BASILICATA Flash Feed Scroll Reader
CALABRIA Flash Feed Scroll Reader
CAMPANIA Flash Feed Scroll Reader
Lug 052013
 

Settanta anni fa don Egidio Guerriero, di venerata memoria, diventava sacerdote. E i preti che lo hanno conosciuto con la celebrazione di giovedì 4 luglio, lo hanno ricordato, benedicendo il Signore per la sua vita santa.
Innamorato dei giovani e della loro felicità, fu uomo tutto di Dio. A Senise i più grandi lo ricordano con ammirazione e riconoscenza. I più giovani conoscono il racconto della santità della sua vita. A più di vent’anni dalla sua “nascita al cielo” il suo ricordo rimane vivo. Sono tante le vocazioni che proprio da Senise sono germogliate: Sacerdoti e religiose che riconoscono in don Egidio e nell’esperienza della vita comune dei sacerdoti, nella cittadina sinnica, due riferimenti fondamentali.

Una settimana di cammino spirituale anche a Senise ha preparato la Comunità a vivere degnamente un evento di grazia che si rinnova nella Diocesi di Tursi-Lagonegro. Le celebrazioni con i sacerdoti che hanno preceduto l’attuale parroco, don Pino Marino, nella guida della Comunità; l’adorazione eucaristica animata dai giovani giovedì sera; il musical “E fissatolo lo amò”, scritto da Luigi Tuzio, prossimo diacono, e diretto da don Tiziano e Rosetta Polito…

Michelangelo e Giovanni diventeranno preti domani 6 luglio, ordinati da monsignor Francesco Nolè, nei pressi della Chiesa di San Francesco d’Assisi a Senise, con la celebrazione che inizierà alle ore 18.30.

Don Michelangelo Crocco è nato il 19 febbraio 1979. Dopo il diploma di ragioneria a Senise, va a Viterbo per gli studi, dove si laurea in “Conservazione dei beni artistici e biblioteconomia”. Qualche esperienza lavorativa nel Centro Italia poi, dopo il periodo di discernimento, è al Seminario di Viterbo e dal 2009 ha continuato la formazione a Potenza. Ha svolto il ministero diaconale a Chiaromonte, collaborando nelle attività della Parrocchia, impegnato anche nella Mensa della carità.

Don Giovanni Messuti è nato il 12 febbraio 1987. Ha frequentato il Liceo scientifico-linguistico a Sant’Arcangelo. Dopo la Maturità ha vissuto l’iter formativo presso il Seminario di Basilicata. Ha vissuto l’anno diaconale a Roccanova, coadiuvando il nuovo parroco don Domenico Martino che è succeduto quest’anno a don Enio De Mare, con il quale aveva già collaborato altri due anni, oltre ad averlo avuto in Parrocchia negli anni dell’adolescenza.

Domenica 7 luglio alle ore 9.30, nella Chiesa Madre don Giovanni presiederà la Prima Messa; don Michelangelo alle ore 11.30 nella Chiesa di San Francesco.
don Giovanni Lo Pinto

Crocco e Messuti

  Un Commento per “Ordinazione presbiterale di don Michelangelo Crocco e don Giovanni Messuti a Senise”

  1. E’ un grande avvenimento, di questi tempi. La crisi delle vocazioni è un grosso problema per la Chiesa. Auguriamoci che il Papa venuto “dalla fine del mondo”, invitato dal “rivoluzionario” Benedetto XVI a presentarsi a Roma per dare visibilità e concretezza ad una vera Testimonianza Cristiana, fatta di sostanza e non di forma, riesca ad attuare, con la collaborazione di tanti che la pensano come lui, il necessario Rinnovamento fatto di Ecumenismo e Dialogo Interreligioso. La Deus Caritas Est di Benedetto XVI illumini i cuori e le menti, mondializzando il messaggio cristiano : Dio è Amore. Basterebbe questo concentrato Messaggio (ahimè) per scuotere gli animi e migliorare il Mondo. E’ questo Augurio di operosità e vita cristiana, volto anche a far germogliare i semi sparsi dai due Grandi Pontefici del nostro tempo e dall’altro Grande Pontefice che indisse il Concilio Vaticano II, che sento di fare ai due nuovi sacerdoti, della cui ordinazione mi è stata data entusiasmante notizia. ieri, dall’amico Vincenzo De Donato.

 Lascia una Risposta:

*