BASILICATA Flash Feed Scroll Reader
CALABRIA Flash Feed Scroll Reader
CAMPANIA Flash Feed Scroll Reader
Lug 052013
 

Bucaletto è il quartiere potentino che nacque per tamponare l’emergenza post terremoto del 1980 e che avrebbe dovuto essere smantellato dopo poco, con la costruzione di edifici da assegnare a chi aveva perso tutto per via del sisma.
Dopo più di trent’anni la “cittadella” sta ancora lì ferma tra degrado, incuria e condizioni igieniche al limite della vivibilità; i fiumi di danaro che sono transitati per la ricostruzione non sono bastati per eliminare i prefabbricati.
Esempio di “mala gestio” e clientelismo, Bucaletto è sopravvissuto a tutte le amministrazioni che si sono susseguite negli anni: nessuno ha voluto, seriamente, occuparsene.
Nella passeggiata fatta il giorno 1 luglio, proprio tra i prefabbricati, con Guido Crosetto, coordinatore nazione di Fratelli D’Italia, ho provato un senso di vergogna e frustrazione, soprattutto, quando mi sono sentito dire… “una cosa del genere non mi è mai capitata di vederla, aggiungendo …ma i soldi del petrolio che fine fanno? … io avrei ricostruito… con 40.000 euro si possono assicurare case dignitose”.
Basterebbero, quindi, 30 milioni di euro, 1/4 di quello che si incassa, in un anno dal petrolio per ridare dignità alla città capoluogo.
Nessun bando nessuna graduatoria: abbattere gli immobili esistenti, costruire in loco nuove case, assegnandole a chi già legittimamente ora occupa i prefabbricati.
Disposti a “cementificare” le gravissime responsabilità politiche e gli eccessi sopportati in questi trent’anni pur di eliminare la “cittadella”.
Fratelli D’Italia si impegna a far sua questa battaglia, con una “task force” tra regione, comune e privati, per ricostruire integralmente il
Quartiere e, finalmente, dare dignità a Bucaletto.

Giuseppe Giuzio
Fratelli D’Italia Basilicata
Costituente Regionale

bucaletto

 Lascia una Risposta:

*