Flash Feed Scroll Reader
nov 192014
 
image_pdfimage_print

Nel corso dell’assemblea plenaria sulla riduzione del rischio da disastri tenuta a Ginevra lunedì e martedì, è stato approvato il documento delle autorità locali per le politiche di riduzione dei rischi da disastri naturali, da proporre alla Conferenza Mondiale di Sendai (Giappone) e alla cui redazione ha partecipato attivamente la Provincia di Potenza in rappresentanza delle autonomie locali dell’Italia.
All’assemblea ed ai lavori preparatori, hanno preso parte il presidente della Provincia di Potenza Nicola Valluzzi e il dirigente pianificazione Alessandro Attolico.

In un incontro bilaterale a conclusione dei lavori della Conferenza, il Presidente della Provincia Nicola Valluzzi ed il dirigente dell’ufficio pianificazione Alessandro Attolico, alla presenza di Paola Albrito (Capo ufficio UNISDR per l’Europa a Bruxelles), Ambra Sorrenti (Dipartimento Nazionale della Protezione Civile) e Letizia Fischioni (Ministero degli Affari Esteri), hanno incontrato l’Alto Commissario dell’ONU, Margareta Wahlström (Speciale Rappresentante del Segretario Generale delle Nazioni Unite per la strategia riduzione del rischio di disastri) che ha espresso apprezzamento per il lavoro di coordinamento e di promozione della rete dei 100 comuni della Provincia nelle azioni di governo sulla sostenibilità ambientale e sicurezza del territorio.
Un impegno attivo, è stato sottolineato, che ha visto il coinvolgimento di istituzioni, associazioni in rappresentanza delle diverse categorie sociali e professionali al fine di diffondere e consolidare un nuovo modello di pianificazione urbana legato ad un uso responsabile del suolo anche per evitare i disastri che in queste ultime settimane hanno segnato il nostro Paese dalla Liguria alla Sicilia con alluvioni, frane, smottamenti.

L’Alto Commissario Wahlström ha annunciato per il prossimo 26 Gennaio, una visita a Potenza nel corso della quale saranno presentati, all’approssimarsi della Conferenza Mondiale di Sendai, i risultati delle attività sviluppate sulle politiche di resilienza dalla Provincia e dai cento comuni aderenti alla rete che avviate con l’approvazione nel Novembre del 2013 del Piano Strutturale Provinciale.

potenza6