Lauria, caduta di pietre e terriccio in via Cairoli, lungo il costone dell’Armo

Era passata la mezzanotte da circa 15 minuti quando un fragoroso rumore ha destato l’attenzione all’interno della nostra redazione giornalisitica che è lungo Via Cairoli (per qualche istante abbiamo pensato di dover rifare le pagine di Lauria preparandoci al peggio). La pioggia di questi giorni ha determinato  una tracimazione di detriti  sotto il costone dell’Armo. Il rotolamento è durato circa 1 minuto. Qualche cittadino allarmato è uscito di casa, ma non vi sono state conseguenze particolari.   I residenti sono ormai abituati ai gorgheggi dell’Armo. Spesso capita di dialogare con turisti e visitatori che vendendo lo strapiombo  del costone roccioso si chiedono come  sia stato possibile, nel corso dei secoli, la costruzione copiosa di case così vicino alle immense pareti di roccia. In effetti su Via Cairoli e sui quartieri di Piazza San Giacomo e   del Cerruto incombe una minaccia costante. E’ una sorta di “vulcano spento”, un  Vesuvio che certamente non costribuisce alla serenità dei cittadini. Ma, come avviene da parecchie generazioni, basta  non pensarci…

armo

Lascia un commento

*