Flash Feed Scroll Reader
gen 292015
 
image_pdfimage_print

Ricordare le atrocità subite dalle vittime della Shoah è importante per le generazioni future. In onore delle tante persone che sono scomparse in questo terribile conflitto, lo scorso 27 gennaio è stata conferita la medaglia d’onore ai familiari del soldato tortorese Nicola Mariano.
La consegna delle onorificenze ai familiari di tre vittime della Shoah, è avvenuta presso l’Auditorium A. Gramsci di Cosenza.
Tra le cariche istituzionali presenti, il vicesindaco di Tortora Generoso Dulcetti.
“È importante tenere vivo il ricordo – ha spiegato Dulcetti – di chi si è sacrificato per il bene della nostra patria. È stato emozionante veder consegnare la medaglia d’onore per i deportati e gli internati dei lager nazisti al giovanissimo Luigi Mariano (parente di Nicola Mariano). Un gesto importante che lascia alle generazioni future il ricordo di ciò che è accaduto, affinché simili atrocità non debbano più ripetersi”.
La medaglia è stata consegnata dal Prefetto di Cosenza Gianfranco Tomao ai famigliari del soldato scomparso, che hanno ricordato la tragedia del Piroscafo Oria.
Nello stesso giorno, i ragazzi della scuola media A. Fulco, si sono riuniti presso la Sala consiliare del Comune di Tortora per ricordare le vittime dell’Olocausto. Dopo la visione di un documentario, i ragazzi hanno mostrato dei cartelloni contro la guerra e la dirigente scolastica ha aperto un dibattito sull’argomento. Presente all’incontro anche il sindaco di Tortora Pasquale Lamboglia, che ha ricordato ai ragazzi quanto sia importante mantenere viva la memoria di questi terribili eventi storici. (VB)

Medaglia d'onore