BASILICATA Flash Feed Scroll Reader
CALABRIA Flash Feed Scroll Reader
CAMPANIA Flash Feed Scroll Reader
Apr 302015
 

MCH Mediterranean Common House è un ambizioso progetto, che mira a creare una rete di Centri di Ricerca, Università, Fondazioni, Associazioni e Istituzioni Culturali nel Mediterraneo. “Ciascun Membro – ha spiegato Giuseppe Papaleo, Presidente dello IASEM – entra a far parte del Network firmando un Protocollo d’Intesa e, da quel momento va a costituire la MCH Unit del proprio Paese.”
Durante la cerimonia di presentazione, Gianni Pittella, Presidente Onorario del Network MCH e Presidente del Gruppo S&D al PE, e Giuseppe Papaleo, Presidente dello IASEM, hanno firmato il Manifesto della Civiltà Mediterranea, la carta contenente i valori intorno ai quali i membri del Network si riconoscono e a cui il Network stesso si ispirano. Il Manifesto presenta un nucleo di valori umani chiari e riconoscibili, che rappresenta la base dalla Casa Comune Mediterranea.
Alla cerimonia hanno preso parte anche Victor Boștinaru e Knut Fleckenstein, Vice Presidenti del S&D Group, oltre ad Antonio Panzeri, Chairman della delegazione Maghreb; anch’essi hanno firmato il Manifesto.
Nei prossimi mesi, lo IASEM sottoporrà il documento alla firma di 100 intellettuali, personalità e autorità in Europa e nel Mediterraneo, al fine di sensibilizzare sia il mondo accademico che la società civile sull’iniziativa.
Ad oggi, hanno aderito al Network già 8 Istituzioni, nello specifico: la Giordania con la Jordan National Gallery of Fine Arts; la Turchia con la Yaşar University – Mediterranean Studies Center di Izmir; il Marocco con la UIR Université Internationale de Rabat; la Tunisia con la Green University Foundation e il RAA – INAT Université de Carthage; il Montenegro con il Centro Culturale Italiano di Podgorica; Singapore con l’ICPVTR International Center for Political Violence and Terrorism Research; Shanghai, con il SIIS Shanghai Institute for International Studies. A questo si aggiunga che sono stati informati sullo sviluppo del Network attraverso contatti diretti oltre cinquanta Istituzioni e Centri in tutto il mondo.
L’evento di lancio del Network MCH è stato un passo significativo nel cammino versol’integrazione mediterranea e il dialogo interculturale.

europa

 Lascia una Risposta:

*