimenti nel corso
di un laboratorio tecnico in programma nell’Aula Magna dell’Istituto
Comprensivo con 3 classi e le insegnanti delle scuole elementari. I
lavori finali saranno oggetto di un concorso dedicato a tutte le
scuole della Basilicata.

Nel pomeriggio poi, il Seminario di studi sulla figura di Iacovino ed
il lancio della iniziativa dell’Anci Basilicata sull’anagrafe
emigratoria.

Il 22 SETTEMBRE alle ore 16,00, invece, il Museo dell’Emigrazione
Lucana, ospiterà ufficialmente l’Associazione dei Lucani di Paysandù
(Uruguay) in Basilicata nell’ambito delle azioni promosse dalla
Regione Basilicata sul turismo di ritorno a conferma del rinnovato
interesse dei nostri corregionali, a scoprire e conoscere la terra di
origine loro o dei propri avi. Iniziativa che ha già fatto registrare
la presenza in breve tempo di gruppi provenienti dall’Australia,
Svizzera, Paraguay, Argentina e che nei prossimi mesi interesserà
altre comunità sollecitate a vivere l’esperienza di conoscenza del
nostro passato.

Il gruppo uruguayo, guidato dalla responsabile dello Sportello
Basilicata a Montevideo Martha Lasaponara, composto da 66 persone
tutti di origini lucane, visiterà in lungo e in largo la regione e la
mattina del 22 sarà anche ospite del Presidente del Consiglio
Regionale e della CRLM, Francesco Mollica, a Venosa per visitare il
Castello e l’Abazia.
Nel pomeriggio, come detto, difronte alle maggiori autorità regionali
e locali presenterà un video di racconti sulla storia della
emigrazione lucana nel lontano Uruguay che sarà acquisito al
patrimonio del Museo.

Luigi Scaglione
Coordinatore CTS Centro Lucani nel Mondo “Nino Calice” – Regione Basilicata

cartina_basilicata

Lug 292016
 

Uno spettacolo ispirato al ” teatro canzone” di Giorgio Gaber e Sandro Luporini nel centro storico di Latronico ( nell’Aula Magna ” B. Croce”, in caso di meteo avverso). L’associazione “Il Tassello” presenta “Mettiti in fila ! “, una storia di fantasia ma verosimile, che ognuno di noi potrebbe aver vissuto di persona o attaverso il racconto di parenti, amici e conoscenti.

locandina originale - Copia

Feb 132016
 

A Maratea, il 10 febbraio 2016, è stato eletto il primo Sindaco dei Ragazzi ed il primo Consiglio Comunale dei Ragazzi.
Il primo cittadino dei Ragazzi prescelto è stato Riccardo De Franco.
Il Consiglio comunale è così composto:
Lista n. 1 “Cambiamo il presente per scrivere insieme il futuro”
Fabio D’Alascio, Clara Arcuri, Maria Teresa Brando, Mattia Glosa, Antonio Melillo, Luca Di Donna, Francesca Galasso, Aurora Di Mingo, Mattia Schettini, Lucifora Aurora Panigutti.
Lista n. 2 “Per un paese migliore”
Giuseppe Moliterni, Giulio Accardi, Gabriele Ladaga, Clelia Diodato.
Lista n. 3 “Per noi”
Domenico Esposito, Francesca Arcuri.


La proclamazione ed i discorsi ufficiali svoltisi l’11 febbraio 2016 nell’aula magna della scuola media


Le interviste: Elena Schettini, Maria Carlomagno, Domenico Cipolla