Cantacronze 2017: è Trecchina la capitale della satira carnevalesca

Anche quest’anno si è ripetuta la tradizione ultraquarantennale legata al Carnevale trecchinese che vuole messi alla berlina vizi e virtù della comunità valnocina: il Cantacronze. Una folla imponente ha partecipato alla festosa iniziativa dell’associazione “I Frazzi”, svoltasi il 26 febbraio 2017, che ha anche visto una rappresentanza dei protagonisti del Carnevale di Maratea in un ideale gemellaggio.


La manifestazione


Le interviste al parroco don Guido Barbella, al sindaco di Nemoli Mimmo Carlomagno, al gruppo del Cantacronze

Lascia un commento

*