Flash Feed Scroll Reader
mag 252014
 
image_pdfimage_print

Si aprono domani la XVII edizione de La Cantina del Portatore e la IV edizione del Potenza Folk Festival, eventi organizzati dall’Associazione Culturale Portatori del Santo.

A partire da domani e fino al 29 Maggio, i Portatori animeranno il Centro Storico della città per onorare il nostro Santo Protettore, con un programma pieno di appuntamenti e di novità.

Si comincia con la Cantina del Portatore a Piazza Mario Pagano, uno stand con prodotti enogastronomici a chilometro zero in cui i volontari dell’associazione proporranno salumi, formaggi, taralli, vino e, da quest’anno, anche carne alla brace, anche grazie al contributo all’organizzazione di Confcommercio, a cui va il ringraziamento da parte dell’associazione. La Cantina sarà aperta dal 26 al 28 Maggio a partire dalle 19.30.
Parte domani anche il Potenza Folk Festival – manifestazione di musica folk che in sole quattro edizioni ha raggiunto ormai notorietà e importanza internazionali – con il gruppo inglese dei CC Smugglers che proporranno un repertorio country rock and roll: sonorità che abbracciano il countryblues accompagnato da un forte spirito rock’n roll.
Arrivano a Potenza dopo aver suonato on the road in tutto il Regno Unito e in Francia, e dopo essersi esibiti al Glasbury Festival, uno dei contest internazionali più importanti al mondo.

“Dal 2011, anno in cui è cominciato il Potenza Folk Festival con la presenza del gruppo scozzese Clan Wallace, – dichiara Gennaro Favale, Presidente dell’Ass. Cult. Portatori del Santo e direttore artistico del PFF – è stata immediata la percezione di quanto sia speciale ed unico l’evento che anima la festa del nostro Santo Patrono.
Dagli scozzesi in poi, abbiamo ospitato gruppi musicali di varie parti del mondo e ognuno di loro ci ha dato la conferma che, guardando la nostra festa e più in generale la nostra città con occhi “esterni”, si colgono sfumature che rendono unica la nostra comunità. Molti dei gruppi con cui siamo ancora in contatto ci raccontano di come l’esperienza sul palco del PFF sia andata ben oltre l’aspetto musicale grazie alla nostra accoglienza e ospitalità, al nostro modo di fare festa e stare insieme e l’amore che dimostriamo per la città”.

Per questo, per l’apertura del PFF, i Portatori del Santo stanno cercando di offire alla città una sorpresa musicale con la speranza che essa possa diventare una tradizione per gli anni a venire del Potenza Folk Festival per i gruppi ospiti.

“Quest’anno con il gruppo inglese dei CC SMUGGLERS, – spiega Dario Brienza, storico Portatore del Santo e musicista – ho voluto stabilire un contatto, ripescando una delle tante versioni de “Lu bracciale”, che ho rielaborato negli anni in cui ho animato La Cantina del Portatore con la Caravaggio Blues Band. E così, con il contributo di Renato Pezzano, stiamo cercando di proporre alla band inglese di presentare insieme sul palco, la sera del 26 Maggio, la mia traduzione in inglese della canzone, che i potentini hanno già ascoltato nel 2005.
Oltre al momento musicale, quello che ci sta a cuore è farli entrare nel clima della nostra festa e quindi dare loro la possibilità di conoscere il contenuto della canzone che sarà il tormentone di questi giorni. Non dico nulla di nuovo affermando che la musica non ha barriere, ma lo affermo sulla base di quello che ho vissuto quando occasionalmente ho suonato in jam con gruppi che si esibivano in Belgio, in Canada, o negli USA. I testi delle canzoni country e blues della tradizione anglosassone non sono per nulla diversi dalle nostre canzoni folk, narrano di situazioni ed emozioni semplici, a volta basiche, non dei massimi sistemi. Far cantare e suonare Lu Bracciale ai ragazzi di oltre Manica non è solo un esperimento musicale, è soprattutto un modo per promuovere e far conoscere un pezzo importante della nostra tradizione”.

Ecco, in anteprima, la versione inglese de Lu Bracciale che i Portatori cercheranno di far suonare alla band inglese:

I’m a country man now and forever
and i’m so happy and so satisfied
You know i’ll never leave… oh , never never
The hack the little hack and the straw pile
Now i’m working in the garden
then i’m working in the ranch
every year i’ll be sure
i will have a pig for lunch

i’ve got a lovely vine down to the river
it seems like a basket full of grape
i’ve got funny house behind the straw pile
that when your in everything seems all right
Inside is full of potatoes, good sausage and young wine
“chi la iasca e chi l’ ucciuol” you know i’m feeling fine

San Gerardo is the patron of the all Potenza town
if someone will disdain it he will surely fall him down …..

Oltre agli CC Smugglers, saliranno sul placo anche i Gatta Mammona e I Rutella, due dei quattro gruppi selezionati dalla giuria dei PFF Contest 2014, che proporranno il loro repertorio di musica folk locale.

locandina