Flash Feed Scroll Reader
lug 012015
 
image_pdfimage_print

“Aree periferiche: quale sviluppo?”, questo il tema del convegno che si terrà sabato prossimo, 4 luglio, a Lauria. “Situazione economica ed ipotesi di crescita per l’Area Sud della Basilicata, il Cilento e l’Alto Tirreno Cosentino”, il sottotitolo della giornata evidenzia la trattazione di una problematica cardinale dello sviluppo economico e della crescita sociale delle aree interne del Mezzogiorno: lo spopolamento e i flussi migratori verso la fascia costiera mediterranea e i grandi agglomerati urbani. Molto spesso, negli anni scorsi, il problema dello sviluppo delle fasce collinari e montane dell’Appennino ha assunto forme di vero e proprio gap demografico: la popolazione si sposta perché mancano i servizi, ma questi ultimi non possono essere assicurati proprio per l’esiguità del tessuto demografico. I centri urbani interni del Cilento, della Lucania e della Calabria stanno diventando sempre più paesi con alta incidenza di popolazione anziana: i giovani scappano perché non c’è lavoro, non c’è futuro. Quale sviluppo e quale futuro? Questa la domanda che gli organizzatori della giornata, la Banca del Cilento e Lucania Sud e la Cooperativa A.R.C.O., col patrocinio del Comune di Lauria, si son fatta cercando attraverso gli interventi e i dibattiti di dare risposte concrete. “L’Istat negli ultimi anni ha lanciato allarmi angoscianti sullo spopolamento delle aree interne dell’Appennino” afferma il presidente della BCC, avvocato, professore Francesco Castiello “tra qualche decennio, se si continua di questo passo, i paesi dell’entroterra saranno completamente spopolati”. E’ necessario capovolgere questo andamento desolante, questa desertificazione urbanistica e culturale. Sarà questo il tema centrale della giornata: quali azioni di sviluppo sul piano sociale, politico ed economico è necessario portare avanti per arrestare questi dati tendenziali che portano al crepuscolo delle aree interne e periferiche del Mezzogiorno. Dopo i saluti del primo cittadino di Lauria, Giacomo Mitidieri, introdurranno i lavori della convention il presidente della Cooperativa A.R.C.O., Nicola Papaleo, e il presidente della Banca del Cilento e Lucania Sud, Francesco Castiello. La tematica sarà poi sviluppata sotto una triplice ottica: il contesto economico-sociale delle aree periferiche di Basilicata, Campania e Calabria, analizzato da Ettore Bove, del Dipartimento di Matematica, Informatica ed Economia dell’Università della Basilicata, le esigenze e fabbisogni finanziari delle PMI tra crisi ed ipotesi di sviluppo, tema analizzato da Luigi Vergari, presidente dell’Ordine dei Commercialisti di Potenza e Lagonegro, il ruolo degli istituti di credito cooperativo, tema che sarà sviluppato dal direttore generale della Banca del Cilento e Lucania Sud, dottor Ciro Solimeno. A concludere i lavori della giornata saranno di interventi di Eugenio d’Auria, ambasciatore e presidente delle Cooperativa A.R.C.O. e di Marcello Pittella, Presidente della Regione Basilicata. La sede della convention sarà la Sala Cardinale Brancati in piazza San Severino a Lauria, l’inizio dei lavori è previsto per le 9.30.

Programma convegno Lauria