Rifiuti: Pietrantuono incontra amministrazioni di Potenza e Lauria

L’assessore all’Ambiente ha fatto il punto, in due incontri, su situazione e prospettiva raccolta differenziata e impianti di trattamento

L’obiettivo strategico e prioritario della Regione, e del Dipartimento Ambiente, è quello di incrementare rapidamente, su tutto il territorio regionale, i livelli di raccolta differenziata dei rifiuti e, consequenzialmente, di far fronte al trattamento e smaltimento della componente umida attraverso i necessari impianti di compostaggio. Lo ha rappresentato oggi l’assessore all’Ambiente, Francesco Pietrantuono, nel corso di due incontri, con le Amministrazioni comunali della città di Potenza e Lauria.

Nel corso del primo incontro, a cui hanno partecipato il sindaco della città capoluogo, Dario De Luca, l’assessore all’Ambiente, Rocco Coviello, e il neo amministratore dell’Acta Spera, è stato disegnato lo stato di attuazione del nuovo progetto di raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani che vede coinvolta la città di Potenza. Il sindaco e l’assessore si sono detti soddisfatti del percorso e di come stanno rispondendo i cittadini, fiduciosi che nell’arco di breve tempo le percentuali di raccolta differenziata vedranno ulteriori balzi in avanti.

Proprio in virtù delle previsioni di aumento dei livelli di raccolta differenziata si renderà necessario far fronte alla parte organica attraverso nuovi impianti di compostaggio. L’assessore Pietrantuono ha condiviso con il sindaco della città di Potenza di valutare la possibilità di realizzazione di un impianto di trattamento e smaltimento della parte umida di piccole/medie dimensioni.

Nel corso del secondo incontro, con il Comune di Lauria, rappresentato dal sindaco Angelo Lamboglia, dalla vicesindaco Bruna Gagliardi e dall’assessore Egidio Labanca il focus della discussione si è concentrato sulla situazione della discarica presente sul territorio comunale, concordando sull’obiettivo del rientro in esercizio della stessa in tempi brevi. Valutata, in particolare, la possibilità di realizzare un impianto di compostaggio attraverso l’utilizzo parziale, ma immediato, della piattaforma già esistente a Lauria, che potrebbe così recepire circa 7.000 tonnellate/anno di compost.

rifiuti

Lascia un commento

*