Flash Feed Scroll Reader
giu 122014
 
image_pdfimage_print

“L’elaborato terzo classificato è un video che, nella sua semplicità, ha particolarmente colpito la commissione esaminatrice per aver saputo cogliere e raccontare le principali dinamiche che si vengono a creare nel rapporto tra la vittima ed il suo persecutore (…)”. Con questa motivazione, le classi terze della Scuola Media dell’Istituto Comprensivo di Praia a Mare, ed in particolare il Consiglio Comunale dei Ragazzi, si sono aggiudicate il terzo premio assoluto -su ventidue istituti di Cosenza e provincia che hanno partecipato al concorso, unica scuola media sul podio- nell’ambito del progetto “Il Sangue Rosa”, organizzato dall’A.n.i.med di Cosenza sotto il Patrocinio della Prefettura della città bruzia e dall’Arma dei Carabinieri: l’“Associazione nazionale interculturale mediterranea” nel corso dell’anno aveva sensibilizzato i giovani studenti delle ultime classi delle scuole secondarie di primo e secondo grado sui temi della violenza di genere, particolarmente attuali nella cronaca quotidiana. E così, un altro traguardo prestigioso è stato raggiunto dagli alunni dell’Istituto Comprensivo di Praia a Mare che nel corso dell’anno scolastico appena terminato hanno dato prova di preparazione culturale ed abilità didattica. Felice ed orgogliosa il Dirigente scolastico Patrizia Granato che, al suo primo anno a Praia, ha già potuto saggiare il livello di apprendimento dei propri alunni e la qualità didattica del corpo docente. Ma i successi per l’I.C. praiese non si sono certo fermati qui: come non ricordare il piazzamento della squadra maschile di pallavolo che, in rappresentanza della Regione Calabria, si è classificata al 10° posto, su 20 regioni, nella fase finale dei campionati nazionali studenteschi svoltisi a Chianciano Terme; o la Maratona dal titolo evocativo “Le idee corrono”, svoltasi sul Lungomare F. Sirimarco di Praia a Mare, alla quale hanno partecipato decine di piccoli atleti in rappresentanza dei plessi di S. Nicola Arcella, Aieta e Praia, ovviamente; o, ancora, il progetto “Energy Games. Fare didattica con i videogiochi”, svoltosi a Napoli, nella sede della Città della Scienza. E poi, i progetti “Aspettando il Natale”, “Alice nel paese delle meraviglie”, “Il brutto anatroccolo”, Patti Chiari”; “Ortolando”, “Un mondo di pace”, “Le maschere nel mondo”; “Progetto Fahrenheit”; “Chi meraviglia”; “Diamoci una regola…ta”; “Il musical dell’Abc”; “I Promessi Sposi”; “Le avventure di Pinocchio”; “Riciclart”; “Ecologica…mente”; “Vola solo chi osa farlo… Miagolò Zorba”; “Happy”; “Giornata dell’A.d.d.”.
Una programmazione vasta ed articolata, capace di sensibilizzare al meglio il quasi migliaio di studenti che seguono le lezioni dell’Istituto Comprensivo di Praia a Mare, unitamente alle sedi di Aieta e San Nicola, oltre a rendere particolarmente orgogliosi i docenti impegnati nei rispettivi progetti che così, a fine anno, hanno potuto raccogliere i frutti di un impegno collettivo iniziato lo scorso autunno. Un buon viatico per il prossimo anno scolastico…

praia a mare