Flash Feed Scroll Reader
feb 252014
 
image_pdfimage_print

Primo posto nella graduatoria di merito nell’ambito dell’Avviso “Giovani per la valorizzazione dei beni pubblici” per il progetto “Parco NaturAvventura Archeò”, proposto da Mondo Cultura Athena con il Comune di Tortora (n.d.r. www.gioventu.gov.it). L’avviso pubblico, promosso nel 2012 dal Ministro per la Coesione Territoriale e dal Ministro per la Cooperazione Interna-zionale e l’Integrazione, si inserisce nell’ambito della riprogrammazione dei fondi comunitari co-finanziati per lo sviluppo del Sud, con l’obiettivo di accelerarne e soprattutto riqualificarne l’impiego attraverso progetti del privato sociale nelle Regioni Obiettivo Convergenza.
“La realizzazione di questo progetto – ha spiegato l’assessore al Turismo, Sport e Spettacolo del Comune di Tortora, Biagio Praino – è una grande conquista per il nostro territorio. Ho pensato a come poter valorizzare il patrimonio archeologico, storico e naturale della nostra cittadina e da questo intento è nato il progetto Parco Natur Avventura Archeò, che oggi potrà diventare realtà grazie alla estrema competenza e professionalità della progettista Matilde Ferraro e alla esperienza ed amore per il territorio della cooperativa Mondo Cultura Athena. L’insieme di queste componenti ci ha portati ad essere il primo progetto in graduatoria di merito su 695 proposte presentate”.
Il progetto ha come finalità generale la valorizzazione del patrimonio naturalistico, archeologico e storico-culturale dell’area dei Comuni di Tortora, Aieta e Praia a Mare, con un focus sul percorso della Fiumarella, intorno alla quale si svilupperà l’area Parco e che consentirà di ampliare l’offerta di attrattive turistiche dell’area, rivolgendosi anche a nuovi bacini di potenziali visitatori. Tra le attività, si prevede di realizzare un percorso in cui bambini potranno diventare dei “piccoli archeologi” attraverso la simulazione di scavi. Sarà inoltre realizzato un percorso privo di barriere architettoniche e con segnaletica adeguata per persone con disabilità, attività di trekking, orienteering, un circuito per mountain bike.
Rilevante, infine, la rete di Partner esterni al progetto: i Comuni di Praia a Mare, Aieta e l’Ente Parco del Pollino.
Valentina Bruno

L’intervista all’assessore Praino