BASILICATA Flash Feed Scroll Reader
CALABRIA Flash Feed Scroll Reader
CAMPANIA Flash Feed Scroll Reader
Set 122013
 

“Ancora una penalizzazione per il Metapontino sul piano dei trasporti: dopo la decisione di Trenitalia di ridurre drasticamente i collegamenti ferroviari per la costa jonica lucana, adesso è la Regione Basilicata a non finanziare il servizio di bus navetta da e per l’aeroporto di Bari – Palese con il rischio che possa essere sospeso definitivamente”.
A dichiararlo il consigliere comunale di Policoro Giuseppe Ferrara (“Impegno Comune”).
“Il servizio di collegamento diretto con l’aeroporto di Bari – prosegue Ferrara – è ormai una realtà consolidata nel panorama dei trasporti dell’area metapontina: da marzo a dicembre del 2012, nel suo periodo di sperimentazione, ha avuto più di tremila utenti; lo stesso numero è stato registrato nei primi mesi di questo anno ed è destinato a crescere. Eppure questa realtà adesso è a rischio poiché la Regione Basilicata non ha avviato la necessaria programmazione per un servizio che costerebbe circa trecento mila euro all’anno.
Il Metapontino sembra essere così abbandonato a se stesso sul piano dei trasporti ma anche in quello della viabilità, ancora carente rispetto alla mole di veicoli in transito ogni anno sulle principali arterie stradali.
Per questo chiediamo alla Regione Basilicata di finanziare il servizio di navetta per l’aeroporto di Bari, evitando che possa essere soppresso con notevole disagio per i suoi numerosi utenti. Ribadiamo inoltre la richiesta, più volte presentata in passato, relativa ad interventi di miglioramento della viabilità principale del Metapontino; nel caso specifico di Policoro è necessario intervenire sul potenziamento e la messa in sicurezza degli svincoli, soprattutto nei pressi dell’area artigianale per la quale esiste già un progetto di massima”.
“Il Metapontino – conclude Ferrara – è una delle realtà trainanti del turismo e dell’economia lucana ma sembra che in Regione l’abbiano dimenticato; è necessario un nuovo impulso da parte delle istituzioni per permettere al nostro territorio di non perdere competitività in un mercato sempre in movimento”.

pino ferrara

 Lascia una Risposta:

*