BASILICATA Flash Feed Scroll Reader
CALABRIA Flash Feed Scroll Reader
CAMPANIA Flash Feed Scroll Reader
Feb 202017
 

Si è tenuto a Lauria sabato 18 febbraio 2017 nella sala Cardinale Brancati un convegno contro lo stalking bancario, promotore dell’evento il Comitato Terra Nostra Basilicata. La Referente Regionale del movimento Leonzia Gaina ha sottolineato l’importanza dell’iniziativa perché a sostegno della proposta di legge contro lo stalking bancario, presentata dai Deputati di Fratelli d’Italia e Terra Nostra.
Alla proposta, d’accordo con Giorgia Meloni, hanno lavorato l’on. Walter Rizzetto cofondatore di Terra Nostra e l’avvocato Diego Petrucci coordinatore nazionale di Terra Nostra per aggiornare l’art. 612bis del codice penale, che riguarda lo stalking, in modo da prevedere direttamente lo stalking da recupero crediti.
Le pratiche per recupero crediti sono una giungla; le modalità messe in atto sono sempre più aggressive e fuori dalle norme di legge (per crediti che oltretutto molto spesso sono illegittimi) Siamo al punto che dalle telefonate sfinenti, da numeri sconosciuti, pur in presenza di difensori costituiti, fatte più volte al giorno anche in orari serali, siamo arrivati alle visite a casa! Sottolinea la Referente Nazionale di Terra Nostra Federica Nobilio, presente al convegno.
Oltre all’utilizzo di loghi e terminologie che sono propri della magistratura, per esempio alcune fantomatiche società (a cui si affidano le banche) usano loghi quasi identici a quelli del Tribunale.
Questo tipo di attività secondo Terra Nostra rientra nella fattispecie dello stalking e per questo chiedono che sia aggiunto un comma all’art 612 bis codice penale che faccia direttamente riferimento allo stalking in attività di recupero crediti ogni qualvolta si esuli le norme previste dal codice di procedura civile.

Lo stalking bancario ha in questi anni provocato tragedie e morti così come lo stalking classico; madrina e testimonial della campagna – che prevede, oltre alla presentazione della proposta di legge, una raccolta di firme – è, infatti, Laura Schiavo, vedova di Dario Casotto, l’imprenditore che si è suicidato perché vessato dalle società di recupero crediti!

Alla serata hanno partecipato i relatori Dott. Antonello Chiacchio che ha approfondito il punto di vista psicologico sui danni da stalking bancario e l’Avv. Giovanni Leonasi che ha analizzato nel dettaglio l’operato delle società di recupero crediti e la potenzialità della proposta di legge presentata.
Sono intervenuti il Consigliere Regionale Gianni Rosa di Fratelli d’Italia, il Dirigente Nazionale Donato Ramunno e il referente del lagonegrese di Gioventù Nazionale Giuseppe Cilento.

 Lascia una Risposta:

*