BASILICATA Flash Feed Scroll Reader
CALABRIA Flash Feed Scroll Reader
CAMPANIA Flash Feed Scroll Reader
Gen 312013
 

Il Comune di Pisticci è titolare della Sezione Distaccata della Circoscrizione del Tribunale di Matera. Detta Sezione Distaccata di Pisticci  sin dalla sua istituzione, in forza della Legge delega n. 254 del 16/07/1997, è stata allocata presso una struttura di proprietà comunale, in virtù della concessione attribuita con la delibera di G.C. n. 274 del 14/11/2003, per la quale il Ministero di Giustizia sostiene per la locazione una spesa annua media di € 167.143,92 più eventuali aggiornamenti ISTAT.

 

A seguito di una intervenuta riorganizzazione e razionalizzazione degli Uffici Pubblici Comunali, in sincronia con le diverse Istituzioni presenti sul territorio, è stata ripensata l’allocazione della nuova sede del Polo Giudiziario (Tribunale e Giudice di Pace) al fine di rendere più efficienti e funzionali sia alle esigenze rappresentate dagli accresciuti carichi di lavoro del Tribunale che dalle nuove competenze del Giudice di Pace, estese anche alla giurisdizione penale.

 

Per superare diverse problematiche (limiti strutturali, promiscuità degli spazi, carenza  di aree destinate a parcheggio), questa P.A. ha portato avanti, con ferma volontà ed abnegazione e notevole dispendio di risorse economiche, l’ultimazione dei lavori di ristrutturazione del plesso di Via Cantisano, progetto già a conoscenza delle Autorità Giudiziarie e del Ministero di Giustizia, avendo ottenuto tutti i pareri favorevoli, ivi compreso quello del Presidente della Corte di Appello di Potenza con nota n. 3411 di prot. del 06/05/2008, e quello della Commissione Circondariale di Manutenzione che, con verbale prot. n. 1109/2012 della seduta del 15/06/2012, ha espresso parere favorevole sull’idoneità dei locali messi a disposizione dall’A.C. di Pisticci per il trasferimento della Sezione Distaccata del Tribunale e dell’Ufficio del Giudice di Pace;

 

Con l’avvento e l’entrata in vigore del D.Lgs. n. 155/2012, tutte le Sezioni Distaccate dei Tribunali, tra cui quella di Pisticci, sono state soppresse;

 

Tuttavia, avuto riguardo alle disposizioni del combinato disposto degli artt. 8, co. 1, e 11, co. 2, del D. Lgs. n. 155/2012, le cui previsioni consentono, per ragioni organizzative e funzionali, al Ministero di Giustizia di disporre che vengano utilizzati al servizio del Tribunale, per un periodo non superiore a 5 anni dalla data di efficacia di cui all’art. 11, co. 2, gli immobili di proprietà dello Stato, ovvero di proprietà comunale, adibiti a servizio degli Uffici Giudiziari e delle Sezioni Distaccate soppresse, questa P.A. in merito ha avanzato formale richiesta di conservazione degli Uffici Giudiziari istituiti nel territorio comunale per l’intero arco temporale previsto dalle norme citate;

 

Infatti da tempo i locali della nuova sede sono pronti e disponibili ad ospitare la Sezione Distaccata del Tribunale e gli Uffici del Giudice di Pace, trattandosi di un complesso edilizio di 2.000 mq. circa, sviluppato su 3 livelli, ed adeguato funzionalmente alle richieste ed esigenze rappresentate dal Presidente del Tribunale di Matera unitamente al Capo degli Uffici Amministrativi;

 

L’Amministrazione Comunale per tutto il tempo necessario per l’efficacia dei tempi attuativi del richiamato D. Lgs.,. ritiene utile ed opportuno il trasferimento nella nuova sede degli uffici Giudiziari, mettendo a disposizione degli stessi la superficie ricompresa nel piano terra e primo piano, secondo l’approvato progetto esecutivo, a titolo di comodato gratuito e senza alcun onere a carico del Ministero di Giustizia, con esclusione delle spese per il personale, giusto quanto si rileva dalla deliberazione di G.C. n. 226 del 9.10.2012 con la quale si stabiliva la concessione al Ministero di Giustizia, a titolo di comodato gratuito, dei locali di proprietà comunale di Via Cantisano, piano terra e primo piano, da destinare, appunto, a Sede della Sezione Distaccata del Tribunale di Matera e dell’Ufficio del Giudice di Pace, per un periodo non inferiore ad anni cinque.

 

A tale decisione si giungeva anche in adesione alle richieste formulate dal Presidente del Tribunale di Matera Dr. Attimonelli Petraglione con nota n. 1110 di prot. del 15/06/2012 e con il successivo sollecito n. 1271 di prot. del 17/07/2012, indirizzato al Dipartimento dell’Organizzazione Giudiziaria, del Personale e dei Servizi – Direzione Generale delle Risorse materiali dei Beni e dei Servizi;

 

Ed ancora, al fine di eliminare qualsiasi remora al trasferimento, con successivo atto deliberativo di G.C. n 232 del 16.10.2012 l’Amministrazione Comunale si faceva carico anche degli oneri di trasferimento dando disposizione all’Ufficio Tecnico di provvedere al trasloco degli Uffici Giudiziari dall’attuale sede alla nuova di via Cantisano con uomini, mezzi e risorse interne a questa pubblica amministrazione onde non gravare di alcun onere il Ministero di Giustizia.

 

L’urgenza di tale richiesta è motivata anche dalla possibilità di consentire a questa P.A. di ritornare con i propri Uffici nell’originaria sede comunale e accorpare gli stessi in un’unica sede, eliminando in modo definitivo i disagi e le disfunzioni provocate dalle articolate distribuzioni sul territorio degli uffici comunali che per carenza di locali di proprietà sono in strutture condotte in locazione passiva con notevole dispendio di risorse in contrasto con la “ratio” della Spending review di cui al D.L. 6.7.2012, n. 95 convertito con modificazioni dalla L.7.8.2012, n. 135 finalizzata al contenimento della spesa pubblica.

 

Da quanto sopra esposto, anche se si evincono i vantaggi offerti al Ministero di Giustizia con il richiesto trasferimento, che sono notevoli ed evidenti in considerazione del rilevante risparmio di cui lo stesso potrebbe beneficiare, non si comprende la mancata autorizzazione, a tutt’oggi, al trasferimento sebbene l’immobile sia disponibile già da circa un anno con la vanificazione di tutti gli sforzi da natura economica profusi dall’Amministrazione Comunale tenuto anche conto della spesa sostenuta per la realizzazione del parcheggio multipiano a servizio della nuova sede giudiziaria di via Cantisano.

 

Ciò stante, si invita codesto spettabile Ministero di Giustizia a voler rendere operativo in tempi brevi, il trasferimento del Polo Giudiziario di Pisticci dall’attuale sede a quella di via Cantisano, tecnicamente adeguata e realizzata conformemente alla nuova destinazione d’uso, sicuri che, per tutte le motivazioni sopra esplicitate, rientri e rispetti pienamente quella che è la “ratio” della spending review imposta dal Governo alle P.A. per il contenimento della spesa pubblica.

 

Nel sottolineare ancora che l’accoglimento della presente richiesta riveste carattere di urgenza per i risvolti positivi sia per l’esercizio della giustizia che per l’economia di questo Comune e di tutte le comunità locali che gravitano intorno ad esso, si porgono Cordiali Saluti.

 

Il Sindaco

Dott. Vito Anio Di Trani

pisticci

 

 Lascia una Risposta:

*