Flash Feed Scroll Reader
ott 212015
 

Dopo la benedizione presso il Sacro convento di Assisi e la successiva temporanea dimora nella chiesa di San Giacomo di Lauria, l’Ulivo della pace che ricorda anche il legame del cardinale Brancati con Assisi, è stato collocato nel palazzo culturale Marangoni. Nei prossimi giorni verrà definitivamente piantumato nel cortile dell’edificio sito in via Cairoli, 60. L’Ulivo secolare di Assisi, che ha circa 40 anni anni di vita, è visitabile dall’esterno fin da ora. Nei prossimi giorni una porta di vetro ne permetterà una visione continua per quanti percorrereranno a piedi il centro storico.
Una cerimonia beneaugrante e la inaugurazione della Biblioteca Cardinale Brancati si svolgerà verso la fine di novembre alla presenza dell’Arcivescovo di Cosenza-Bisignano mons. Francesco Nolè, assai legato alla figura del frate cardinale lauriota. Il già vescovo di Tursi-Lagonegro ha coordinato il gemellaggio con i frati di Assisi.

ott 212015
 

Il 20 ottobre 2015 presso l’oratorio “Beato Domenico Lentini sito nel rione superiore di Lauria in piazza Viceconti, nell’ambito dell’inizio dei corsi UPEL 2015 / 2016 Mons. Antonio Cantisani, Arcivescovo emerito di Catanzaro ha presentato il volume “La parola non puo’ fermarsi” e alcune riflessioni sul tema “Dal Vaticano II al Vaticano III?”. Ha introdotto il prof.Luigi Mariano Guzzo dottorando in “Teoria del diritto e ordine giuridico ed economico europeo” presso l’universita’ di Catanzaro.

L’approfondimento

Le interviste: Mariano Guzzo, Antonio Cantisani

ott 112015
 

“Apprendiamo con gioia la notizia della nomina ad Amministratore unico diocesano di Lagonegro – Tursi di Mons. Francesco Sirufo, attualmente parroco di Viggianello.”
È quanto dichiarano, in un comunicato, i Consiglieri comunali di Lagonegro Maria Di Lascio, Pasquale Calabria e Nicola Tortorella.
“Formuliamo un augurio affettuoso per un proficuo svolgimento dell’importante incarico ricevuto fino all’elezione del nuovo Vescovo.
A Mons. Francesco Nolè, nominato da Papa Francesco Arcivescovo metropolita di Cosenza-Bisignano, esprimiamo la nostra gratitudine per aver svolto con straordinaria passione il ministero episcopale. Questo avvicendamento esprime una condivisibile scelta nel segno della continuità territoriale e della concreta declinazione sociale del magistero della Chiesa in un territorio che ha bisogno di un fervido e autentico impegno pastorale.”
don fra

sirufo

ott 092015
 

Il 6 ed il 7 ottobre 2015 una delegazione si è recata ad Assisi per valorizzare il rapporto tra il Cardinale Brancati ed il Sacro Convento di Assisi. Il frate lauriota non solo si recò nella città di Francesco più volte in quanto segretario del generale dell’Ordine dei Minori conventuali, ma con il passare del tempo ne divenne anche protettore. A tal riguardo è significativa una lettera del 1681, “scoperta” proprio in occasione della visita, due anni prima della sua morte, nella quale rassicurava i frati di Assisi su alcuni dissidi promettendo un forte intervento presso il Vaticano. La delegazione ha vissuto due giornate all’insegna della straordinaria accoglienza ricevuta e da una emozione incomparabile: aver potuto osservare da vicino il volume contenente l’originale del “Cantico delle creature” posta nella biblioteca dei frati di Assisi. Nel corso della visita i frati hanno anche esaltato il rapporto speciale tra il cardinale lucano e San Giuseppe da Copertino.
La delegazione lucana, ricevuta con tutti gli onori nel Municipio di Assisi, è stata composta dal sindaco Gaetano Mitidieri, dall’assessore Giuseppe Iannarella e dal direttore di Palazzo Marangoni Vincenzo Cosentino. Nell’occasione è stato benedetto da Padre Mauro un ulivo di Assisi donato da una famiglia di Lauria che sarà piantumato nel cortile di Palazzo Marangoni dall’Arcivescovo di Cosenza-Bisignano Mons. Francesco Nolè. Le immagini proposte sono in presa diretta.

Il saluto del Sindaco di Assisi Antonio Longhi

La cerimonia di benedizione con il Custode del Sacro Convento Padre Mauro Gambetti

Nella bibioteca del Sacro Convento di Assisi

Visita al Municipio di Assisi

Il meglio della visita

ott 042015
 

Il 3 ottobre 2015 si è svolta a Lauria una nuova edizione del Premio Cardinale Brancati nella sala a lui dedicata. Sono stati premiati l’Arcivescovo emerito di Catanzaro Antonio Cantisani, la professoressa Elisa Conte e l’avvocato Milena Falabella. Sono state evidenziate le belle esperienze associative di ‘Epicanto’ di Episcopia e ‘A castagna ra critica’ di Lagonegro. Molto interessante è stata una relazione sui conclavi che hanno visto protagonista il cardinale Brancati da parte del prof. Raffaele Papaleo. Apprezzato è stato l’intervento del prof. Vincenzo Labanca che ha preannunciato la presentazione del libro “Il conte di Montepesco” nella sala Brancati il 24 ottobre prossimo. Molto profonda è stata la riflessione del prof. Gerardo Melchionda sull’ambiente. Significativa e gradita è stata la presenza del sindaco di Episcopia Bagio Costanzo. Di qualità il tappeto musicale curato dalla maestra Angelica Sisti.

ott 022015
 

Il 3 ottobre 2015 in piazza Sanseverino si svolgerà il Premio Cardinale Brancati a partire dalle 18.30. Verranno premiati: l’Arcivescovo Antonio Cantisani, la professoressa Elisa Conte, l’avvocato Milena Falabella. Il professore Papaleo parlerà nel corso della serata del Conclave al quale partecipò il cardinale lucano nel 1689. Significativaanche la “preghiera laica” del prof. Melchionda sui temi dell’ambiente.

premio cardinale brancati

set 202015
 

I mesi di ottobre e di novembre vedranno una serie di iniziative culturali nella sala Cardinale Brancati promosse dall’associazione Magna Grecia in attesa che si possa completare l’ambizioso progetto dell’associazione Magna Grecia che intende favorire la cultura e l’aggregazione puntando sulla costanza e sulla solida esperienza ultraventennale.
Si partirà il 3 ottobre con la proposizione di una nuova edizione del Premio Cardinale Brancati. Quest’anno i riconoscimenti sono stati assegnati all’Arcivescovo emerito di Catanzaro mons. Antonio Cantisani, Milena Falabella presidente dell’associazione culturale A Castagna Ra Critica di Lagonegro, Elisa Conte scrittrice e presidente dell’associazione culturale “Epicanto” di Episcopia. Al prof. Raffaele Papaleo è stata affidato un approfondimento sul cardinale lucano ed in particolare sulla dinamica dei Conclavi ai quali partecipò ‘rischiando’ anche di diventare papa.
Il 7 ottobre l’associazione Magna Grecia, il parroco di San Giacomo don Franco Alagia ed il sindaco di Lauria Gaetano Mitidieri, si recheranno ad Assisi per ricevere l’ulivo della pace da parte del custode del Sacro Convento padre Mauro Gambetti. La pianta benedetta verrà piantumata nel cortile di palazzo Marangoni nelle settimane successive dall’arcivescovo di Cosenza mons. Francesco Nolè. In occasione della visita verrà scoperta una lapide commemorativa anche nella chiesa di San Giacomo.
Il 24 ottobre Vincenzo Labanca presenterà il libro “Il Conte di Montepesco” il romanzo sulla vicenda politica ed umana del Senatore Domenico Pittella.
Il 7 novembre verrà presentato il libro scritto da Mario Lamboglia “Naso di falco” riguardante la vita dell’inventore Nicola Santo che fu una figura decisiva nell’affermazione dell’aeronautica in Brasile.
Il 22 novembre vi sarà la doppia proiezione di un lungometraggio sul bombardamento di Lauria avvenuto il 7 settembre 1943. Dopo il libro edito dal direttore dell’Eco nel 2003, il film raccoglie testimonianze ed analisi di una delle pagine più buie della cittadina lucana.

locandina vivilauria2015

premio cardinale brancati

IL_CONTE_DI_MONTEPESCO

NASO_DI_FALCO

BOMBE_SU_LAURIA

ago 192015
 

Mons. Giovanni D’Ercole vescovo di Ascoli Piceno ha visitato il 19 agosto 2015 la parrocchia di San Nicola in Lauria. Mons. Vincenzo Iacovino lo ha accolto in chiesa parlandogli della vita di Domenico Lentini; sulla tomba del beato gli ha anche donato una fresca pubblicazione riguardante una predica speciale del prete lauriota. I due sacerdoti hanno poi parlato della possibilità di un gemellaggio tra Ascoli e Lauria in quanto le due città condividono la venerazione di Sant’Emidio. Alla visita era presente anche l’arcivescovo Antonio Cantisani. Mons. D’Ercole, molto noto per le sue rubriche televisive su Rai 1, ha avuto un incontro, sempre nella mattinata a Lauria, con il clero diocesano.

lug 062015
 

Il 4 luglio 2015 Mons. Francesco Nolè ha preso possesso dell’antica e prestigiosa arcidiocesi di Cosenza-Bisignano. Un bagno di folla ha accolto in terra di Calabria il frate francescano che eredita da mons. Nunnari una delle diocesi più importanti d’Italia. Straordinaria è stata l’accoglienza del popolo cosentino. Toccante la cerimonia religiosa nella maestosa cattedrale. Le migliaia di persone intervenute hanno goduto dei canti liturgici del coro particolarmenete ispirato e di straordinario valore. Nella foto di copertina il nuovo arcivescovo con i presidenti delle regioni della Basilicata e della Calabria Marcello Pittella e Mario Oliverio.

L’arrivo a Cosenza. Interviste a don Serafino La Sala parroco di Episcopia, don Maurizio Giannella parroco di Agromonte di Latronico, Giuseppe Pittella restauratore

I discorsi ufficiali nell’auditorium provinciale Antonio Guarasci

La vestizione in arcivesecovado e l’arrivo nella cattedrale. Interviste a mons. Antonio Cantisani, mons. Francesco Lacanna. Brevi battute con i presidenti Pittella e Oliviero. Brevi riflessioni dell’arcivescovo Nolè

La funzione religiosa. Interviste conclusive alla sorella di mons. Nolè e al sindaco di Potenza De Luca