BASILICATA Flash Feed Scroll Reader
CALABRIA Flash Feed Scroll Reader
CAMPANIA Flash Feed Scroll Reader
Feb 012013
 

Pepata presa di posizione del capogruppo del Pdl Mariano Labanca al Comune di Lauria. “Ad un anno e mezzo dall’insediamento della giunta Mitidieri, finalmente un’ammissione di responsabilità. Leggere le dichiarazioni, apparse oggi sulla Nuova di Basilicata, del segretario del PD lauriota, fra le altre cose dimissionario e “congelato”, ci rincuora rispetto alla nostra azione politica, ma ci addolora per i destini della  Città.

Sapevamo già di avere ragione  quando dai banchi dell’opposizione attaccavamo la maggioranza accusandola di essere inetta, sorda ai problemi dei laurioti, dormiente, distratta litigiosa e brava solo a mettere le mani nelle tasche dei laurioti.

Adesso è la maggioranza stessa che certifica ciò!

Purtroppo, quando in campagna elettorale dicevamo che costoro si erano uniti solo per vincere le elezioni e non per il bene del paese, non siamo stati creduti.

Oggi parlano di “frizioni”, ma quali frizioni dicano ai cittadini la verità: sono divisi su tutto e uniti solo per aumentare al massimo le tasse ai poveri cittadini-sudditi.

Invece dovrebbero lavorare per risolvere i problemi seri e concreti: non perdano più tempo in chiacchiere e soprattutto non facciano sceneggiate teatrali, il mandato di assessore va rimesso (perché a questo punto gli assessori -e non solo del Pd- si devono dimettere e basta, se vogliono dare dimostrazione di una qualche serietà), e  non in maniera simbolica nelle mani di un segretario politico, anch’esso dimissionario e “congelato”, ma nelle mani del segretario comunale, per siglare, di fatto, quello che è la realtà, poiché questa giunta ha ormai perso ogni residua credibilità.

Ma c’è qualcuno in grado di spiegare che senso ha che un assessore tecnico, ossia esterno, nominato dal Sindaco e non eletto dal popolo, rassegni il mandato al suo partito?

E’ un tecnico, o è un garzone di bottega?

Chi lo trattiene?  E’libero d’andarsene, di modo che, come cittadinanza almeno risparmiamo uno dei due compensi aggiuntivi della giunta Mitidieri, il che in tempo di crisi non guasta.

La verità, che ormai tutti hanno ben chiara, è che a costoro non interessa nulla del bene comune; loro hanno a cuore solo tre cose:

  1. Il potere
  2. La poltrona
  3. L’appannaggio economico di assessore

 

Perché, se così non fosse, non farebbero sceneggiate sulla pelle dei cittadini, ma si interesserebbero degli enormi problemi che ci sono, oppure si dimetterebbero, ma realmente, cioè andandosene finalmente a casa!!!

Intanto ci fanno pagare tasse a più non posso.

Tasse che, per colpe note, aumenteranno ancor di più.

Nel mentre  loro che fanno? Litigano, sulle poltrone.

Ma suvvia, siano seri, se non per loro stessi, almeno per questa Città che non merita di essere oltremodo presa in giro da politicanti di terz’ordine.

Mi rivolgo infine al Sindaco, per invitarlo a staccare la spina e consentire a Lauria di provare a cambiare questo destino di grave sofferenza e declino: ciò lo confermerebbe come un galantuomo, viceversa metterà anche la sua firma nel librone dei politici buoni solo a fare promesse mai mantenute.

Basta, è giunto il momento per Lauria di  uscire da una cappa che ormai la asfissia da troppo tempo”.

 

MARIANO

 

 Lascia una Risposta:

*