Flash Feed Scroll Reader
giu 042013
 
image_pdfimage_print

Il libro, scritto insieme ad Antonio Di Giovanni, è stato presentato al Salone internazionale del libro di Torino. E’ in distribuzione in tutte le librerie italiane il romanzo “Attimi paralleli – Una storia a due voci” scritto dalla giornalista lucana Carmela Ferrara e dal giornalista romano Antonio Di Giovanni.

Il libro, che è stato editato dalle Edizioni Psicoline di Chieti, nell’ambito della Collana a “Tu per Tu”, il 19 maggio scorso è stato presentato al Salone Internazionale del libro di Torino e nei prossimi mesi verrà presentato in varie città italiane e in Basilicata.

 

RECENSIONE:

Una storia a due voci nella Roma di oggi caotica e irrequieta. Un romanzo insolito, una tecnica narrativa nuova ed avvincente che trascina il lettore nei pensieri dei due protagonisti, i quali raccontano, a capitoli alternati, la stessa storia personalizzandola con il proprio punto di vista. Nessun evento possiede la caratteristica dell’oggettività, ma viene interpretato secondo il condizionamento che scaturisce dalla percezione individuale, questo è ciò che emerge dalle righe di questo libro inconsueto nel quale le vicende dei due protagonisti sono lo specchio delle proprie riflessioni.

Pagina dopo pagina, Alex e Loreley si svelano, aprono le porte della propria anima e liberano paure, rimpianti, sofferenze, desideri e sogni con un’analisi interiore profonda che scuote i sentimenti e induce a considerazioni.

Un mix di introspezione, passione ed ironia accompagna il percorso psicologico dei personaggi nelle varie situazioni, che tra umorismo e serietà destano intime e pregnanti emozioni.

Un uomo, una donna, un incontro casuale, la forza del destino che intreccia le trame di due esistenze, un amore capace di demolire certezze, modificare convinzioni e cambiare la propria essenza.

Perché nell’attimo stesso in cui si capisce che “volere bene” a qualcuno è cosa diversa da “volere il suo bene” si ha la consapevolezza che un amore vero, quando è tale, è destinato a durare tutta la vita, e forse oltre.

 

 

STRUTTURA DEL ROMANZO

Attimi Paralleli è un romanzo insolito che, per la tecnica narrativa adottata, rappresenta una novità nel panorama letterario italiano. Il libro presenta una storia che viene raccontata, a capitoli alternati, dai due protagonisti (un uomo ed una donna), ognuno dei quali, pur narrando le stesse situazioni e le stesse scene, le riporta al lettore secondo il proprio punto di vista e il proprio modo di viverle.

Da qui il titolo, che sta ad indicare come anche gli attimi che gli individui trascorronoinsieme non sempre riportano ad un pensiero comune, ma possono viaggiare parallelamente nella testa di ognuno in modo diverso.

Viene fuori che sebbene la storia sia una sola e segua lo stesso percorso, è come se il libro fosse costituito da due racconti separati.

Un’altra particolarità del romanzo sta nel fatto che, pur essendo scritto a quattro mani, la specificità e lo stile dei due autori non si mescolano nella sequenza narrativa, ma emergono in maniera evidente durante la lettura dei singoli capitoli, che ognuno dei due ha scritto per conto proprio.

Sebbene nel componimento venga raccontata una storia d’amore, Attimi Paralleli non è un romanzo sentimentale. L’intreccio della vicenda passionale è solo il pretesto per parlare delle emozioni, dei sentimenti e dell’affettività, elementi dai quali nessun essere umano può prescindere.

Viene proposto un viaggio nell’interiorità di un uomo e di una donna, che nel raccontare la vicenda, in realtà raccontano se stessi.

I capitoli sono stati divisi in coppie e, sia quello scritto da lui che quello scritto da lei, hanno lo stesso titolo. Solo l’ultimo capitolo è stato scritto da entrambi gli autori, i quali fanno parlare un terzo personaggio che interviene a metà del racconto: si tratta di un omosessuale che, attraverso il suo modo di essere esprime, contemporaneamente, sia la sensibilità maschile che quella femminile.

I dialoghi sono ridotti all’essenziale, quello che predomina è il pensiero, l’introspezione psicologica dei due protagonisti che si mostrano al lettore nella loro interezza, con pregi e difetti, vizi e virtù, sicurezze e paure, verità e menzogne camuffate a loro stessi, da giustificazioni che di volta in volta si danno.

I due personaggi principali sono descritti con cura, ogni gesto che compiono, ogni parola che pronunciano, ogni loro azione, sono gesti, parole e azioni che non prescindono dalla loro personalità e che aiutano chi legge a farsi un’idea precisa dei loro tratti caratteriali. Essi vengono presentati in una forma equilibrata ed obiettiva che contempla forze e debolezze affinché il lettore possa riconoscere in loro delle persone normali e reali e, perché no, riconoscersi.

 

 

TRAMA:

Un uomo ed una donna si incontrano casualmente su un treno. Lui è un playboy di lungo corso, consapevole del proprio fascino; lei è una donna molto bella che per amore ha sempre sofferto e che, per questo, è prevenuta nei confronti degli uomini. Lui, più superficiale, resta attratto dalla bellezza della donna, lei, sebbene non riesca ad identificarne l’origine, viene colpita da qualcosa di inspiegabile che riesce a leggergli dentro, nonostante le apparenze dicano il contrario.

Inizia così un’appassionante e altalenante storia d’amore che li condurrà verso il cambiamento.

Sarà grazie a lei e al suo modo di porsi nei confronti della persona amata, che lui inizierà una catarsi che lo porterà a scoprirsi un uomo nuovo, migliore di quello che era stato in passato. Sarà grazie a lui che lei accantonerà le proprie diffidenze verso gli uomini e, di conseguenza, si aprirà, senza paure, verso l’amore.

 

 

PERSONAGGI:

I protagonisti del romanzo sono Alex e Loreley, un uomo ed una donna apparentemente molto diversi tra loro e incompatibili. Alex è un uomo responsabile e serio nella sua professione di avvocato e, nel contempo, effimero e scanzonato nella vita privata.

Loreley è una donna rigorosa, determinata e severa con se stessa. Sebbene molto bella, non ha mai usato il proprio aspetto fisico come arma di conquista ed ha sempre vissuto l’amore con la profondità dei sentimenti, ricevendo in cambio cocenti delusioni. Ma questo è solo ciò che appare. I veri Alex e Loreley si mostreranno gradualmente nel corso della storia. Attraverso le riflessioni, il racconto del proprio vissuto, i flash-back e l’analisi interiore, i due protagonisti faranno venire fuori, pagina dopo pagina, i pensieri, i desideri, le paure, i sogni e i segni che ne caratterizzano la personalità.

 

AUTORI

Carmela Ferrara. Nata a Potenza, vive a Roma e svolge la professione di giornalista. Ha lavorato in televisioni, radio e giornali. Esperta di comunicazione e marketing, ha sviluppato specifiche esperienze in campo istituzionale, politico ed editoriale, nonché competenze per la realizzazione di programmi giornalistici di approfondimento, notiziari e servizi video. Appassionata di scrittura è stata vincitrice del Concorso letterario nazionale “Speciale Donna 2010-Roma” con il racconto “Libera di scegliere”. Oggi collabora con vari periodici e tv locali e nazionali.

 

Antonio Di Giovanni. Nato a Tunisi da genitori italiani, vive a Roma e lavora nella Pubblica Amministrazione. Ha svolto un continuo impegno nel sociale, organizzando eventi a favore di scuole,  associazioni di beneficenza e associazioni specializzate nell’aiuto di gravi  patologie mediche. Appassionato di comunicazione e psicologia relazionale è giornalista e scrittore.  Ha collaborato per molti anni con alcuni periodici on-line e quotidiani cartacei. Oggi è direttore responsabile del periodico di informazione on-line  www.nuovaopinioneitaliana.it.

 

 carmela ferrara