BASILICATA Flash Feed Scroll Reader
CALABRIA Flash Feed Scroll Reader
CAMPANIA Flash Feed Scroll Reader
Apr 292018
 

Nel corso di una intervista rilasciata all’Eco, il vescovo di Tursi-Lagonegro mons. Vincenzo Orofino ha anticipato, con grande entusiasmo ed ispirazione, la volontà di avviare una Visita pastorale in tutte la parrocchie per il 2019. L’importante notizia discende dall’impegno di rinnovamento degli organismi nelle varie realtà locali (consigli pastorali e Caritas in particolare) che sta caratterizzando l’attività della chiesa diocesana. Ricordiamo che l’ultima Visita pastorale avvenne nel 2009, alla guida della diocesi vi era mons. Francesco Nolè, attuale arcivescovo di Cosenza-Bisignano.

Apr 292018
 

Il 28 aprile 2018 si è svolto a Francavilla sul Sinni un nuovo incontro inserito nel ciclo di seminari denominato “A scuola di Cristianesimo”. La conferenza ha visto la partecipazione del vescovo diocesano mons. Vincenzo Orofino e del cardinale Francesco Montenegro arcivescovo di Agrigento e presidente della Caritas italiana. Ha moderato l’incontro il giornalista Edmonso Soave. Il coro di Valsinni ha curato alcuni momenti musicali particolarmente apprezzati.


L’attesa


La conferenza


Le interviste: vescovo Orofino, cardinale Montenegro

Apr 282018
 

Tra i principi della Dottrina sociale della Chiesa quello della solidarietà è sicuramente il più noto, il più invocato e il più citato perché quello di cui si avverte maggiore urgenza e necessità in tempi di crisi ma anche, probabilmente, il più soggetto a fraintendimento, soprattutto in ambito politico. Troppo spesso, specie nel Mezzogiorno, ha significato assistenzialismo, rapporto di subordinazione da parte dei presunti beneficiari che non riescono a uscire da uno stato di bisogno anche per l’interesse di chi “provvede”. Per questo la Chiesa coniuga da sempre la solidarietà con la sussidiarietà che vuol dire assunzione di responsabilità.
Relatore autorevole sarà il Cardinale Francesco Montenegro, testimone della “Chiesa del grembiule”, tra i maggiori protagonisti del rinnovamento ecclesiale voluto da Papa Francesco.
Quella di domani è l’ultima delle lezioni di dottrina sociale che si inseriscono nel percorso di “Scuola di Cristianesimo”, proposto da mons. Vincenzo Orofino, vescovo di Tursi-Lagonegro, con la lettera pastorale triennale “Al fine di edificare il Corpo di Cristo”.
La Scuola ha inteso rispolverare concetti fondamentali che non possono passare nel dimenticatoio a favore di una religiosità tradizionale spesso coniugata in chiave di “vago sentimento di compassione”. La Dottrina sociale della Chiesa impegna invece la Comunità sul terreno concreto della vita quotidiana come traduzione pratica nel territorio del Vangelo. E infatti la solidarietà consiste proprio nel trasformare le strutture sociali, spesso ingiuste, che la Chiesa chiama esplicitamente “strutture di peccato”, in strumenti volti al bene comune.
All’incontro di Francavilla i lavori saranno introdotti dal giornalista Edmondo Soave e conclusi dal vescovo Orofino.

Mar 112018
 

L’Arcivescovo emerito di Catanzaro mons. Antonio Cantisani ripercorre i momenti salienti della sua vita e del suo servizio alla Chiesa: dal Vaticano II, al Beato Lentini e al Cardinale Brancati, alla Fiorentina e alla sua passione per il calcio tanto da essere un buon portiere e chiamato dai compagni con il nome di Peruchetti numero uno dell’Ambrosiana Inter, a Padre Pio e a Natuzza, alle difficoltà sociali in Calabria, ai vescovi Pezzullo e Cammarota fino a Nolè e Sirufo, alle voci sul suo cardinalato, al rapporto con mons. Cozzi, all’amicizia col Cardinale Martini, fino alle riflessioni su Bergoglio e Ratzinger. Un’intervista da ascoltare e, soprattutto, da riascoltare.

Feb 262018
 

A Lauria si sono svolte solenne celebrazioni per ricordare il transito di don Domenico Lentini. Quest’anno le cerimonia hanno avuto un ulteriore significato in quanto inserite in una serie di eventi legati al ventennale della Beatificazione del sacerdote lucano avvenuta a Roma il 12 ottobre 1997.


La cerimonia serale del 25 febbraio 2018 con il Cardinale Amato


La fiaccola della Fede arriva con gli atleti nella Chiesa di San Nicola il 16 febbraio (video di Pasquale Crecca)


La messa del Transito il 24 febbraio


Le interviste: Mons. Antonio Caiazzo (Arcivescovo di Matera-Irsina), Mons. Francesco Sirufo (Arcivescovo di Acerenza), mons. Vincenzo Orofino (Vescovo di Tursi-Lagonegro)

Feb 142018
 

Si terrà sabato 17 febbraio, dalle ore 18:30 presso la sede Ce.C.A.M di Marconia in Piazza Elettra la presentazione del libro “Bisogno di valori” – (Archivia – Associazione Culturale Inloco), 1^ edizione 2017, una raccolta di poesie del Prof. Antonio Romano. Il libro si apre con una curatissima “Riflessione” dello stesso autore, seguita dalla dalla
presentazione di Sua Eminenza Arcivescovo di Matera e Irsina Antonio Giuseppe
Caiazza e dalla magistrale prefazione, del Prof. Antonio Rondinelli. Una raccolta di 51
poesie, suddivisa in quattro sezioni dai titoli : E ritorno bambino; Incanti di natura; Occhi
sul mondo; Sentimenti, tutte precedute da altrettanto superlative “Grafiche” più la stessa
copertina, dell’affermato pittore di Tursi (MT), Maestro Luigi Caldararo. L’autore, di
Montalbano Jonico (MT), cui si preferisce definire “educatore”, laureato in Pedagogia, già
insegnante nelle scuole elementari, prima, poi docente nelle scuole superiori, ha già
pubblicato altre opere: Scrittori per ragazzi di Basilicata; Gocce di valori – Poesie per
l’infanzia; Piccoli autori crescono; Viaggio nel tempo. Ogni strada una storia; La scuola
creativa; Il dialetto di Montalbano Jonico – Vocabolario, autori e opere; Il sogno dell’Italia
unita. Le interviste impossibili; Montalbano nel pallone. Il calcio racconta; e Dal
Sud.Letteratura per l’infanzia e immaginario meridionale (coautore con Daniele Giancane).
Prima della sua ultima raccolta di poesie, aveva scritto nel lontano 2000, all’epoca
insegnante delle scuole elementari – Gocce di valori. Per l’autore la “poesia” intesa
quale strumento educativo, più immediato, più incisivo, che agevola la crescita sana in
dimensione morale e culturale, più penetrante e accattivante della prosa, “una maestra di
vita” proprio come la storia e la pedagogia i suoi “binari della scrittura”. E, se Gocce di
valori, era a misura d’infanzia, mirava a indicare il bene, un mondo idilliaco, a valorizzare
le piccole grandi cose della vita, sviluppandosi quasi per vie eteree, i versi di Bisogni di
valori si calano anche nel quotidiano, percorrono strade polverose della realtà variamente
inquinata e si sporcano, indicando il male che investe la società di quest’inizio del terzo
millennio, e lo sferzano per far riflettere e ricacciarlo indietro alla luce di un ritorno di quei
valori che possano costruire la strada di un nuovo umanesimo. La poesia in questo caso
“promossa e veicolata dai mass media”, può contribuire a riportare l’uomo sulla retta via,
da tempo smarrita; il suo linguaggio dolce ma penetrante arriva al cuore, può far riflettere,
e rinsavire menti deboli e mal orientate, può preparare un futuro degno di essere vissuto.
Solo la cultura e il dialogo possono salvare l’uomo dei nostri tempi. La presentazione sarà
coordinata dal Presidente del Ce.C.A.M Giovanni Di Lena, e dopo i saluti della Dr.ssa
Maria Grazia Ricchiuti (Vice Sindaco e Assessore alla cultura Comune Pisticci),
seguiranno gli interventi del Prof. Dino D’Angella subito dopo interverrà l’autore con le
conclusioni.
LINO DE MARSICO

svromano

Nov 132017
 

A Francavilla sul Sinni, l’11 novembre 2017, si è svolto il primo di quattro eventi promossi dalla Diocesi di Tursi-Lagonegro sui temi sociali. Nell’affollata sala, mons. Filippo Santoro Arcivescovo Metropolita di Taranto e Presidente della Commissione per i problemi sociali e il lavoro, la giustizia e la pace della Conferenza Episcopale Italiana, ha approfondito l’impegno concreto dei cattolici rispetto alle problematiche del lavoro. A presentare l’atteso ed autorevole ospite il vescovo diocesano mons. Orofino artefice dell’iniziativa. Ha moderato il dibattito il giornalista Edmondo Soave.


La conferenza


Le interviste: Edmondo Soave, Mario de Santis, don Gianluca Bellusci, mons. Vincenzo Orofino, Cosimo Latronico, Rossella Spagnuolo

PrimoEventoDottrinaSociale11.11.2017

Set 142017
 

“A nome di tutta la comunità lucana esprimo le congratulazione a Don Rocco Pennacchio, sacerdote del clero dell’Arcidiocesi di Matera-Irsina, quale nuovo arcivescovo metropolita di Fermo. Ho appreso con gioia la decisione di Papa Francesco di conferirgli l’incarico. Siamo orgogliosi di avere un altro nostro corregionale tra gli alti ministri di Dio”.
Così il presidente della Regione Basilicata, Marcello Pittella, ha commentato la notizia della nuova missione del prelato lucano.

3237114_1517_20150907_172742

Mag 312017
 

In occasione dei festeggiamenti della Madonna Addolorata, Castelluccio Inferiore, il 30 maggio 2017, ha rivissuto il racconto di alcuni momenti di profonda religiosità. Sul sagrato della chiesa di San Nicola hanno riflettuto sui prodogi mariani avvenuti a Castelluccio e sulle figure del Beato Lentini e della monaca di casa Maria Angelica Mastroti: l’arcivescovo di Acerenza mons. Francesco Sirufo, il parroco di Lauria mons. Vicnenzo Iacovino, il parroco di Castelluccio Superiore don Cristian Costanza. Padrone di casa il parroco di Castelluccio Inferiore don Paolo Torino. Notevoli il preludio e gli intermezzi musicali del Coro parrocchiale. Le iniziative sono state promosse dalla Parrocchia di Castelluccio Inferiore e dall’Amministrazione Comunale.