BASILICATA Flash Feed Scroll Reader
CALABRIA Flash Feed Scroll Reader
CAMPANIA Flash Feed Scroll Reader
Gen 082014
 

Apprendiamo con contrarietà di una riduzione del servizio di trasporto pubblico locale rappresentata da una sospensione significativa delle corse urbane (in particolare, sulla tratta area nord-Lauria) da parte delle ditte, a causa dei mancati pagamenti del servizio.
La stessa scena si ripete a distanza di poco più di un anno e a scontare l’incapacità dell’Amministrazione, come al solito, sono sempre i cittadini: siamo di fronte a disagi che riducono la libertà di spostamento di tanti laurioti, considerato che non tutti possono fare affidamento su un mezzo di locomozione sempre a portata di mano.
Siamo consapevoli del fatto che garantire i servizi diventa sempre più difficile per i Comuni, costretti ogni anno a fare i conti con nuovi tagli. Ma oggi noi paghiamo una gestione non efficace del settore fatta dalle Amministrazioni passate, con le quali l’attuale Giunta è in continuità – se non personale – quantomeno politica. E paghiamo anche il prezzo di un’Amministrazione Mitidieri che non programma per tempo e si fa trovare sempre impreparata di fronte alle legittime esigenze della popolazione. Arriviamo a questo punto perché, per coprire gli errori precedenti e le relative responsabilità politiche, ogni anno blocchiamo i pagamenti negli ultimi mesi dell’anno posticipandoli all’anno successivo. Insomma, si mette la polvere sotto il tappeto compromettendo sempre di più il futuro di una comunità che rischia di soccombere per responsabilità precise.
In queste ore, Lauria Libera insieme a tanti cittadini sta mettendo in campo tutte le sollecitazioni possibili al fine di risolvere la questione.
Chiediamo intanto l’immediato sblocco dei pagamenti e la riattivazione delle corse sospese. Ma ciò che più è necessario è la convocazione immediata dei rappresentanti del “Consorzio Trasporti di Lauria” per arrivare con solerzia alla stesura del Piano dei Trasporti, con la rivisitazione delle fasce chilometriche e in generale con la riorganizzazione del servizio, in modo tale da avere un quadro di certezze maggiori rispetto alla situazione attuale.
Ora tutti devono assumersi le proprie responsabilità, a partire dall’Amministrazione, perché non è più possibile assistere a questo atteggiamento di totale superficialità verso un’esigenza concreta dei laurioti.
A nostro avviso è possibile trovare una soluzione che, tenendo conto delle legittime esigenze di tutti gli attori, non faccia venir meno servizi essenziali per i laurioti.

angelo lamboglia 1

 Lascia una Risposta:

*