Flash Feed Scroll Reader
apr 122013
 
image_pdfimage_print

È stata inaugurata il 10 aprile 2013, presso la Biblioteca Nazionale di Potenza “La Forgia di Sinisgalli” mostra fotografica e documentaristica ispirata al poeta ed ingegnere montemurrese. Organizzata dalla Fondazione “Leonardo Sinisgalli” di Montemurro in collaborazione con la stessa Biblioteca, l’evento rientra nelle azioni di promozione e divulgazione delle opere e della vita di un intellettuale famoso in Italia ed all’estero che ha amato tantissimo la sua terra d’origine tanto da citarla in quasi tutta la sua produzione.

“La Basilicata è connotata come luogo di arretratezza – ha commentato Franco Sabia direttore della Biblioteca – Sinisgalli ha dimostrato, invece, che non è così. Lui è stato uno dei tanti lucani che ha precorso i tempi, anticipandoli addirittura di 20 anni. La Biblioteca conserva tante opere di Sinisgalli e, come prassi orami da tempo, le mette a disposizione di tutti digitalizzandole e mettendole in rete. La Biblioteca – ha continuato – è un grande deposito di idee che qui vengono tutelate. Si tratta di beni non tangibili ma preziosi perché hanno prodotto l’umanità e di quelle idee devono poterne usufruire chiunque ne sia interessato”.

Di astrattezza delle idee ha parlato anche Biagio Russo direttore della Fondazione, ma in relazione alla successiva concretezza delle stesse. Concetti che sono insiti nel titolo dell’iniziativa potentina, la Forgia. “ I fabbri di una volta erano inventori ed artisti – ha ricordato Russo – con il calore piegavano il ferro e creavano oggetti meravigliosi. Era il frutto dell’intelligenza delle mani. Sinisgalli è stato esempio di creatività della poesia applicata al fare”.

Nelle opere è entrata la filologa Sara Possidente che ha analizzato 11 esemplari (fogli sciolti, riciclati, copertine di quaderni) sui quali Sinisgalli ha annotato i suoi pensieri. Si tratta di tre poesie, presenti in Biblioteca ed esposti per l’occasione, dove sono visibili le modifiche che Sinisgalli apportava al testo. Ripensamenti, sostituzioni ed esclusioni di parole che la studiosa ha analizzato nel dettaglio evidenziandole e spiegandole.

Piero Lacorazza presidente della Provincia di Potenza si è rivolto ai ragazzi delle scuole presenti all’inaugurazione, richiamando il valore storia e della cultura anche nell’era fortemente tecnologica che stiamo vivendo. “Non esiste futuro senza storia – ha spiegato – Abbiamo bisogno di Conoscenza ed è necessario che la Conoscenza sia di tutti perché se è gestita da pochi è la stessa democrazia ad essere messa a repentaglio”.

Mario Di Sanzo sindaco di Montemurro, ha riperso le tappe che hanno portato alla nascita della Fondazione. Un percorso che inizia ancor prima della sua istituzione avvenuta nel 2008 grazie all’impegno del precedente sindaco Giuseppe De Bellis. Oggi il Comune di Montemurro è socio fondatore della Fondazione ed invita i presenti a visitare il paese natio di Sinisgalli e le vie, i luoghi da lui citati nelle poesie”.

Un passaggio quest’ultimo ripreso da Anna Maria Basso dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo “Leopardi” di Potenza, la quale ha insistito sull’importanza della poesia il cui interesse non va imposto ma stimolato nei ragazzi perché solo allora si possono comprendere le tante opportunità che un testo poetico offre.

Agnese de Pierro dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo di Montemurro, ricorda il valore della scrittura e della lettura informando che nella sua scuola è in atto “Scrivolando – leggere e scrivere per raccontare e raccontarsi” un progetto educativo mirato a stimolare nei bambini la passione per i libri e per la lettura.

Rocco Brancati giornalista Rai Basilicata, ha coordinato l’evento ricordando i vari successi di Sinisgalli in ambito della letteratura, della cinematografia, dell’editoria, del giornalismo, dei quali fu autore o co-autore.

La mattinata si è conclusa con la lettura delle poesie di Sinisgalli a cura di Nicole Millo e l’esecuzione di brani musicali da parte di Pina Lobosco (violino), Rocco Mentissi (piano) Stefania Vietri (voce).

La mostra, che durerà fino al 5 maggio 2013, espone anche fotografie che Raffaele Luongo ha scattato sui luoghi più suggestivi della Basilicata seguendo le orme della poesia “Lucania” di Leonardo Sinisgalli.

ANNA MOLLICA

CIMG6097

  3 Commenti per “Inaugurata a Montemurro la “Forgia di Leonardo Sinisgalli””

  1. SENTÍ HONDA EMOCIÓN AL SABER DEL POETA NACIDO EN EL PUEBLO DE MI PADRE, ROCCO FALOTICO.. LEERE SU OBRA CON GRAN INTERÉS.