Flash Feed Scroll Reader
giu 202017
 
image_pdfimage_print

Nella sala dell’Arco illustrati i nuovi fondi per chi opera sul territorio cittadino. Per Pittella “Siamo sulla strada giusta”.
“Concertazione, quale approccio assolutamente vincente, oltre che doveroso. L’Europa ci dà delle opportunità e spetta a noi sfruttarle al meglio, a partire dalla capacità di diffonderle e farle conoscere”. Lo ha detto il Presidente della Regione Basilicata, Marcello Pittella, a chiusura dell’incontro che si è svolto questo pomeriggio nella sala dell’Arco del Palazzo comunale del Capoluogo: un incontro che è servito a presentare le novità che intervengono a potenziare i tre bandi del pacchetto “CreOpportunità” della Regione Basilicata, quote di finanziamento aggiuntive, criteri di valutazione, spese ammissibili, scadenze per la presentazione delle istanze.

Complessivi 2 milioni e mezzo di euro in favore delle piccole e medie imprese operanti sul territorio del Capoluogo – a valere sulle risorse destinate alla Città di Potenza, nell’ambito dell’Investimento Territoriale Integrato (ITI) del Po Fesr 2014-2020 – rendono ancora più incisivi i tre bandi che compongono il pacchetto “CreOpportunità” della Regione: 1.630.000 euro per ‘Start And Go’, destinato alle micro e piccole imprese non ancora costituite o costituite da non più di 12 mesi; 750.000 euro per il ‘Go And Grow’, rivolto alle micro, piccole e medie imprese costituite da più di 12 mesi e da non più di 60 mesi; 120.000 euro per ‘Liberi Professionisti Start And Grow’, destinato ai liberi professionisti con partita IVA da non più di 60 mesi o aspiranti professionisti. Una dotazione finanziaria che va ad aggiungersi agli ulteriori 5 milioni di euro, a valere sulle risorse ancora disponibili del Po Fesr 2014-2020 della Regione. Presentati questo pomeriggio, tutti i dettagli relativi all’importante strumento messo in campo e, di fatto, potenziato a fronte delle numerose domande fino ad oggi pervenute. Ad inizio del mese di giugno, infatti, due delibere della Giunta regionale hanno definito la dotazione aggiuntiva di complessivi 7 milioni e mezzo di euro (5 milioni di euro della Regione e 2 milioni e mezzo di euro del Comune di Potenza) e allungato al 30 giugno 2017 la seconda finestra temporale utile a presentare le nuove domande.

Presenti numerosi rappresentanti di categoria del mondo imprenditoriale cittadino dei tanti settori interessati dai bandi, da quelli più innovativi al sociale. Dopo i saluti del vice sindaco, Sergio Potenza, in rappresentanza del Sindaco di Potenza, Dario De Luca, impossibilitato per motivi istituzionali ad essere partecipare all’incorno, sono seguiti gli interventi dell’assessore alla Programmazione del Comune di Potenza, Donatella Cutro, di Antonio Bernardo per l’Autorità di Gestione Fesr Basilicata, del dirigente generale del Dipartimento Politiche di Sviluppo, Lavoro, Formazione e Ricerca della Regione Basilicata, Giandomenico Marchese, e del funzionario dello stesso Dipartimento regionale, Giuseppina Lo Vecchio. Nel trarre le conclusioni, il Presidente della Giunta, Marcello Pittella, ha tenuto a sottolineare che: “C’è un fermento inedito e inusuale per la nostra regione: ed è straordinariamente importante. Ciò significa che siamo sulla strada giusta, che il solco tracciato è quello quanto mai opportuno. Ora dobbiamo insistere in questa direzione, anche con l’assegnazione – ha concluso Pittella – di ulteriori risorse, qualora le richieste che perverranno lo dovessero richiedere”.

Nell’evidenziare, inoltre, come il pacchetto “CreOpportunità” sia nato proprio per accrescere la competitività del tessuto imprenditoriale lucano facilitando lo sfruttamento economico di nuove idee e promuovendo la creazione di nuove aziende, anche attraverso incubatori di impresa, il presidente Pittella ha tenuto a rimarcare, come “anche in questa occasione, così come già felicemente sperimento con la grande opportunità del capodanno di Rai Uno, sia stata determinate la sinergia che si è creata tra governo regionale e governo comunale del capoluogo.. Questa – ha detto Pittella – è un’utilissima metodologia che viene sostenuta dalla buona politica. Con questi tre bandi ci sono risorse significative in favore delle attività imprenditoriali che si rivolgono anche ai liberi professionisti e al mondo delle start up. Si tratta di risorse recuperate proprio nella dimensione della stretta sinergia tra Regione Basilicata e Comune di Potenza e all’interno di un programma specifico, dedicato alla Città capoluogo come previsto dai fondi europei. Ora bisogna passare alla fase della comunicazione e della divulgazione. Certamente – ha concluso – gli attori fondamentali di questo importante processo, sono loro: i nostri giovani imprenditori”.

potenza6