Flash Feed Scroll Reader
mar 212014
 
image_pdfimage_print

Le Fiamme Gialle della Tenenza di Viggiano hanno individuato e posto sotto sequestro un appezzamento di terreno, di 15.000 mq circa, localizzato nel comune di Viggiano (PZ), Contrada San Lorenzo, in prossimità di fondi coltivati, illecitamente adibito a discarica abusiva di rifiuti speciali.
L’operazione di servizio si inquadra nell’attività di controllo economico del
territorio da parte delle unità operative dei reparti della Guardia di Finanza. Tra
i fenomeni illeciti più volte riscontrati nell’ambito della provincia, tanto in aree
urbane che in aree rurali, l’inosservanza delle norme a tutela dell’ambiente
continua ad essere oggetto di ripetute rilevazioni.
L’intervento ha portato al rinvenimento di una quantità estremamente elevata
di rifiuti speciali e di materiali di svariate tipologie, per un peso complessivo di
circa 340 tonnellate.
Sul terreno erano depositate carcasse di automezzi anche di notevoli
dimensioni, autocarri e camion, tra cui una cisterna adibita al trasporto di
carburante, oltre a materiale di risulta proveniente da cantieri edili e materiale
ferroso per circa 190 tonnellate, carcasse di autovetture e un notevole
ammasso di pneumatici.
Tra i rottami arrugginiti e in stato di completo abbandono, erano presenti
anche pullman, betoniere e lo scheletro di un impianto di autolavaggio.
In considerazione del tipo di rifiuti, è da ritenere che si trattasse di un abituale
sito di destinazione di mezzi da rottamare e di materiali di scarto, al servizio di
proprietari di automezzi e imprenditori edili che si sono sottratti ai costi previsti
per il regolare smaltimento nelle discariche autorizzate.
La prolungata esposizione alle intemperie potrebbe aver determinato, nel
tempo, l’assorbimento di sostanze nocive nel terreno.
Adottate le cautele del caso atte a prevenire ulteriori situazioni di pericolo alle
persone, si è proceduto al sequestro del terreno e dei rifiuti. Nei prossimi giorni
saranno avviate le necessarie operazioni di bonifica per un completo ripristino
dell’area.
Il proprietario del terreno, C. P., sessantaquattrenne imprenditore di
Marsicovetere, è stato segnalato a piede libero alla Procura della Repubblica
di Potenza, per aver costituito una “discarica di rifiuti non autorizzata”, in
violazione dell’art. 256, del D.Lvo 152/2006.

VIGGIANO21

VIGGIANO31

VIGGIANO41