Flash Feed Scroll Reader
nov 242017
 
image_pdfimage_print

La proposta del Presidente della Regione di organizzare in Basilicata l’evento internazionale è stata accolta dalla Commissione europea e dallo Stato italiano
Si è svolta ieri presso La Nuvola a Roma la prima giornata della riunione annuale di riesame 2017 tra la Commissione europea e lo Stato Italiano.

All’incontro hanno preso parte le Autorità di Gestione di tutti i programmi finanziati dai fondi SIE (Fesr, Fse, Feasr e Feamp) sia regionali (Por) che nazionali (Pon).

L’incontro previsto dal Regolamento UE n. 1303/2013 è servito a fare il punto sull’avanzamento dell’Accordo di Partenariato, a diffondere buone prassi ed a trattare le criticità comuni connesse all’attuazione.
Tra i numerosi punti all’ordine del giorno, la Commissione ha illustrato la modifica regolamentare in atto finalizzata ad uniformare e semplificare le regole per la misurazione degli obiettivi del “Performance Framework” al 31 dicembre 2018 in base ai quali nel corso del 2019 sarà assegnata la riserva di performance del 6%.

È intervenuto ai lavori il Ministro per la Coesione territoriale, Claudio De Vincenti, che ha declinato lo stato di attuazione dei programmi 2014/2020, illustrando altresì la posizione italiana relativa al sostegno alla politica di coesione post 2020 contenuta nel documento approvato di recente dalla Conferenza Stato-Regioni.

Al termine della prima giornata il Tavolo ha accolto all’unanimità la “candidatura” della Regione Basilicata stabilendo che la riunione annuale di riesame del 2018 si terrà a Matera.

“Siamo lieti – ha dichiarato il Presidente Pittella – che sia stata accolta la proposta della mia Regione di ospitare un evento così autorevole, che consentirà di trattare i temi connessi ai fondi europei della politica di coesione nella suggestiva atmosfera della Capitale europea della Cultura del 2019.

La Basilicata sta lavorando per un utilizzo virtuoso dei fondi della politica di coesione, in considerazione delle opportunità che le si presentano e del rinnovato interesse politico istituzionale verso il nostro Sud, inteso come hub strategico per lo sviluppo del Paese. Discutere e tracciare una linea su questi temi a Matera nel 2018 ci sarà di stimolo a fare meglio e di più e a mettere in campo best practices”.

pittella 1