BASILICATA Flash Feed Scroll Reader
CALABRIA Flash Feed Scroll Reader
CAMPANIA Flash Feed Scroll Reader
Dic 022013
 

Debutto romano per lo spettacolo “moro: la strage di via Fani” che sarà presentato al teatro Lo spazio dal 3 al 15 dicembre. In una nota Pesce ha dichiarato “Questo spettacolo è nato in Basilicata, il giudice Imposimato è
stato prima a Rivello poi nel Centro per la Creatività di San Paolo Albanese a tenere delle conferenze pubbliche sul caso Moro e nel contempo abbiamo lavorato all’organizzazione drammaturgica del lavoro. Al netto dell’importanza contenutistica dello spettacolo che ha una natura nazionale e addirittura internazionale siamo consapeveli che il prodotto culturale esportato è made in Basilicata”.
Il titolo dello spettacolo è “moro” con la “m” minuscola a voler
sottolineare che nel cognome del grande statista c’è la radice del verbo
“morire”. Come se la “morte” di Aldo Moro fosse stata “scritta”, fosse cioè
necessaria per bloccare il dialogo con i socialcomunisti assecondando i
desideri dei conservatori statunitensi e dei grandi petrolieri americani in
Italia rappresentati da Giulio Andreotti e Francesco Cossiga che, dopo la
morte di Moro, ebbero una folgorante carriera e condannarono l’Italia alla
“sudditanza” agli USA.
Moro sente che uomini di primo piano del suo stesso partito vogliono la sua
morte tringerati dietro “la ragion di Stato” e lo scrive in una delle ultime
lettere che fanno da leit motive dello spettacolo: “Il mio sangue ricadrà su
di voi, sul partito, sul Paese. Chiedo che ai miei funerali non partecipino
né Autorità dello Stato, né uomini di partito. Chiedo di essere seguito dai
pochi che mi hanno voluto veramente bene e sono degni di accompagnarmi con
la loro preghiera e con il loro amore”.
Nello spettacolo, che sarà presentato anche a Potenza il 17 gennaio presso
il Teatro Stabile, sono anche riportati interventi in video del giudice
Imposimato che interagisce con il protagonista.

1461685_59004432439

 Lascia una Risposta:

*