BASILICATA Flash Feed Scroll Reader
CALABRIA Flash Feed Scroll Reader
CAMPANIA Flash Feed Scroll Reader
Giu 282013
 

Soddisfazione al Parco Nazionale del Pollino per i risultati positivi della IV edizione di “Comunicamente Basilicata” svoltasi a Zurigo.
A distanza di tre settimane dall’evento è stato nella Basilicata sud il Cavaliere Giuseppe Farinato per intessere una rete di import di prodotti lucani. Farinato è uno dei nomi di spicco della ristorazione italiana in Svizzera, già esperto per la selezione di prodotti made in Italy, fondatore della prima Accademia della Pasta e organizzatore del World Pasta Day in terra elvetica, noto ristoratore italiano in Svizzera sin dagli anni 60’ divenuto socio fondatore dell’associazione dei ristoratori Italiani in Svizzera, dagli anni 80 è produttore ed importatore del made in Italy, attualmente svolge l’incarico di consulente della cucina del Consolato Generale di Zurigo.
Dopo la tavola imbandita a Zurigo è iniziato l’export da parte dei produttori del Pollino. E c’è soddisfazione all’ente, dicevamo, il Parco e’ stato uno dei partners della manifestazione che ha tra l’altro avuto un ruolo molto attivo, a Zurigo la maggiore gamma di prodotti selezionati è venuta proprio dal Parco che ha contribuito all’acquisto, da parte dell’associazione capofila“il cielo è sempre più blu” delle eccellenze agroalimentari destinate dalla stessa alla cena di gala del consolato, per la quale lo stesso console generale in Svizzera Mario Fridegatto, ha inviato oltre 2mila inviti.
La manifestazione, dice Giusy Chiaradia, presidente dell’associazione “il cielo è sempre più blu”, che ringrazia il Parco e tutti i partner che hanno collaborato e contribuito all’iniziativa, è stato un esperimento di promozione e valorizzazione attraverso gli elementi nuovi del trinomio Pubblico/Privato/Associazioni con la ottimizzazione dell’esistente.
In un momento di crisi come quella che sta attraversando l’Italia e anche la nostra terra, dice il vicepresidente del Parco Franco Fiore, è necessario riuscire a trovare occasioni per invertire la tendenza e far crescere l’economia. Mettere insieme Pubblico,Privato e Associazioni e legarli alle potenzialità e peculiarità che il nostro territorio offre è stata ed è una scommessa, scommessa che comincia a dare frutti. Portare i nostri prodotti sul mercato internazionale significa incrementare l’economia e poter pensare a uno sviluppo del settore con in mano dati concreti, quelli della richiesta. Tra gli obiettivi del Parco c’è stata, da sempre, la promozione del territorio e di quello che esso offre, i risultati immediati dell’esperienza di Zurigo non possono che farci continuare su questa strada e su quella della collaborazione con l’associazione che ha dimostrato ancora una volta la validità della collaborazione fra partner che a vario titolo operano sul territorio.
Antonietta Zaccara

franco_fiore

 Lascia una Risposta:

*