Flash Feed Scroll Reader
giu 042014
 
image_pdfimage_print

L’incontro con gli studenti del Liceo Scientifico di Sant’Arcangelo sul volume “I Promessi Sposi” di Alessandro Manzoni illustrato dall’artista Alberto Sughi e commentato dal prof. Ferruccio Ulivi.
Venerdì 30 maggio 2014, alle ore 17.00, al MIG. Museo Internazionale della Grafica-Biblioteca Comunale “Alessandro Appella”, in occasione dell’esposizione delle illustrazioni realizzate da Alberto Sughi per il volume “I Promessi Sposi” di Alessandro Manzoni, si è tenuto un incontro dal titolo “Manzoni illuminista”, volto all’approfondimento e alla conoscenza del celebre romanzo e del suo autore. L’appuntamento, pensato appositamente per gli studenti degli istituti superiori della zona ma aperto anche a tutti gli appassionati, è il primo di una lunga serie di incontri che il MIG, in virtù della sua convivenza con la biblioteca comunale “Alessandro Appella”, intende dedicare periodicamente ai grandi classici della letteratura italiana esponendo volumi illustrati da noti artisti contemporanei.
Il celebre romanzo di Alessandro Manzoni, ritenuto il più famoso e il più letto tra quelli scritti in lingua italiana, fu edito, dopo il Fermo e Lucia che spesso viene considerato romanzo a sé, nel 1827 in una prima versione detta edizione ventisettana, in seguito rivista dallo stesso autore e ripubblicata nella versione definitiva, detta quarantana, fra il 1840 e il 1841-42. Ambientato dal 1628 al 1630 in Lombardia durante il dominio spagnolo, fu il primo esempio di romanzo storico della letteratura italiana. Secondo un’interpretazione risorgimentista, il periodo storico era stato scelto da Manzoni con l’intento di alludere al dominio austriaco sul nord Italia, ma quella che in realtà lo scrittore descrive è la società italiana di ogni tempo, con difetti che tuttora mantiene. Obbiettivo dell’incontro curato dal prof. Vincenzo Ciminelli, sarà proprio quello di svelare la grande attualità che il romanzo conserva ancora oggi, confrontando fatti narrati con esempi tratti dalla realtà che ci circonda. Seguirà una presentazione del pregiato volume de “I Promessi Sposi” conservato in biblioteca, pubblicato nel 2001 in tiratura limitata a 975 esemplari dalla casa editrice Artè. Oltre al testo originale del romanzo, l’opera comprende la prefazione e dieci commenti ai personaggi manzoniani a cura di Ferruccio Ulivi, undici tavole a colori fuori testo e dodici illustrazioni in bianco e nero nel testo tratte da opere e disegni originali realizzati appositamente per questa edizione dal maestro Alberto Sughi. Dello stesso artista, è anche il “Paesaggio immaginario” collocato in copertina, una serigrafia originale a 12 colori su lastra d’acciaio ricoperta in oro 24 carati, eseguita presso la stamperia d’arte “L’incisione” di Corbetta – Milano. A tutti i convenuti, sarà data la possibilità di partecipare al dibattito con proprie riflessioni e considerazioni, e agli studenti verrà rilasciato un attestato utile per ricevere crediti formativi. La partecipazione è gratuita.

Mostre in corso:
2 marzo – 28 giugno 2014
Ossip Zadkine, Sette Calligrammi di Apollinaire, acqueforti, Christophe Czwiklitzer Editeur, Parigi –Basilea 1967, più una scelta di opere grafiche datate 1927 – 1967.
In controcanto: L’opera grafica di Achille Perilli 1947 – 2010.

Prossima mostra:
29 giugno – 20 settembre 2014
Èmile Bernard, Les Fleurs du mal di Charles Baudelaire, xilografie, Ambroise Vollard Èditeur, Paris 1916
In controcanto: L’opera grafica di Antonietta Raphaël, 1948-1975.
Per l’occasione, presentazione del libro La ragazza con il violino di Giulia Mafai e lezione di Giuseppe Appella su “Antonietta Raphael tra lndra e Parigi agli inizi del XX secolo”

Renzo