Centraline idroelettriche sul Fiume Noce: la precisazione dell’amministratrice dell’azienda

In seguito al sopraluogo sul Fiume Noce di Libera e del Sindaco di Trecchina, pubblichiamo la precisazione dell’ammistratrice dell’azienda idroelettrica dottoressa Maria Teresa Celano.

“Gentile direttore, le scrivo in merito al servizio pubblicato sul vostro sito sulla centrale idroelettrica sul fiume Noce.
Innanzitutto, mi preme segnalare che l’autorizzazione non prevede date di spegnimento durante l’anno, né altro tipo di limitazione sul funzionamento stagionale.
Ai suoi gentili intervistati dico inoltre che le autorizzazioni vengono rilasciate dalle autorità competenti previo esame dei requisiti richiesti.
Poi ad onor di cronaca ci tengo a puntualizzare che più volte è stato chiesto al sindaco di Trecchina di partecipare alla realizzazione e quindi ai conseguenti guadagni dell’impianto, ma ha sempre rifiutato la proposta che rinnovo in questa sede anche per altre iniziative.
Infine una precisazione tecnica: i pesci per arrivare alla turbina dovrebbero attraversare un filtro di 3 cm e anche se dovessero superarlo andrebbero a finire nelle pale che consentono il deflusso dell’acqua ( tipo pala del mulino del mulino bianco).
Una domanda, trattandosi di ricostruzione di una briglia esistente, come facevano prima i pesci a superare un muro di 3 metri? Oggi almeno hanno una scala di risalita…”