BASILICATA Flash Feed Scroll Reader
CALABRIA Flash Feed Scroll Reader
CAMPANIA Flash Feed Scroll Reader
Gen 022014
 

Il Presidente dell’ ALAD/FAND, Associazione Lucana Assistenza Diabetici (ONLUS) Antonio Papaleo ha scritto al neo assessore regionale alla Sanità.
“Gentile Assessore , nell’assumere il delicato incarico di Responsabile alle Politiche Regionali indirizzate alla Persona, voglia gradire l’augurio sincero , senza alcuna riserva , ma in spirito collaborativo, così come è stato con il Suo predecessore alle Politiche Sanitarie Dr.Martorano, tanto da poter vantare un ricco e variegato scenario sul versante della patologia diabetica , che ci fa ritenere poter essere una sorta di “ territorio pilota “ per una assistenza di qualità nei confronti delle Persone che ne risultano affette e sono circa l’8% , senza considerare i silenti ( fra le prime regioni italiane, se non proprio la prima ).
Proveniente da una regione, quale quella sarda , dove il fenomeno del diabete è altrettanto presente, specie quello in età evolutiva, può ben capire l’ansia e le aspettative che ci muovono nella presente sollecitazione, perchè si possa fare sempre di più e meglio , cercando di evitare di incappare nelle complicanze che , oltre ad essere onerose per la spesa sanitaria, abbattono drasticamente la qualità di vita.
In Basilicata siamo da tempo impegnati a definire strumenti e strategie che sappiano prevenire l’espandersi della epidemia in atto , ma principalmente a creare le premesse per una assistenza in linea con le aspettative dei Pazienti , a partire dagli assunti del Manifesto dei Diritti della Persona con Diabete, che è stato da tempo recepito da tutte le Aziende Sanitarie Lucane e dallo stesso Governo Regionale; lo stesso dicasi , anche se più recentemente , del Piano Nazionale Diabete ed a tal uopo Le chiedo di poterLa tempestivamente incontrare per la consegna delle cartoline sottoscritte da tanti cittadini lucani, in occasione della Giornata Mondiale del Diabete, svoltasi in tutto il territorio nazionale e , quindi, anche su quello lucano.
La informo , inoltre , che siamo la prima ed unica regione ad aver allertato l’Osservatorio Regionale sul Diabete (Basilicata Observatory Barometer ) ,in stretto raccordo con quello nazionale di Tor Vergata ; così come ci si è dotati di una Legge Regionale innovativa , la 9 / 2010 , che dovrebbe attivare la cosiddetta Rete Territoriale con l’obiettivo di avviare l’integrazione fra i Centri di Diabetologia e i Medici di Medicina Generale, consentendo ai primi di migliorare il Rapporto Medico-Paziente ( realizzare l’agognata Educazione Terapeutica ), ed ai secondi la cosiddetta Medicina di Iniziativa; in buona sostanza rendere praticabile quel Progetto IGEA (Integrazione , Gestione E Assistenza ) voluto fino dal 2007 dall’Istituto Superiore di Sanità e che stenta a decollare.
Tante, infine, le iniziative che vengono svolte sul territorio, spesso anche con il patrocinio delle Istituzioni Sanitarie e , principalmente , il Campo Scuola per ragazzi ed adolescenti con diabete tipo 1 , ma anche incontri di “Diabete…informa”, Focus Group, incontri presso le Scuole per l’inserimento dei bambini con diabete,etc.
Sono stati anche predisposti documenti che , in parte, possono essere recuperati dal nostro sito www.gdm1.org : mentre è in allestimento uno sportello del microinfusore.
Di tutto quanto spero possa metterLa a parte in occasione di un incontro che, sono a ribadire , vorrà concedermi e di cui mi sono già fatto latore nei confronti del Presidente Pittella e ciò per non interrompere il positivo lavoro fin qui svolto.
Le chiedo, altresì , di far convocare la speciale Commissione Diabete , prevista dalla succitata Legge 9/2010 , laddove sono presenti tutti gli attori interessati alla patologia , perché possano compiutamente metterLa a parte di tutto quanto è in fieri in questa nostra realtà.
Con l’augurio di buon lavoro in terra lucana, cordiali e distinti saluti”.

papaleo

 Lascia una Risposta:

*