BASILICATA Flash Feed Scroll Reader
CALABRIA Flash Feed Scroll Reader
CAMPANIA Flash Feed Scroll Reader
Apr 092015
 

Un’interessante dibattito sul protagonismo delle donne negli ultimi 154 anni, soprattutto nel Mezzogiorno d’Italia, si terrà il 12 aprile 2015 a partire dalle ore 17:30
presso il “Monna Lisa Museum” all’interno di Palazzo Corrado a Lagonegro.
A promuoverlo è il direttore del Gal “La Cittadella del Sapere”, Nicola
Timpone, coadiuvato dalla responsabile del “Monna Lisa Museum”, Donata Martina
Manzolillo.
Il tema del brigantaggio è stato sempre al centro del dibattito pubblico. E’ solo
da alcuni anni, però, che si è cominciato a parlare di “Brigantesse”, facendole
diventare, dopo tanto silenzio, protagoniste importanti del decennio post unitario.
“Per forza o per amore”, queste erano le due motivazioni ricorrenti che le
brigantesse portavano a loro discolpa durante i processi: mentre gli uomini venivano
condannati quasi sempre a morte, le donne erano costrette ai lavori forzati e, a volte,
persino assolte perché si riteneva che fossero state “obbligate ad unirsi al
brigantaggio” e, comunque, soltanto mere esecutrici di ordini maschili. Una
discriminazione che salvava loro la vita, ma che le relegava nelle seconde linee della
storia.
“L’importanza di questo atteso appuntamento culturale – riferisce Donata
Martina Manzolillo – è duplice: in primo luogo, intendiamo raccontare un aspetto
della storia d’Italia che non è ancora molto conosciuto e, in secondo luogo, vogliamo
stimolare il confronto sul tema delle “nuove brigantesse”, ossia le “donne di oggi”, le
animatrici di quelle numerose associazioni che si occupano di donne violate, in
difficoltà, le donne che lottano per la tutela della salute e la salvaguardia
dell’ambiente, che si battono per la legalità.”
“Il brigantaggio femminile è un fenomeno distinto rispetto al brigantaggio
maschile, anche se, per ovvi motivi, è intimamente ad esso connesso. Dalla rilettura
storica del fenomeno – afferma Nicola Timpone – si capisce che si tratta,
probabilmente, di una prima forma ribellione femminile. L’auspicio è che attraverso
le tante testimonianze e gli interventi al convegno si possa capire perché tanti uomini
e donne, che vivevano di normalità, si sono ritrovati ad essere Briganti.”
Palazzo Corrado,Piazza B. Picardi Lagonegro (PZ) email: monnalisa.museum@virgilio.it cell: 3314449545
Monna Lisa Museum
Programma del convegno:
Modera la giornalista Barbara Capponi
Intervengono:
• Giordano Bruno Guerri – scrittore, giornalista e storico italiano. Presidente della
Fondazione Vittoriale degli Italiani.
• Elio Coriano – poeta e operatore culturale.
• Aldo D’Antico – direttore dell’archivio storico Parabitano.
• Oreste Lo Pomo – caporedattore della Rai di Basilicata.
• Eva Immediato – attrice lucana
Con i brani di Eugenio Bennato e Carlo d’Angiò “Vulesse addiventare nu brigante” e
“Brigante se more”, Unaderosa e Erminio Truncellito de i “Renanera”, attraverso la
loro musica, “parleranno” dei Briganti.
Sarà possibile, inoltre, visitare la mostra “Coccarde Rosse:le Brigantesse, suggestive
atmosfere ed esplorazioni visionarie”, curata e progettata da Alessandro Turco, di
esposizione pittorica del Maestro Massimo Marangio e di esposizione fotografica di
Giuseppina Schifino “pensando, intrecciando ombre”.
Palazzo Corrado,Piazza B. Picardi Lagonegro (PZ) email: monnalisa.museum@virgilio.it cell: 3314449545

MANIFESTO 6X3 convegno definiivo

 Lascia una Risposta:

*