BASILICATA Flash Feed Scroll Reader
CALABRIA Flash Feed Scroll Reader
CAMPANIA Flash Feed Scroll Reader
Mag 012013
 

Il vicepresidente del Consiglio Comunale di Lauria Donato Zaccagnino interviene sulla chiusura della crisi comunale.
“ll mio intervento nel Consiglio Comunale del 29 aprile scorso e di seguito riportato, in merito alla nomina della nuova VECCHIA Giunta Comunale, è stato sostanzialmente breve. Gli interventi che mi hanno preceduto, del collega di gruppo Francesco Forte e del Capogruppo Angelo Lamboglia, sono stati chiari, lineari e puntuali. Dilungandomi avrei rischiato di essere ripetitivo. Inoltre, quando si affrontano argomenti del genere “una parola è troppa e due sono poche”…
Nel particolare momento storico che stiamo vivendo, la politica e le sue sfide, dovrebbero essere il significato e l’essenza della nostra modernità, dovrebbe incarnare la responsabilità del futuro delle nuove generazioni, lottare per l’interesse dei beni comuni, dovrebbe tutelare e rispettare profondamente i cittadini. Ma evidentemente l’amministrazione comunale di Lauria è poco sensibile alla realtà. Un’amministrazione confusa con e nel potere. Dimostrazione, ancora una volta, di privilegio ed arroganza.
La crisi politica avviata nei mesi scorsi e ufficializzata, con l’azzeramento della giunta, solo il 24 aprile scorso, rappresenta il sigillo di un bilancio fallimentare fin qui accumulato. Una crisi prodotta ed alimentata da logiche di potere, da quelle logiche insensibili e distanti ai problemi del paese.
Un atteggiamento di superiorità, arroganza e superficialità che ha portato l’amministrazione a perdere il contatto con la realtà e le esigenze dei cittadini.
La distanza tra i problemi di chi vive la vita vera e la percezione di chi ancora oggi rappresenta la politica è diventata insopportabile. È venuto meno il contatto con la realtà da parte di chi quella realtà dovrebbe conoscerla ed interpretarla.
Basta pensare ai disagi causati dai cantieri di ammodernamento della SA-RC dove, nonostante le continue istanze dei cittadini e le continue azioni consiliari del Gruppo Lauria Libera, l’amministrazione continua a trattare con “spaventosa” e preoccupante superficialità la questione. Solo in occasione del potenziale rischio di chiusura dello svincolo di Lauria Sud si è riscontrata la volontà di azione dell’amministrazione. Una volontà forse dettata dal bisogno di garantire e difendere gli interessi delle attività commerciali presenti nell’area. Mentre il resto dei disagi (compreso la delicata questione di contrada Piano Menta) è meglio lasciarla ai cittadini…
L’imbarazzante e ridicola situazione che si è venuta a verificare oggi è da premi oscar.
Una mancanza di rispetto per l’intero Consiglio Comunale, una mancanza di rispetto per i cittadini che ci permettono di sedere qui, una mancanza di rispetto per la storia di Lauria.
Una fantomatica crisi che dura ormai dalla composizione delle liste per le amministrative del 2011. Dove, è giusto ribadire, che a prevalere è stata la voglia di potere, la voglia di poltrone a discapito del cambiamento e del rinnovamento.
Un atteggiamento distruttivo che ha demolito quel minimo di credibilità che i cittadini nutrivano ancora nei confronti della politica locale.
Siamo di fronte ad un atto di irresponsabilità, mancanza di sensibilità alle problematiche reali e mancanza di rispetto ai cittadini.
Con questa mossa avete fallito ancora una volta: ignari del futuro dei nostri figli e delle future generazioni avete deciso di continuare a perseverare.
L’Amministrazione Comunale di Lauria è malata e ha bisogno di una cura. L’unica cura possibile è il VOTO. L’unica cura possibile è quella di riconsegnare il paese e la gestione del paese al legittimo proprietario: il POPOLO.
Personalmente, dopo la farsa di stasera, ho deciso di non abbandonare l’aula e di non sospendere le attività consiliare solo per il profondo rispetto che nutro per i cittadini che rappresentiamo e che ci consentono di partecipare alle attività consiliari”.

zaccagnino

 Lascia una Risposta:

*