BASILICATA Flash Feed Scroll Reader
CALABRIA Flash Feed Scroll Reader
CAMPANIA Flash Feed Scroll Reader
Apr 152018
 

Nella seduta dell’11 aprile, il Consiglio Comunale di Senise, ha approvato il Bilancio di Previsione relativo all’annualità 2018. La formulazione delle previsioni è stata effettuata, per ciò che concerne la spesa, tenendo conto della programmazione politica, del trend storico delle spese sostenute in passato, delle spese obbligatorie, di quelle consolidate e di quelle già assunte in esercizi precedenti. Analogamente, per le entrate, l’osservazione delle risultanze degli esercizi precedenti è stata alla base delle previsioni tenendo conto delle possibili variazioni e di quelle causate con la manovra di bilancio. Forte attenzione è stata data ai servizi Scolastici, ridefinendo gli stessi sulla base di 4 fasce ISEE per il Servizio di mensa Scolastica, con un Costo annuo a carico del Comune di € 50.000,00 e di tre fasce Isee per il Trasporto, con sconti del 20% per
il secondo e terzo bambino sulla tariffa applicata, per entrambi i servizi.
Mensa Scolastica:
Da 0 a 2.000 ISEE, il costo a carico delle famiglie è di € 30,00 mensili;
Da 2001 a 5000 ISEE il costo a carico delle famiglie è di € 40,00 mensili;
Da 5001 a 8000 ISEE il costo a carico delle famiglie è di € 50,00, mensili;
Oltre 8000 ISEE il costo a carico delle famiglie è di € 60,00, mensili;
Trasporto Scolastico:
Da 0 a 5000 € 10,00 costo mensile;
Da 5001 a 8000 € 15,00 costo mensile;
Oltre 8000 € 20,00 costo mensile;
L’accesso ai servizi scolastici, dopo dieci anni, ritorna ad essere garantito tenendo presente le condizioni Reddituali dei nuclei familiari. Per l’anno scolastico 2018/2019, sarà inoltre programmata una “Borsa di studio” con fondi di coesione che agevolerà ulteriormente le famiglie più bisognose, Nell’ambito del nuovo documento di programmazione finanziaria non sono previsti interventi finanziati con ricorso all’indebitamento. L’adeguamento sismico dell’edificio Scolastico “Plesso Centrale” sarà effettuato con finanziamento del MIUR per un valore di € 1.500.00,00. La sicurezza degli edifici scolastici è prioritaria
rispetto ad altri interventi. Con investimento pari ad € 450.000,00, finanziata con fondi comunali (applicazione di avanzo di amministrazione) e con richiesta spazi finanziari al MEF al fine del pareggio di bilancio, sarà realizzata una Piscina Scoperta sul Lago Monte Cotugno (Centro Sportivo).
Prevista anche l’esternalizzazione del Servizio di gestione del Cimitero nell’ottica di miglioramento del servizio. Prevista anche la riqualificazione e messa in funzione del Museo dell’Acqua, realizzato nel 2008.
Nessuna variazione è stata effettuata per imposte e tributi.


Per la foto del Sindaco di Senise Rossella Spagnuolo grazie a Ignazio Vignola

Mar 092018
 

Nei giorni scorsi, all’Isis Ruggero di Lauria, è stata attribuita la Borsa di studio intitolata alla professoressa Maria Pina Cosentino, per l’Anno Scolastico 2017-2018. L’iniziativa è promossa dalla famiglia della professoressa scomparsa e viene conferita alla studentessa o allo studente che ha conseguito al termine dello scrutinio del primo quadrimestre, la valutazione di Ottimo in Religione Cattolica e la media complessiva di 8,10. La prima vincitrice è stata la studentessa Maria Cristina Cassino.

Set 262017
 

Dopo 3 mesi è possibile tracciare un bilancio sull’azione della nuova compagine amministrativa e la
sensazione, già anticipata in campagna elettorale, è che si stia navigando a vista.
Già la composizione della nuova giunta, che tra mille difficoltà si è insediata dopo circa un mese
dall’elezione, ha dato il senso della mancanza di una visione politica ed amministrativa della città.
La distribuzione delle deleghe operata secondo lo schema del “marcamento ad uomo” con sconfinamenti
delle competenze da un assessorato all’altro, la mancata istituzione dell’Assessorato al Turismo, le prime
scelte operate sull’orario di chiusura dei locali sul lungomare, la riduzione del contributo destinato a
DisabilmenteMare, la cancellazione del concerto di Piazza Heraclea a chiusura dell’estate policorese, la
mancata reazione alla scelta di tenere il Capodanno RAI in provincia di Potenza piuttosto che qui a Policoro,
hanno già dato il senso di una visione miope delle prospettive turistiche della nostra città.
A questo si aggiunge lo stallo sull’organizzazione degli uffici se si considera che dopo tre mesi
dall’insediamento non è ancora stata operata la scelta sul Segretario Comunale, sullo staff del Sindaco, sui
Dirigenti. In particolare, l’aver individuato un solo dirigente per tutti i settori ha provocato un sostanziale
stallo dell’Ufficio Tecnico e solleva dubbi di legittimità atteso che il dirigente in questione è privo delle
competenze tecniche di quel settore.
In questo marasma generale l’Amministrazione si è distinta per una serie di interventi di manutenzione
realizzati in totale spregio della legalità. Estirpazione di alberi di alto fusto senza la preventiva
autorizzazione paesaggistica, realizzazione di asfalto in area sottoposta a vincolo archeologico senza la
preventiva autorizzazione degli enti preposti, lavori eseguiti senza il rispetto delle norme sulla sicurezza ecc.
hanno rappresentato il modus operandi in questi primi mesi.
Grave e priva di buon senso è stata la scelta di non garantire agli alunni diversamente abili l’assistenza
specialistica di cui hanno usufruito fino allo scorso anno scolastico mantenendola solo per i soggetti di cui
alla Legge 104, art. 3, comma 1. In sostanza, non si è data la possibilità ai genitori di attivarsi in tempo per
accedere ai benefici previsti dalla predetta legge con la conseguenza di privare i propri figli di un sostegno
specialistico sempre garantito fino ad oggi dal Comune di Policoro.
A fronte di questa scelta che incide negativamente sugli interessi di bambini diversamente abili va
segnalata un’altra scelta fatta da questa Amministrazione che, invece, incide positivamente su interessi di
ben altri soggetti. Ci si riferisce alla delibera n. 105 del 06.09.2017 che ha autorizzato un privato
(costruttore) ad eseguire un aumento di volumetrie (piano casa) a scapito del diritto di uso pubblico di un
porticato; come dire, togliamo al pubblico per dare al privato.
Nulla di nuovo, dunque, rispetto a quanto ci si potesse aspettare da una maggioranza altamente variegata e
che a 3 mesi dall’elezione continua a navigare in modo lento e senza visione. L’esatto opposto rispetto a
quello che Policoro ha bisogno.
Movimento “Avanti” Policoro
Consigliere Enrico Bianco e Consigliere Rocco Leone

Rocco Leone

Giu 062017
 

La Scuola Elementare Cardinale Brancati di Lauria sta consolidando una bella esperienza legata allo sport. Con la fine dell’anno scolastico gli allievi sono chiamati a mostrare alla comunità un prezioso percorso formativo legato al mondo delle discipline sportive e ai sani comportamenti. Nelle immagini proposte l’esibizione svoltasi il 5 giugno 2017 in piazza del popolo.

Set 202016
 

Nella sezione News-Cantieri del giorno sul sito della Struttura di Missione Edilizia Scolastica di Palazzo Chigi è stata pubblicata la scheda dell’intervento finanziato, progettato ed attuato dalla Provincia di Potenza, relativo alla costruzione del nuovo Liceo Classico “Isabella Morra” di Senise.

Lo comunica il presidente della Provincia di Potenza Nicola Valluzzi.

La nuova scuola è stata realizzata dall’Ente provinciale con un investimento di oltre 2 milioni di euro, partendo dall’acquisto e riconversione di una struttura incompiuta in cemento armato di circa 2 mila mq, situata in località “Rotalupo” nelle vicinanze della sede dell’Istituto Tecnico – Commerciale “Leonardo Sinisgalli”. Dal 16 settembre la nuova sede del Liceo è dotata di 21 classi più 6 aule speciali e si contraddistingue per elevata sicurezza antisismica e sofisticata ed innovativa impiantistica.

“Si tratta di un istituto ecologico e sicuro – afferma l’ideatore dell’opera e dirigente dell’Ufficio Edilizia Scolastica della Provincia di Potenza, Enrico Spera – con produzione di energia elettrica mediante impianto fotovoltaico, riscaldamento e raffreddamento assicurati tramite pompe di calore ad alta efficienza ed un sistema di ricambio d’aria degli spazi interni con recupero di calore. Inoltre l’energia per la produzione d’acqua calda proviene da fonti rinnovabili ed è stato realizzato un impianto per il recupero delle acque piovane, mentre l’illuminazione è a led ad alta efficienza e design innovativo. Sulla facciata esposta al sole è installato un sistema brise-soleil motorizzato a lame orizzontali ed è stato inserito, infine, un sistema di controllo domotico del comfort interno e degli impianti”.

La cerimonia inaugurale dell’anno scolastico 2016-2017 nella nuova struttura, che già ospita le lezioni, si terrà lunedì 3 ottobre 2016.

“Apprezziamo molto – ha concluso il presidente Valluzzi – l’avvenuta pubblicazione sul sito della Struttura di Missione di Palazzo Chigi dell’opera di edilizia scolastica realizzata dalla Provincia di Potenza, che da anni si distingue per l’impegno e l’attenzione nella costruzione e nell’adeguamento di edifici scolastici sicuri ed ecologici. Al di là del racconto quotidiano e delle strategie comunicative del Governo, i fatti sono fatti e la realtà si riappropria sempre della verità”.

senise

Set 132016
 

L’assessore regionale alle Infrastrutture ha promosso una ricognizione degli interventi effettuati per adeguamento-miglioramento sismico a partire dal 2009

L’Assessore regionale alle Infrastrutture Nicola Benedetto, di intesa con gli uffici competenti dipartimentali, ha effettuato una ricognizione degli interventi riguardanti l’edilizia scolastica a far data dall’anno 2009 (escluso PO-FESR 2007/2013) che riguardano essenzialmente il conseguimento di adeguamento/miglioramento sismico.

Si tratta complessivamente di circa 88,4 milioni di euro messi in campo di cui circa 44,7 milioni provenienti da ex Delibera Cipe 88 e79/2012 (APQ BASU) per 100 interventi e circa 17,5 milioni con OPCM-Protezione per 13 interventi . A questi vanno aggiunti 41 interventi previsti dal decreto “Del fare” per 11,7 milioni di euro e mutui Miur per un ammontare di 14,5 milioni di euro per 31 progetti.

E’ stato così possibile – sottolinea l’assessore Benedetto – avere un quadro preciso e attualizzato al 2015 degli interventi finanziati con diverse fonti. In alcuni interventi concorrono, altresì , risorse regionali.

La ricognizione – precisa ancora l’assessore – ci consente di avere un monitoraggio dettagliato della situazione e quindi di procedere alle iniziative necessarie per superare eventuali criticità, responsabilizzare gli enti locali che hanno competenza diretta per l’edilizia scolastica, accelerare le procedure tecnico-normative, quantificare il fabbisogno finanziario per completare gli interventi.

La messa in sicurezza degli istituti scolastici di ogni ordine e grado – continua Benedetto – è un’opera molto complessa che va sottratta a tentativi di generalizzare la situazione dei lavori, oggi “a macchia di leopardo” e soprattutto va sottratta a tentativi di creare allarmismi che non producono alcun effetto positivo sino ad una infondata denuncia di “sparizione” di dati da sempre in possesso degli uffici regionali competenti, magari solo per conquistare la prima pagina del giornale. Non so quante altre Regioni hanno fatto lo stesso della Basilicata che nel corso degli anni – continua l’assessore – ha portato a termine un numero così elevato di interventi con una tempistica decisamente positiva specie in relazione a quella che si registra nell’attuazione di lavori pubblici in Italia.

E’ evidente che per noi l’avvio del nuovo anno scolastico – conclude – coincide con una maggiore responsabilità per rendere più sicure le scuole dove i nostri ragazzi svolgono ogni tipo di attività didattica e pertanto accresceremo l’impegno in linea con i programmi e i finanziamenti del Governo.

nicola_benedetto-1-370x260

Giu 042016
 

L’IC “L. de Lorenzo” di Viggiano a conclusione dell’attività del gruppo sportivo e dopo una annata ricca di tantissime soddisfazione per i ragazzi, grazie ad una attività su più discipline motorie che hanno visto cimentarsi i ragazzi con ottimi risultati nell’atletica e nel calcio a 5 dei campionati studenteschi con ragazzi che hanno maturato il diritto a partecipare alle finali nazionali, così come previsto dalle circolari ministeriali la dirigente dott.ssa Letizia Peluso in sinergia con il corpo docente e con gli insegnanti di ed. fisica ha voluto chiudere l’anno scolastico con una manifestazione di sport inclusivo per tutte le classi della scuola secondaria di I° . la manifestazione ha visto gareggiare i ragazzi in maniera integrata su discipline quali il triatlon , l pallavolo tre contro tre e il calcio a 5. Grazie alla collaborazione del CONI e del CIP e del settore scolastico e promozionale della FIGC di Basilicata tutti i ragazzi sono stati premiati al termine delle attività. Alle premiazioni erano presenti tra gli altri il sindaco di Viggiano Amedeo Cicala, il presidente del CONI regionale Leopoldo desiderio e la dirigente dell’Istituto. Siamo sicuri che questa esperienza non si fermerà qui e si sono poste le basi per una attività motoria e sportiva scolastica a Viggiano di eccellenza, chiunque subentrerà al dirigente e agli insegnanti ha chiaro che bisognerà nel futuro dare continuità al lavoro avviato. Tanti sono i ragazzi che si sono distino con prestazione eccellenti.

Mar 132016
 

Con giusto orgoglio, l’Amministrazione Comunale di Lauria aveva annunciato che, grazie al nuovo bando, nelle mense scolastiche le stoviglie monouso sarebbero state sostituite con quelle lavabili, a partire dall’a.s. 2015/2016.
Tuttavia, ad anno scolastico ormai quasi al termine, persistono i disagi e i rischi dei bambini, quando durante i pasti i piatti di plastica si sfondano a contatto con i cibi caldi e le punte delle forchette si spezzano.
Perché, fino ad oggi, nelle mense scolastiche sono ancora in uso stoviglie di plastica? Perché è ancora disatteso il Capitolato d’Appalto (art. 3, lettera, d; art. 10, comma 5)?
Dov’è il problema?
Eppure eliminare la plastica dalle mense scolastiche è un atto previsto dalla vigente normativa comunale ed è un atto dovuto per :
• salvaguardare la salute dei nostri bambini. INNANZITUTTO.
SONO ACCERTATI I DANNI AI RENI prodotti dal contatto delle plastiche con i cibi caldi (se ne sta studiando anche la CORRELAZIONE CON IL CANCRO);

• educare le nuove generazioni a superare la cultura dell’usa e getta, che alla fine è anche antieconomica (per i cittadini di Lauria il costo annuale delle stoviglie monouso nelle mense è di 16 000 euro…che finiscono nella spazzatura. Ogni anno!);

• produrre meno rifiuti a difesa dell’ambiente e delle nostre tasche, perché il servizio per la gestione dei rifiuti costa (v.TARI !).

E’compito dell’Amministrazione Comunale CONTROLLARE l’attuazione del Capitolato d’ Appalto e AGIRE, per quello che le compete, al fine di tutelare la salute e la formazione dei nostri bambini.
E’interesse dei genitori- cittadini VIGILARE attentamente sulle azioni che vengono messe in campo. …
Se Non Ora Quando? ADESSO

se non ora quando

Ott 022015
 

Il presidente Pittella ha auspicato l’avvio di una serie di iniziative finalizzate ad offrire solidarietà alla popolazione Sahrawi

Una trentina di bambine e bambini Saharawi saranno ospitati nei comuni del Lagonegrese nei mesi di luglio e agosto del 2016; la Regione studierà con l’Università di Basilicata la possibilità di erogare voucher formativi da destinare ai giovani Saharawi; associazioni di volontariato, Comuni del Lagonegrese e Fondazione Città della Pace avvieranno un dialogo per la definizione di un progetto di accoglienza per le famiglie Saharawi. Sono queste le decisioni e gli auspici emersi in Regione nel corso di un incontro che il Presidente Marcello Pittella ha avuto con una delegazione dell’Auser Rivello e di famiglie volontarie, rappresentate da Angela Lombardi, che per due anni consecutivi hanno promosso a Rivello progetti di ospitalità per i bambini Saharawi. Gli obiettivi prioritari del programma di accoglienza sono stati illustrati dal Rappresentante del Fronte Polisario in Italia, Omar Mih, presente all’incontro insieme al presidente dell’Osservatorio Internazionale per i diritti “Ossin”, Nicola Quatrano. Gli scopi del programma sono di offrire ai bambini sahrawi la possibilità di riposo e svago dopo la fine dell’anno scolastico e all’inizio del periodo di più intenso di calore nei campi profughi; consentire ai bambini un’apertura sul mondo esterno e su realtà nuove e diverse; offrire attività ricreative, culturali e artistiche tali da permettere la maturazione della personalità; consentire un controllo dello stato di salute; favorire la conoscenza della realtà dell’infanzia sahrawi da parte dell’opinione pubblica, del mondo dell’informazione, della società civile e delle istituzioni italiane. “La Regione Basilicata – ha detto il Presidente Pittella – intende sostenere il popolo Saharawi che soffre da quarant’anni e chiede l’autodeterminazione e la pace. La Basilicata -ha detto ancora Pittella- è attiva da anni per ospitare persone stranieri provenienti da territori in crisi, anche attraverso l’allargamento delle attività della Fondazione città della pace per i bambini ad altri comuni. La Basilicata e il suo popolo – ha osservato Pittella – è sempre pronta ad accettare nuove sfide di accoglienza. Questo gesto verso il popolo sahrawi, che intendiamo compiere, ci proietta in avanti, certi che da iniziative come queste può sicuramente nascere un proficuo scambio utile tanto agli ospitanti che agli ospitati. I piccoli ambasciatori di pace che ci apprestiamo ad accogliere nel 2016 – ha detto infine Pittella- faranno da apripista per tutti gli altri progetti e auspici oggi definiti”. Dal 1975 la popolazione sahrawi vive profuga nel deserto dell’Hammada, nel Sud Ovest dell’Algeria, dove le condizioni di vita sono piuttosto dure soprattutto in estate, quando le temperature raggiungono valori molto alti. Da decenni il popolo saharawi attende di poter avere un proprio territorio con un’autonomia di governo, cosa che è negata dal Marocco nonostante diverse risoluzioni favorevoli dell’Onu.

pittt

Set 142015
 

Il presidente della Regione Basilicata, Marcello Pittella, in occasione dell’apertura dell’anno scolastico 2015-2016, rivolge il seguente messaggio agli alunni, ai genitori, ai dirigenti scolastici e ai docenti.

“La sfida lanciata con la riforma della Buona Scuola approvata dal Parlamento deve essere vinta anche in Basilicata. Ce la possiamo fare perché sappiamo di poter contare sulla professionalità e sulla passione di tutto il corpo docente e non docente, nonché sulla voglia di crescere dei nostri studenti lucani.

Ogni nuova stagione che si apre deve essere vissuta con ottimismo e speranza. Siamo di fronte ad una riforma importante, maturata anche attraverso critiche ed obiezioni sollevate anche a giusta ragione, ma noi tutti sappiamo che nessuno può sottrarsi al dovere dell’istruzione. Per fronteggiare le crisi servono azioni forti da portare avanti con entusiasmo e convinzione.

L’obiettivo di una corretta e qualificata istruzione deve essere conseguito e la scuola è proprio il luogo primario dove far nascere e maturare coscienze sane da innestare nella nostra società. 

Un universo globalizzato e in continuo cambiamento può essere pienamente vissuto solo attraverso un radicato sapere che deve spaziare dalla conoscenza delle scienze alla cultura della tolleranza e della solidarietà.

Con questi auspici e col rinnovato impegno della Regione Basilicata a mettere a disposizione risorse ed azioni per una buona scuola auguro a tutti, ed in primis ai nostri studenti lucani, buon lavoro.

Saluto la scuola che verrà ricordando una frase di Malcom X: “La scuola è il nostro passaporto per il futuro, poiché il domani appartiene a coloro che oggi si preparano ad affrontarlo”.

 

marcello