Flash Feed Scroll Reader
gen 112015
 
image_pdfimage_print

Il 2015 si apre con una schiacciante vittoria della Fresco sul Cinquefrondi in poco più di un ora. La squadra di Bosco, in piena epidemia influenzale, ha dovuto attingere a tutte le sue energie mentali e caratteriali per mandare al tappeto una formazione, come quella calabrese, sottotono e poco reattiva.
La partita eppure era iniziata con un certo equilibrio: si è giocato di punto in punto fino all’allungo del 14-10 per i lagonegresi. Il secondo tempo è sempre in favore degli uomini di Bosco (16-12) che nel finale lasciano per strada qualcosa ai calabresi, ma poi chiudono con facilità il set.
Il secondo set si apre sempre in favore dei lucani che siglano 8-3 , ma poi i calabresi provano ad accorciare. Oliveri così cambia le carte in tavola e inserisce l’opposto Cimino al posto di Palmeri, entrambe vecchie conoscenze a Lagonegro, in quanto nelle stagioni passate hanno già vestito la maglia biancorossa. E così arriva l’11 pari prima e il secondo tempo tecnico se lo aggiudicano i calabresi. Il vantaggio ospite dura poco: mettono giù ben 5 punti di fila Parisi e compagni che si portano nuovamente in avanti. Nel finale così la Fresco con lucidità riesce a chiudere nuovamente il set . Non cambia la musica nella metà campo dei calabresi e sull’onda dell’entusiasmo i lagonegresi continuano a crederci e a picchiare forte. Sfruttano ogni centimetro disponibile gli uomini della Fresco nella metà campo ospite e così il parziale è 19-12 per i biancorossi. Proseguono dritti per la loro strada gli uomini di Bosco che non concedono più niente e mandano k.o. il Cinquefrondi. “Voglio fare un elogio a tutti i ragazzi, vengono da una settimana non difficile ma difficilissima,- commenta Bosco a bordo campo- a causa dell’epidemia che a colpito un pò tutti Rigoni, Maiorana, Parisi, Toma. Quello che abbiamo fatto è straordinario per le condizioni fisiche in cui abbiamo giocato. Alla fine abbiamo vinto e preso i tre punti. L’anno nuovo- continua Bosco mentre raccoglie complimenti sia locali che degli ospiti- inizia con i migliori auspici. Meglio di così non si poteva prevedere e nemmeno immaginare: abbiamo vinto in coppa con l’Aversa, che era uno scoglio difficilissimo e oggi abbiamo vinto con il Cinquefrondi in condizioni difficilissime. È stata una grande prova di carattere e attaccamento della maglia da parte di questi ragazzi”, conclude un Bosco fiero e soddisfatto dei suoi uomini.
Paola Vaiano

volley