Flash Feed Scroll Reader
dic 142015
 

A Francavilla in Sinni, a cura del’associazione “la Forgia del Sinni” è stato organizzato un evento in occasione del centenario dell’entrata in guerra dell’Italia nella Prima Guerra Mondiale. il 13 dicembre 2015 sono stati ricordati i 56 francavillesi Caduti al fronte. Molto interessanti sono stati gli approfondimenti dei professori Crisostomo Dodero e Rita Galietta. Presente per l’Amministrazione Comunale l’assessore Cinzia Sorace.
E’ stato dato anche il via al primo anno accademico dell’Università dell’Età Libera di Francavilla.

apr 122014
 

“Saranno Rossana Giordano e Egidio Palagano, entrambi di Policoro (MT) a partecipare alla VIa edizione del premio ‘Sofia Castagnaro’ con in palio una borsa di studio che i vincitori condivideranno. L’evento promosso dall’Accademia Musicale ‘Gustav Mahler’ di Trebisacce (CS) diretta dal M° Francesco Martino, ancora una volta, è fortemente voluto dall’avvocato Franco Castagnaro e dalla moglie Donatella, i quali sono i promotori della borsa di studio dedicata ed in onore alla figlia Sofia, esempio di amore per la scuola, la musica ed il volontariato, deceduta ancora adolescente. L’edizione 2014, sotto la responsabilità affidata alla Maestra Ivana Comito, unitariamente alla maestra Maria Celano, pianista accompagnatore ed alla collaboratrice, d.ssa Claudia Panno, ha preso l’avvio dall’inizio dell’anno accademico, con la competizione tra studenti di età compresa tra i nove e diciotto anni che al profitto musicale abbinano anche quello scolastico. Ed è questo il motivo per cui i due promettenti musicisti lucani, la chitarrista Giordano ed il percussionista Palagano, andranno in competizione alla presenza della commissione composta da maestri della suddetta accademia e docenti di conservatorio. Pertanto l’auspicio per questi due giovani promettenti musicisti e, per tutti i ragazzi che parteciperanno, è quello di diventare testimoni autentici della eredità morale che la giovane Sofia ha lasciato”.

Rossana GIORDANO, CHITARRISTA

Egidio PALAGANO, PERCUSSIONISTA

set 252013
 

Dato stabile delle iscrizioni: prima scadenza il 4 ottobre
L’Ateneo organizza quattro giorni di accoglienza delle matricole

Si chiuderà il prossimo 4 ottobre la prima fase delle immatricolazioni nell’Università della Basilicata per l’anno accademico 2013-2014: i nuovi iscritti (a una settimana dalla scadenza, che storicamente rappresenta il “picco” di richieste) sono complessivamente 824, a cui andranno aggiunti coloro i quali hanno partecipato, e superato, i test di ingresso per i corsi ad accesso programmato (597 posti a disposizione, con un numero di richieste di gran lunga superiore). Lo scorso anno le immatricolazioni sono state 1.509, di cui 415, con mora, tra ottobre e dicembre. Il dato complessivo, fino a questo momento, è di una sostanziale stabilità delle iscrizioni, lasciando spazio ad un cauto ottimismo, e in linea con la tenuta delle immatricolazioni in Basilicata, in controtendenza con l’andamento nazionale degli ultimi anni. Il leggero calo di 146 iscritti riscontrato l’anno scorso rispetto all’anno accademico 2011-2012, sarà probabilmente riassorbito.
“E’ ben noto che a livello nazionale si registra una generica diminuzione delle iscrizioni – ha spiegato il Rettore di Unibas, Mauro Fiorentino – dovuto al calo demografico e alla crisi economica, che ha influito notevolmente sulle scelte e sulle possibilità delle famiglie italiane. L’Università della Basilicata, fino a due anni fa, non ha però risentito di questo trend, ‘reggendo’ bene dal punto di vista delle iscrizioni. L’inversione del 2012 non ci ha quindi stupito, e la tendenza del 2013 ci fa ben sperare, nonostante gli incentivi concessi dallo Stato agli studenti meritevoli che scelgono di studiare fuori dalla regione di residenza, con un indubbio e sfavorevole riflesso per le Università del Mezzogiorno”.
L’Ateneo lucano, per favorire i nuovi iscritti, organizzerà il 2 e 3 ottobre la prima giornata di accoglienza delle matricole (che si ripeterà il 9 e 10 ottobre): i primi due giorni (il 2 anche a Matera) sono stati organizzati dalle associazioni studentesche per fornire informazioni sulla didattica e sulle strutture dell’Ateneo (tra cui le aule e le apparecchiature a disposizione degli studenti disabili), mentre il 9 ottobre è previsto il saluto del Rettore e il giorno successivo un concerto (ore 19) delle band universitarie, nel polo di Macchia Romana.
Sul piano della didattica e della ricerca, invece, sarà proprio la Basilicata a ospitare per la prima volta in Italia una tavola rotonda nazionale, organizzata in collaborazione con l’Anvur (Agenzia nazionale di valutazione del sistema universitario e della ricerca), sul tema “Autovalutazione, valutazione e accreditamento”: l’evento si svolgerà il prossimo 1 ottobre a Potenza, nel campus universitario di Macchia Romana dalle ore 9, nell’Aula magna. Sono previsti, tra gli altri, gli interventi del nuovo presidente della Crui (Conferenza dei Rettori delle Università Italiane), Stefano Paleari, e del capo dipartimento del ministero dell’Istruzione, dell’università e della ricerca, Marco Mancini. L’obiettivo è quello di delineare un quadro dei risultati della recente valutazione della qualità della ricerca che l’Anvur ha concluso lo scorso luglio, dopo un lungo percorso di gestione e di analisi. “E’ un momento importante – ha aggiunto Fiorentino – per il nostro Ateneo che ha ben figurato in questa valutazione, e soprattutto per accendere di nuovo i riflettori, a livello nazionale, sull’importanza della ricerca scientifica e della qualità delle attività universitarie”.
Davide De Paola

studenti_universitari

set 062013
 

A Potenza, da alcuni anni si registra un grande fermento nel mondo dei giovani musicisti. Nuove band, cantanti e strumentisti propongono, nei sempre risicati spazi per la creatività giovanile che il territorio offre, proposte interessanti, originali che spesso combinano riscoperta delle tradizioni e ricerca musicale ed espressiva.
Questo determina una domanda di spazi per la creatività, servizi e formazione, unita ad una generale presa di coscienza del valore della giovane creatività lucana che ha bisogno di gambe per trasformare idee in prodotti.
Dal 2009 ART PARK a Potenza rappresenta un centro tecnologico dove giovani musicisti ed artisti possono incontrare colleghi esperti, possono utilizzare il meglio della tecnologia, possono seguire corsi professionalizzanti nel settore della musica.
A partire dal 9 settembre 2013 sono state avviate le attività formative per l’anno accademico 2013-2014. Tra le principali attività l’Accademia di Canto di Iole Cerminara, eccellente interprete e cantautrice lucana, il corso di “DJ e computer music”, unico in Basilicata, i corsi di strumento musicale rivolti ai più piccoli e i corsi avanzati per chi intende sviluppare la propria competenza musicale verso il mondo della professione artistica.
L’anno accademico appena avviato include inoltre un ricco programma di master class e incontri con musicisti e professionisti del settore della creatività a livello nazionale ed internazionale. Importanti occasioni di incontro e di costruzione di relazioni che dalla nostra terra lucana possono arrivare lontano assieme alla creatività dei nostri giovani artisti.
I corsi sono organizzati e gestiti da AMA, associazione culturale ONLUS che da anni collabora con i principali riferimenti della cultura e della creatività lucana proponendo progetti innovativi.

Tutte le informazioni sul sito:
www.artparkarea.com

info e contatti:
0971 1651051 – 347.6529788 – info@artparkarea.com

ART PARK Corsi di musica 2013

ott 022012
 

E’ stata siglata oggi a Potenza la convenzione tra la Provincia di Potenza, Banca Popolare Etica e Fondazione Antiusura Interesse Uomo per l’erogazione di Crediti Etici per gli Studenti Universitari (CESU).
L’accordo, firmato dal presidente della Provincia di Potenza Piero Lacorazza, dal direttore dell’Area sud della Banca Popolare Etica Michele Gravina e dal presidente della Fondazione Interesse Uomo Don Marcello Cozzi, mira a garantire agli studenti meritevoli le risorse finanziarie necessarie al completamento degli studi universitari anche laddove le famiglie non possano farsene carico.
Cento studenti residenti in Provincia di Potenza, e iscritti a una qualunque università legalmente riconosciuta sul territorio nazionale, potranno accedere a un prestito complessivo di 5mila euro, erogati in 2 anni. Il prestito potrà poi essere restituito a partire dal terzo anno o con un’estinzione immediata del fido o con una restituzione rateizzata in 5 anni sotto forma di prestito personale concesso da Banca Etica.
I prestiti così erogati avranno condizioni particolarmente vantaggiose grazie al fondo di garanzia di 200mila euro messo a disposizione dalla Provincia che permetterà a Banca Etica di erogare 100 “crediti etici” nell’anno accademico 2012/2013 e altrettanti nell’anno accademico 2013/2014. La Fondazione Interesse Uomo si occuperà di esaminare le richieste e preparare le graduatorie degli studenti che accederanno al prestito.
“Senza investimenti in sapere e formazione – ha sottolineato Lacorazza – non c’è sviluppo, né si possono costruire i pilastri per abitare il futuro. Partendo da questo presupposto e convinti che serva più conoscenza e un’offerta formativa di qualità per spezzare le catene della crisi, lanciamo il credito etico per gli universitari, dopo aver esteso a quest’ultimi l’edizione speciale della carta dello studente “Io Studio”, con l’intento di sostenere le famiglie in un momento di particolare difficoltà economica e di rafforzare il diritto allo studio, scongiurando il rischio che le ripercussioni della crisi ricadano sulle nuove generazioni”.
“Il Cesu – ha aggiunto l’assessore alla Cultura Francesco Pietrantuono – si inserisce dunque in un quadro strategico di scelte e priorità ben definito che ha già portato a offrire risposte concrete a studenti e famiglie. Con il Credito universitario, il cui avviso sarà pubblicato domani, si riprendono inoltre buone pratiche tipiche di altri contesti, per valorizzare il ruolo della conoscenza nella nostra società”.
“Banca Etica – spiega Pasquale Spani, vice direttore generale di Banca Etica – è una storia di successo nata per indirizzare il risparmio di cittadini e organizzazioni responsabili verso le iniziative di economia civile e solidale in tutta Italia e che in 13 anni di vita è cresciuta di quasi il 1.200%. Siamo tradizionalmente a fianco delle imprese sociali del Mezzogiorno: per ogni euro raccolto al Sud, ne eroghiamo, in impieghi, oltre 2. Consideriamo inoltre prioritario, da sempre, il sostegno ai giovani, al merito e alla cultura nel nostro Paese. Siamo perciò particolarmente orgogliosi di avviare proprio a Potenza il nostro primo progetto di microcredito a sostegno dei più bravi studenti universitari lucani”.
I requisiti per accedere al finanziamento sono i seguenti: essere residenti in provincia di Potenza; non essere fuori corso; per i neo-iscritti all’Università aver riportato alla maturità una votazione di almeno 85/100; – per i già iscritti aver sostenuto con successo almeno ¾ degli esami previsti dal proprio piano studi; – avere un ISEE familiare (o proprio, nel caso di studenti lavoratori) non superiore a 15mila euro.
Ad occuparsi operativamente della selezione dei destinatari sarà la Fondazione Antiusura Interesse Uomo, il cui presidente Don Cozzi ha evidenziato l’importanza di un’iniziativa che in via sperimentale offre alla Fondazione la possibilità di concepirsi come presidio territoriale di un’offerta economica alternativa al sistema attuale.
Per maggiori info www.provincia.potenza.it.

lug 032012
 

Folta è stata partecipazione di pubblico per l’esibizione dell’Accademia musicale “Amadeus” diretta dal Maestro Antonio Forastiero avvenuta il 1° luglio scorso nella sala Cardinale Brancati . Gli allievi si sono avvicendati nell’eseguire una vasta gamma di pezzi studiati durante l’anno accademico. Ottima la presentazione della serata da parte di Giuseppina Pesce.

 

Prima parte

 

Seconda parte

 

Le interviste