BASILICATA Flash Feed Scroll Reader
CALABRIA Flash Feed Scroll Reader
CAMPANIA Flash Feed Scroll Reader
Mar 202016
 

Basi Grafiche Lagonegro: Boesso 13, Turano 2, Boscaini 3, Parisi 1, Cubito 5, Maiorana D. 1, Benedetto, Gabriele 21, Fortunato, Bruno, Iorno , Maiorana F. , Bartoli . All Falabella.
Mobilia Aversa: Fabi , Santangelo 23, Colarusso, De Caria, Magnai, Libraro 15, Cittadino9, Fasulo Grassano11, Di Santi, Di Tommaso 2, Battista, Giacobelli 8 All. Bosco

40-38, 27-25, 25-23

Al Palacajazzi è andato di scena lo spettacolo del volley. Merito ai vincitori, ma più di ogni altro merito allo spettacolo sugli spalti di centinaia di tifosi soprattutto lagonegresi. Dalla cittadina lucana e dal capoluogo, erano partiti ben 4 autobus al seguito della formazione del presidente Carlomagno che ieri ha lasciato sicuramente tre punti importanti, ma al contempo si è distinta per meriti di lealtà e rispetto sportivo. Mister Falabella sceglie il solito sestetto visto nelle ultime gare , ma ben presto cambia le carte in tavola e inserisce il libero Fortunato che sarà in gara fino alla fine.
L’inizio è sul filo dell’equilibrio : solo due i punti di scarto tra le due formazione con l’Aversa che prova a scappare sul 9-6 ma i lagonegresi per nulla intimoriti trovano ben presto il pareggio 9- 9. Mister Falabella fa entrare a turno Bruno e Maiorana Francesco e poi sceglie l’ingresso di Fortunato come libero a metà del set. Un seconda possibilità di allungo per i campani arriva sul prima sul 14-11 e poi sul 19-16 ma nel finale quando i lagonegresi pareggiano (19-19) ci vogliono più di venti minuti per chiudere il set. Ai vantaggi si va avanti di punto in punto con l’entusiasmo sugli spalti che accompagna i giocatori da una parte all’altra del campo e soltanto sul 40-38 i campani riescono a chiudere un set difficilissimo che è sembrato valere una partita intera. Ma era solo l’inizio con l’Aversa avanti.
Galvanizzati dalla vittoria del primo set gli uomini di Mister Bosco ripartono nel secondo con un vantaggio importante 7-4 e 10-5. Ma mano i lagonegresi però riescono a farsi strada accorciando le distanze 15-15 e dopo il secondo tempo tecnico sembra di vedere lo stesso copione del prima: questa volta il pareggio arriva soltanto al 24mo punto e nuovamente i vantaggi decretano la vittoria del set, che va ancora una volta agli aversani.
Il terzo set inizia diversamente , tutto in favore dei lagonegresi che si portano ben presto in vantaggio 6-4 : il pareggio arriva dopo poco (6-6) e c’è un alternarsi tra le due squadre nel guidare il set. Sul 15-17 i lagonegresi iniziano a condurre nuovamente ma quando arriva il pareggio sul 22mo punto la situazione si ribalta nuovamente. “Abbiamo fatto degli errori di troppo proprio in questa fase in cui eravamo in vantaggio- ha dichiarato il tecnico lagonegrese- contro una squadra di questo livello non puoi permettertelo”. Questa volta, al contrario dei set precedenti, sono in palio però i tre punti e la vittoria finale , che arriverà da li a breve. La squadra del Presidente di Meo così conferma la sua superiorità tecnica e già pensa alla serie A per la prossima stagione. “È stata una partita molto difficile abbiamo abbassato il nostro livello di attacco rispetto al solito- spiega mister Falabella a fine gara-. I parziali hanno dimostrato che siamo molto vicini come livello, ma Aversa ha meritato di vincere, purtroppo noi non eravamo nella nostra miglior partita ma un pregio in più l’abbiamo avuto : quello di aver fatto divertire i nostri tifosi”.

volley

 Lascia una Risposta:

*