Flash Feed Scroll Reader
ago 172014
 
image_pdfimage_print

Dopo un’attenta analisi del progetto, proposto dalla società Nep Italy, di costruire un opificio nel territorio Senisese, interviene il Coordinatore Sud Italia di FN , Vito Cantacessi, dichiarando che il movimento politico sopra citato affianca la protesta dei cittadini senisesi per una serie di giuste
motivazioni.
Innanzitutto parliamo di una regione che fonda le sue ricchezze sul lavoro
agricolo, ma ormai consumata da un’avida politica, interessata a trarne
solo benefici privati. Una posizione presa dal movimento nazional
popolare di Forza Nuova, perché andrebbe contro i nostri principi , prima
che dei nostri programmi politici,dato che dal 1997 ci battiamo affinchè
vengano finanziati nuovi progetti finalizzati alla rivalorizzazione
dell’agricoltura Italiana che ci offre una qualità di prodotti famosi anche
all’estero, non a caso a Senise viene prodotto il miglior peperone
denominato “ u Zafaran “. Inoltre l’apertura di un opificio significherebbe
distruggere questa terra tanto amata non solo nel resto d’Italia, bensì in
tutto il mondo per la bellezza dei paesaggi che ci offre e che secondo gli
ultimi dati statistici non ha problemi di rifiuti.
Infine, oltre all’odore nauseabondo che si verrebbe a creare nella zona e
oltre ad allontanare i turisti , ci è stato confermato da numerosi esperti in
medicina che tutte quelle particelle di microrganismi rilasciate dal
bruciatore dell’opificio andrebbero a provocare seri casi di malattie
evitabili semplicemente con la NON REALIZZAZIONE del progetto in
questione , volto ad arricchire solo le tasche di qualcuno . Forza Nuova
promette di scendere in piazza con il “Popolo di Senise” affinchè questa
terra non si tocchi.
Il Coordinatore del Sud Italia Forza Nuova
Vito Bruno Nicola Cantacessi
FN