Ecobonus 110%: nasce a Villa d’Agri una grande opportunità per riqualificare la tua casa

Avviato i il progetto “Ecobonus in Fattura”, per ristrutturare e
riqualificare energeticamente gli edifici beneficiando degli incentivi
statali previsti dal Decreto Rilancio.

Negli ultimi mesi non si è fatto altro che parlare di Decreto Rilancio e della grande
opportunità prevista per tutti coloro che hanno intenzione di ristrutturare e
riqualificare energeticamente la propria casa.
E dopo l’approvazione in via definitiva del Senato e la conversione in legge avvenuta
in data 16 luglio 2020, finalmente si può partire.
Una legge che tocca più settori e in particolar modo quello dell’edilizia, con la
possibilità di effettuare interventi per la messa in sicurezza e per migliorare le
prestazioni energetiche degli edifici esistenti.
Tutto questo potendo beneficiare di una detrazione al 110% o in alternativa di
importanti meccanismi appositamente studiati per favorire privati e imprese, come
la cessione del credito di imposta e lo sconto in fattura.
Ecco perché il Decreto Rilancio rappresenta una grande opportunità per un’ampia
platea di potenziali beneficiari che vogliono rendere la propria casa sicura e a basso
consumo.
Ma non tutti potranno accedere all’Ecobonus 110%, perché l’articolo 119 del
Decreto Rilancio, ormai legge, è chiaro: per poter sfruttare il Superbonus è
obbligatorio portare a termine almeno uno degli interventi trainanti previsti
(cappotto termico o sostituzione del vecchio impianto di climatizzazione invernale) e
rispettare ben definiti limiti di classe energetica.
Quindi l’Ecobonus è per pochi fortunati?
Non è così.
Per poter beneficiare di questa grande opportunità c’è solo una cosa da fare:
un’analisi di fattibilità sull’immobile di riferimento e una precisa progettazione per
migliorare significativamente l’efficienza energetica e la sicurezza della struttura.
Ma in Val d’Agri e nelle zone limitrofe le cose sono più semplici. E non perché sono
previste leggi speciali.

Tutti i proprietari di case unifamiliari, appartamenti in grandi o piccoli condomini e
tutti coloro che aspettavano una simile occasione per riqualificare una seconda casa,
come potrebbe essere anche una casetta di campagna, possono contare sui servizi e
sulle garanzie di Ecobonus in Fattura.
Proprio in Val d’Agri, è nato il primo sistema unico per aiutare tutti i cittadini a
valersi in tutta sicurezza del Superbonus al 110%.
Ecobonus in Fattura è un progetto tutto lucano, studiato per offrire un servizio
completo e sicuro, per ristrutturare gli immobili sfruttando proprio gli incentivi
statali messi a disposizione.
“Quella che si prospetta davanti a noi è la più grande opportunità di rilancio del
settore dell’edilizia della storia della repubblica.

Ognuno di noi, grazie agli importanti incentivi e detrazioni fiscali, avrà la possibilità:
1. Di riqualificare energeticamente la propria abitazione, e di contribuire così ad
una modernizzazione Green del nostro paese,
2. Di rendere più sicura la propria abitazione, se situata nelle zone ad alta classe
di rischio sismico,
3. Di migliorare esteticamente la propria abitazione, o condomini, e quindi al
contempo migliorare l’estetica dei nostri paesi e delle nostre città.”

Queste le parole dell’Ingegnere Raffaele Lentini, ideatore di un sistema unico
studiato appositamente per garantire un servizio completo e su misura, per
riqualificare edifici singoli e condomini, puntando alla detrazione fiscale riconosciuta
per i lavori di efficientamento energetico e messa in sicurezza.
Il classico sistema che promette “ristrutturazioni gratis e chiavi in mano”?
Ecobonus in Fattura è un sistema, sorretto da consulenti qualificati, che ha come
unico obiettivo la garanzia di risultato.
E il ruolo dei consulenti qualificati è davvero importante: guideranno, passo dopo
passo, tutti i proprietari di case da ristrutturare o da riqualificare energeticamente.
Dall’analisi preventiva di ogni singolo caso alla progettazione di mirati interventi per
rendere l’immobile di riferimento più sicuro, confortevole e basso consumo.

Tutto questo puntando sempre alla massima detrazione prevista dal Decreto
Rilancio, con un servizio completo di assistenza fiscale.
Uno spiraglio di luce per tutta la Val d’Agri e le zone limitrofe, per un più sicuro e
garantito recupero del patrimonio edilizio.
Uno spiraglio di luce perché, nei più piccoli comuni della Val d’Agri e anche a
Potenza, si sta assistendo a una frenata dell’edilizia ex-novo, diventando
fondamentale il ripristino e la riqualificazione del patrimonio immobiliare esistente.
Ma per ogni progetto di riqualificazione e risanamento delle unità abitative sono
previsti più passaggi, sia tecnici, relativi alla progettazione, sia burocratici e fiscali.
Ecco come è nato il sistema unico Ecobonus in Fattura, che contempla una visione
più ampia di ogni progetto, senza tralasciare nessun aspetto: consulenza iniziale per
analizzare il caso specifico, sopralluoghi e rilievi per la progettazione degli interventi,
gestione del cantiere e precisa assistenza fiscale.
Insomma, una vera e propria guida per accedere alla maxi detrazione prevista e che
non farà più gravare sui privati eventuali problemi di natura fiscale e burocratica.
Il 110% è una grande opportunità, perché lasciarsela sfuggire?