BASILICATA Flash Feed Scroll Reader
CALABRIA Flash Feed Scroll Reader
CAMPANIA Flash Feed Scroll Reader
Mar 102018
 

L’8 marzo 2018, nella sede del centro Culturale “Josè Cernicchiaro” di Maratea è stato presentato il libro della professoressa Agnese Belardi “A muso duro”. Ad introdurre i lavori la presidente del sodalizio culturale la professoressa Tina Polisciano. L’assessore alla Cultura Isabella Di Deco ha portato il saluto del governo cittadino oltre ad una preziosa riflessione. Presente anche con il sindaco Domenico Cipolla. Sono anche intervenute Elisa Ielpo e Nicoletta Genovese.


La prima parte della conferenza


Le interviste: Agnese Belardi, Tina Polisciano, Elisa Ielpo, Nicoletta, Nicoletta Genovese

Feb 142018
 

Si terrà sabato 17 febbraio, dalle ore 18:30 presso la sede Ce.C.A.M di Marconia in Piazza Elettra la presentazione del libro “Bisogno di valori” – (Archivia – Associazione Culturale Inloco), 1^ edizione 2017, una raccolta di poesie del Prof. Antonio Romano. Il libro si apre con una curatissima “Riflessione” dello stesso autore, seguita dalla dalla
presentazione di Sua Eminenza Arcivescovo di Matera e Irsina Antonio Giuseppe
Caiazza e dalla magistrale prefazione, del Prof. Antonio Rondinelli. Una raccolta di 51
poesie, suddivisa in quattro sezioni dai titoli : E ritorno bambino; Incanti di natura; Occhi
sul mondo; Sentimenti, tutte precedute da altrettanto superlative “Grafiche” più la stessa
copertina, dell’affermato pittore di Tursi (MT), Maestro Luigi Caldararo. L’autore, di
Montalbano Jonico (MT), cui si preferisce definire “educatore”, laureato in Pedagogia, già
insegnante nelle scuole elementari, prima, poi docente nelle scuole superiori, ha già
pubblicato altre opere: Scrittori per ragazzi di Basilicata; Gocce di valori – Poesie per
l’infanzia; Piccoli autori crescono; Viaggio nel tempo. Ogni strada una storia; La scuola
creativa; Il dialetto di Montalbano Jonico – Vocabolario, autori e opere; Il sogno dell’Italia
unita. Le interviste impossibili; Montalbano nel pallone. Il calcio racconta; e Dal
Sud.Letteratura per l’infanzia e immaginario meridionale (coautore con Daniele Giancane).
Prima della sua ultima raccolta di poesie, aveva scritto nel lontano 2000, all’epoca
insegnante delle scuole elementari – Gocce di valori. Per l’autore la “poesia” intesa
quale strumento educativo, più immediato, più incisivo, che agevola la crescita sana in
dimensione morale e culturale, più penetrante e accattivante della prosa, “una maestra di
vita” proprio come la storia e la pedagogia i suoi “binari della scrittura”. E, se Gocce di
valori, era a misura d’infanzia, mirava a indicare il bene, un mondo idilliaco, a valorizzare
le piccole grandi cose della vita, sviluppandosi quasi per vie eteree, i versi di Bisogni di
valori si calano anche nel quotidiano, percorrono strade polverose della realtà variamente
inquinata e si sporcano, indicando il male che investe la società di quest’inizio del terzo
millennio, e lo sferzano per far riflettere e ricacciarlo indietro alla luce di un ritorno di quei
valori che possano costruire la strada di un nuovo umanesimo. La poesia in questo caso
“promossa e veicolata dai mass media”, può contribuire a riportare l’uomo sulla retta via,
da tempo smarrita; il suo linguaggio dolce ma penetrante arriva al cuore, può far riflettere,
e rinsavire menti deboli e mal orientate, può preparare un futuro degno di essere vissuto.
Solo la cultura e il dialogo possono salvare l’uomo dei nostri tempi. La presentazione sarà
coordinata dal Presidente del Ce.C.A.M Giovanni Di Lena, e dopo i saluti della Dr.ssa
Maria Grazia Ricchiuti (Vice Sindaco e Assessore alla cultura Comune Pisticci),
seguiranno gli interventi del Prof. Dino D’Angella subito dopo interverrà l’autore con le
conclusioni.
LINO DE MARSICO

svromano

Dic 102017
 

L’associazione “Mondi Lucani” esprime viva soddisfazione per la visita a Montescaglioso, nel giorno dell’Immacolata, di Adriana Tarulla, nipote del pittore Tomàs Ditaranto, nato a Montescaglioso nel 1904 ed emigrato con la famiglia in Argentina. Si sono finalmente riaccesi i riflettori su un lucano che ha dato lustro alla nostra Città e che nei prossimi mesi diventerà uno dei personaggi del Museo dell’Emigrazione di Castel Lagopesole Centro Nino Calice.
Il primo viaggio delle Radici per la nipote dell’artista a tutto tondo, scomparso nel 1985, che ha lasciato testimonianze del suo genio in tutto il mondo. La neurologa Adriana Tarulla è figlia della straordinaria musicista Haidè Ditaranto oltre che nipote del poeta e scrittore Hugo Ditaranto, già lucano insigne. Un ringraziamento all’Amministrazione comunale che nelle persone dell’assessore alla Cultura Francesca Fortunato, del vice sindaco Oliva e dell’assessore Monica Ditaranto, hanno accolto con tutti gli onori l’importante ospite. Non hanno fatto mancare la loro presenza Don Gabriele, parroco della Chiesa Madre, e alcuni esponenti delle famiglie Ditaranto e Balsebre. Visibile l’emozione della dottoressa che ha promesso di ritornare in occasione dell’evento che vedrà il nonno tra i personaggi del Museo. Messaggi sono giunti dalle Istituzioni regionali attraverso l’Associazione, tra i più significativi quelli del Presidente dei Lucani nel Mondo, Aurelio Pace, del Coordinatore del museo Luigi Scaglione e del Presidente del Consiglio Regionale Francesco Mollica. Adesso più che mai si rinnova l’impegno dell’Associazione “Mondi Lucani” che qualche mese fa ha proposto all’Amministrazione comunale di istituire la “Giornata dell’emigrante” che probabilmente sarà fissata per il 16 agosto. La cronaca della giornata e le dichiarazioni saranno affidate alla stampa nei prossimi giorni.

FOTO SUDITALIAVIDEO

Lug 292017
 

Giovedì 27 luglio,a Maratea nello splendido scenario del giardino del convento dei Cappuccini della chiesa di Sant’Antonio,dinanzi ad un nutrito e scelto pubblico,è stato presentato il volume dal titolo ‘La Pedagogia che c’era’ del Prof.Biagino Limongi -gia’ Direttore Didattico. Al tavolo dei relatori la prof.ssa Isabella Di Deco nella duplice veste di insegnante e assessore alla cultura al Comune di Maratea,il prof.Biagio Trotta che ha illustrato agli intervenuti le parti salienti del volume e,il prof. Francesco Sisinni che ha fatto una disamina sulla scuola di oggi e quella di un tempo.

Mar 022017
 

Battute finali per il Carnevale, che ha visto ancora una volta la cittadina di Lavello protagonista importante dei Carnevali lucani. Con i suoi Domini e i suoi festini, anche quest’anno migliaia di persone hanno animato i sabato sera dal 17 gennaio, ospitando centinaia di turisti, delegazioni delle vicine comunità di Barile, Melfi, Leonessa, Cerignola, Panni, per raggiungere quelle più lontane di Avellino, Napoli, Lecce ed Enna che con Lavello ha una particolare unione data da un carnevale similare. Le novità dell’App e del sito internet hanno consentito alle numerose comunità di lavellesi sparse in Italia e all’estero di seguire questo tradizionale e storico carnevale che negli anni ha cercato di mantenere il calore di un tempo. 6 sabati più l’ultimo il 4 marzo quello della “Pignata”, 10 festini, migliaia di maschere, il Domino, il tutto con un denominatore comune, fare della città di Lavello “il Paese che balla”.

Non ci poteva essere inno più preciso per descrivere questa comunità, in cui tutti, dai più piccoli agli anziani, ballano. Questa è stata l’intuizione dell’amministrazione capitanata dal Sindaco Altobello e dell’Assessore alla Cultura Giovanna De Luca, alla sinergia di più forze come la Pro Loco “F.Ricciuti” che da anni si occupa del Carnevale, la direzione artistica e coordinamento di Lucilla Falcone e la società Iridia, le associazioni, gli organizzatori dei festini e alle maschere: grazie a tutte queste forze il Carnevale di Lavello è rientrato nel patrimonio culturale intangibile. Domenica 5 marzo si chiuderà questo Carnevale con un incontro che sottolineerà la volontà dei 7 comuni della rete istituzionale dei carnevali storici e antropologici lucani a camminare insieme a creare per il 2018 un Carnevale unico. Saranno presenti i sindaci di Tricarico, Satriano di Lucania, San Mauro Forte, Teana, Cirigliano, Aliano, il Sindaco Altobello che farà gli onori di casa e il Sindaco tricaricese, Angela Marchisella, capofila della rete. Interverranno Rocco Franciosa (presidente Unpli Basilicata), Mariano Schiavone (direttore generale Apt Basilicata), Patrizia Minardi (dirigente Regione Basilicata-Sistemi culturali e turistici).

Nel pomeriggio di domenica 5 marzo con una grande sfilata insieme al Domino sfileranno per le vie del paese le delegazioni della rete dei Carnevali lucani, i carri allegorici e altri gruppi mascherati che si ritroveranno per i saluti finali in piazza Matteotti per continuare a ballare con gli “Allerija Band” e concludere questo Carnevale 2017 con la Lavello che balla.

3 - UN FESTINO A LAVELLO

Set 202016
 

È stata presentata a Potenza #lascenalucana, il nuovo progetto teatrale ideato dal Consorzio Teatri Uniti di Basilicata in collaborazione con #reteteatro41. La conferenza stampa, che si è tenuta nella sala Verrastro della sede della Regione Basilicata, si è aperta con la messa in scena di “Stati Minimali del Teatro”, un finto convegno politico sullo stato di salute del teatro, realizzato dagli attori di #reteteatro41.
A presentare il progetto #lascenalucana, il presidente del consorzio TUB Dino Quaratino e il vice presidente Francesca Lisbona, alla presenza del portavoce del presidente Pittella, Nino Grasso, del presidente del Consiglio regionale Francesco Mollica, del dirigente dell’Ufficio Sistemi Culturali e Turistici Patrizia Minardi, del consigliere regionale Roberto Cifarelli, del sindaco di Moliterno Giuseppe Tancredi e dell’assessore alla cultura di Moliterno Raffaele Acquafredda.
“Il progetto nasce con l’obiettivo di accompagnare nel processo di crescita le giovani compagnie teatrali professionistiche lucane – afferma il presidente TUB Dino Quaratino – funzione propria del consorzio TUB, riconosciuto dal Mibact e dalla Regione Basilicata, quale organismo di distribuzione, promozione e formazione del pubblico per le attività teatrali. #lascenalucana è un modo innovativo di rivolgersi agli spettatori, ri-pensando il processo di produzione artistica e creando un momento di incontro tra gli artisti e il loro pubblico, precorso condiviso con #reteteatro41, in un processo virtuoso di sostegno reciproco al lavoro dei singoli”.
“Esportare le produzioni teatrali oltre i confini regionali è l’impegno che il consorzio si pone – ha dichiarato Francesca Lisbona, vicepresidente TUB – anche attraverso la presenza dei maggiori critici teatrali italiani, che saranno presenti agli spettacoli. Altro momento importante del progetto, sarà la partecipazione al Festival Internazionale del Teatro di Mantova a fine ottobre e momenti di formazione per le compagnie che verranno organizzati in futuro”.
#lascenalucana è un progetto triennale, ed è stato realizzato grazie al sostegno della Regione Basilicata e alla collaborazione dei Comuni di Avigliano, Lavello, Melfi, Moliterno, Oppido Lucano, Matera e Potenza, che ospiteranno questa prima edizione.
Dall’1 al 22 ottobre, le 35 repliche delle cinque produzioni realizzate dalle compagnie professionistiche regionali: Gommalacca Teatro con “Shakespeare In Balkan”, Abito in Scena con “Ashes to Ashes”, Iac “Studio per una Fuga”, L’Albero “Lemmings” e la Compagnia Petra con “Per prima cosa”, apriranno la Stagione Teatrale TUB 2016/2017.
Il progetto è stato ben accolto dal presidente del Consiglio Mollica, che ha affermato – “Se il diritto alla cultura deve essere universale, la Basilicata sta andando nella giusta direzione, anche grazie alla legge regionale sullo spettacolo 37/2014, attesa per anni, che finalmente sta dando i suoi frutti con la presenza degli investimenti privati nel settore e con la nascita di reti tra gli operatori, come #reteteatro41”.
L’importanza di fare rete è stata sottolineata anche dalla dirigente dell’Ufficio Sistemi Culturali, Turistici e cooperazione internazionale, Patrizia Minardi, che ha affermato: “Dal punto di vista procedurale con questa iniziativa è stata innalzata la qualità dei progetti culturali. Fare rete consente infatti di variare la scena creativa, mettendo insieme linguaggi multidisciplinari come danza, musica e spettacolo dal vivo. Il Programma operativo del 2016 dello spettacolo si è evoluto rispetto al precedente. Ciò ha permesso di inserire la parte della formazione del personale che lavora nella scena creativa e di arricchire la produzione culturale. Occorre ora uno sforzo per migliorare i processi relativi al rafforzamento delle imprese culturali in Basilicata, finalizzati anche al coinvolgimento di un pubblico più vasto”.
#lascenalucana terminerà il 22 ottobre con la Giornata del Teatro, proposta dal Mibact in accordo con l’associazione dello spettacolo Agis, giornata di eventi gratuiti in tutte le strutture pubbliche e private nazionali.
Tutte le informazioni sugli spettacoli, luoghi ed orari, sul sito www.teatriunitidibasilicata.com.

brochure fronte

lascenalucana-conferenz-astampa-3

Set 012016
 

Tanti gli eventi che hanno animato la stagione estiva di Tortora e che hanno intrattenuto residenti e turisti nel centro storico e in Piazza Stella Maris.
Un cartellone studiato per adattarsi ad un vasto pubblico, realizzato dall’assessorato al Turismo e dall’assessorato alla Cultura in collaborazione con la Pro Loco di Tortora e con il contributo del Pit 1 Alto Tirreno Cosentino, di cui il Comune di Tortora fa parte.
Cantanti famosi, artisti di strada, eventi popolari hanno richiamato tantissimi spettatori.
“Come amministrazione comunale – ha spiegato l’assessore al Turismo, Sergio Tranchino – siamo soddisfatti della riuscita del cartellone estivo. C’è stato tanto lavoro e una bella collaborazione dietro tutto questo. Ci sono molte idee e progetti in sospeso, che speriamo di riuscire a realizzare nel prossimo futuro”.
Non sono mancati gli eventi culturali con la rassegna “Un libro in più”.
“Conoscere un nuovo libro – ha sottolineato l’assessore alla Cultura Annamaria Olivo – è sempre un momento da ricordare, non solo per l’autore che trasmette il proprio pensiero e le proprie emozioni ma anche per i tanti presenti che hanno condiviso questa esperienza”.

tortora

Ago 242016
 

L’amministrazione comunale di Montescaglioso e le associazioni “Amico Libro”, “Arciteca” e “Cooperattiva”, a seguito del forte terremoto che ha colpito il Reatino e le zone limitrofe, hanno concordato di destinare parte dei proventi ottenuti dalla vendita di alcune opere nelle giornate della “Fiera del libro” previste dal 24 al 26 agosto, per necessità di prima emergenza e per gli sfollati delle zone colpite dal sisma.
Questo il programma della serata odierna:
-dalle ore 19.30: presso Via Cosimo Venezia, saluti del Sindaco Vincenzo Zito e dell’assessore alla Cultura Maria Scaramuzzo; a seguire incontro con gli autori Maurizio Bolognetti (che presenterà il libro “Buchi per terra”) e Lucia Di Tolla.
-ore 22.00: presso Corso Repubblica (Caffè Letterario), giovani artisti decanteranno alcune canzoni e poesie del maestro Francesco Guccini.

Montescaglioso

Lug 202016
 

Il Piccolo Cammino di Santiago, giunto quest’anno alla sua settima edizione, si conferma come uno degli appuntamenti più attesi dal popolo lauriota e non solo. Un percorso di circa dieci chilometri per vicoli, sentieri e luoghi di culto del vasto territorio della città di Lauria ha richiamato domenica 19 luglio 2016 nel centro valnocino circa duecentocinquanta camminatori. Ai partecipanti locali si sono aggiunti gli ospiti arrivati dai paesi vicini come Antonio Filardi già sindaco di Nemoli, giunto con una delegazione da Nemoli. Il signor Dante Zullo, settantasette anni, è arrivato dalla Francia, da Tolosa, dove vive e non ha voluto mancare all’appuntamento. Il Comitato di San Giacomo, che organizza l’evento sempre nella domenica che precede la solennità del santo patrono, che si festeggia il 25 luglio, ha sorpreso quest’anno i partecipanti con il dono della conchiglia, simbolo del pellegrino Jacobeo, realizzata da Giustina Labanca con il contributo di Happy Moments. I partecipanti hanno potuto timbrare una simbolica Compostelana. Il gruppo è stato guidato da Giuseppe Guerriero, coadiuvato dai veterani della compagnia dei Leoni, da Giovanni Lavorgna, da Graziano Sarubbi, Giovanni Cozzi, Biagio Lamboglia, Giacomo Caino, Gaetano cantisani, Antonio Cipriani, forti della loro esperienza al grande Cammino di Santiago in Spagna, dai volontari della Protezione civile e della Croce Rossa. La cooperativa La.Co.Tral. ha effettuato il servizio navetta. Tra i partecipanti il neo sindaco di Lauria Angelo Lamboglia. Lungo il percorso si sono aggregati anche la presidente del consiglio comunale Antonella Viceconti, l’assessore alla cultura Antonino Amato e altri amministratori locali. Ospite d’onore della giornata è stato l’attore di origine lauriota Pedro Sarubbi, giunto appositamente a Lauria dalla sua città di adozione che è Milano.
Pasquale Crecca


Le immagini sono di Pasquale Crecca