Flash Feed Scroll Reader
lug 222014
 
image_pdfimage_print
L’associazione MuoviAmo Tursi sostiene il compatto fronte del No all’opificio dei rifiuti che l’amministrazione comunale di Senise
vuole realizzare. Come ogni persona che ha a cuore il futuro di questa terra e dei suoi abitanti, anche i cittadini di Tursi lotteranno per
la difesa dell'ambiente, dell'agricoltura, del turismo, della salute dei cittadini di Senise. Non si può realizzare un ecomostro solo per
creare 53 posti di lavoro, quando lo stesso impianto farà perdere centinaia di posti di lavoro nei settori agricolo e turistico.

Tursi è contraria alla realizzazione dell’opificio perché i frutteti
tursitani, famosi in tutta Europa per il pregiatissimo prodotto,
vengono irrigati con l'acqua della diga di Monte Cotugno, e
l'inquinamento potrebbe compromettere anche la nostra economia e la
nostra salute. Inoltre, la vicenda di Senise è interconnessa con
l’ampliamento della discarica di Colobraro, essendo due impianti
complementari. MuoviAmo Tursi, che già sta lottando contro il progetto
colobrarese, lotterà contro la filiera della morte che gli
amministratori locali, insieme ai loro mentori in Regione, vogliono
concretizzare.

Il fronte del NO si allarga e si rafforza. Siamo pronti a sostenere
ogni forma di lotta e di manifestazione. Senise non va abbandonata, i
suoi cittadini vanno sostenuti nell’impegno e nella dedizione che
stanno dimostrando.

Mario Cuccarese, Portavoce di MuoviAmo Tursi

tursi