Flash Feed Scroll Reader
ago 162014
 
image_pdfimage_print

Grande successo per la dodicesima edizione della “Sagra del cinghiale e della porchetta”, che si è tenuta a Tortora, presso il campo sportivo.
L’evento, che si è svolto lo scorso 11,12 e 13 agosto, è stato organizzato dall’associazione A.N.U.U. gruppo cacciatori di Tortora.
L’associazione, che conta venti associati, porta avanti da quattro anni questa manifestazione, che è diventata un importante appuntamento della stagione estiva, attesa da turisti e residenti.
Il presidente dell’A.N.U.U., Giuseppe Sarubbo, si è detto soddisfatto del grande successo riscontrato durante questa dodicesima edizione.
“In tre giorni – ha spiegato Sarubbo – abbiamo accolto circa seimila persone. Siamo lieti che questo evento continui a crescere negli anni e che la gente risponda positivamente alle nostre iniziative. Ci teniamo a ringraziare, come associazione, l’Amministrazione comunale di Tortora per la gentilezza e disponibilità dimostrataci e per aver reso possibile l’organizzazione di questa manifestazione”.
Tanti i piatti presentati in questa nuova edizione, come: la porchetta al peperoncino, l’insalata di cinghiale, i fusilli al ragù di cinghiale, la porchetta di maiale e di cinghiale, la salsiccia di cinghiale e l’arrosto.
Per il prossimo anno potrebbero esserci delle novità culinarie, con l’aggiunta di nuovi piatti a base di altri tipi di selvaggina.
Numerose le associazioni del territorio che sono intervenute alla manifestazione, tra queste: la Pro Loco di Tortora, l’associazione 1° Maggio, l’associazione La Zafarana, il Centro Accoglienza l’Ulivo, l’associazione Teniamoci per Mano Onlus, l’Associazione Pizzaioli Italiani API, l’associazione Frustilitata di Tortora.
Le tre serate sono state animate da musica e canti, a cui la gente ha preso parte attivamente danzando e divertendosi.

tt