BASILICATA Flash Feed Scroll Reader
CALABRIA Flash Feed Scroll Reader
CAMPANIA Flash Feed Scroll Reader
Lug 032013
 

Dopo gli incontri in Sardegna, in Veneto e a Malta, il gruppo di lavoro sul progetto Leader di cooperazione transnazionale “ MeDIETerranea” si riunisce in Basilicata per mettere a punto il programma delle iniziative da realizzare nei diversi territori.

Il Meeting si svolge a Rivello, comune particolarmente sensibile alla tematica dell’alimentazione, già promotore dell’iniziativa che ha portato alla costituzione del Comitato Scientifico-Culturale per la “Definizione degli standard e la promozione della Dieta Mediteranea”, di cui fanno parte ricercatori, studiosi ed esperti delle diverse regioni italiane.

Obiettivo generale del progetto “MeDIETerranea”, che per la Basilicata ha come partner i Gal CSR Marmo Melandro e La Cittadella del Sapere, è promuovere e valorizzare la dieta mediterranea come stile di alimentazione sano e come fattore identitario e culturale delle popolazioni coinvolte.

Accrescere la consapevolezza e l’attenzione verso la dieta mediterranea consentirà di incrementare la domanda di prodotti tipici reperibili presso i produttori locali in primis da parte della stessa popolazione e, trasferito al comparto turistico, questo obiettivo contribuirà ad avvicinare gli operatori del comparto ristorativo e ricettivo/alberghiero ai produttori locali del comparto agroalimentare.

Le attività previste dal progetto spaziano dalla progettazione e realizzazione di un menù euro-mediterraneo, alla realizzazione di eventi itineranti sul tema della Dieta Mediterranea, alla pubblicazione/cartone animato sulla Dieta Mediterranea, al Festival della Dieta Mediterranea come simposio delle identità rurali e concorso gastronomico, ai laboratori di educazione alimentare per le scuole, alla Conferenza delle produzioni locali del Mediterraneo.

«L’iniziativa ha come obiettivo generale la promozione e valorizzazione della dieta mediterranea come stile di alimentazione sano delle popolazioni interessate», spiega Cristoforo Luciano Piras, Presidente del Gal Sulcis Iglesiente della Sardegna, capofila del progetto, «ma anche come fattore identitario e culturale delle popolazioni coinvolte, con particolare attenzione alle giovani generazioni. Si tratta di accrescere la consapevolezza e l’attenzione verso la dieta mediterranea e incrementare la domanda di prodotti tipici da parte del comparto turistico».

Rivello_panorama

 Lascia una Risposta:

*