Felice Belisario: “L’Idv è ormai inesistente, Di Pietro è diventato un capo-padrone”

“L’IdV non esiste piu’: ha perso il suo leader, ha perso la sua classe dirigente ma, soprattutto, ha perso i suoi elettori. Nonostante l’attualita’ delle nostre proposte, tutto e’ andato in malora per il comportamento sciagurato di alcuni. Questa e’ la responsabilità piu’ grave di Antonio Di Pietro: da leader e’ diventato capo-padrone, ha liquefatto milioni di voti e si e’ circondato di personaggi di infimo cabotaggio. Io ho provato a farlo rinsavire, ma tutto e’ stato inutile”. Cosi’, in un’intervista al direttore del quotidiano ‘La Nuova del Sud’, l’ex capogruppo dell’Italia dei Valori al Senato, Felice Belisario. “Di Pietro – prosegue – ha fatto prosperare all’interno mediocri arrampicatori, qualche faccendiere, tanti nani e qualche ballerina. Per questo avevo proposto, insieme a Leoluca Orlando, di azzerare l’IdV e ripartire da una Assemblea costituente di 50 componenti eletti con le primarie, senza tessere fasulle. Di Pietro e i suoi famigli hanno avuto paura di perdere il controllo di un partito ormai virtuale e del suo consistente patrimonio. L’ex pm e’ commissario in Lombardia, Lazio, Calabria, Sicilia e Basilicata. Serve aggiungere altro? Neppure se fosse un santo, e non lo e’, potrebbe fare il miracolo di resuscitare un morto. Ora, con il sindaco di Palermo Leoluca Orlando provo a ricostruire a Roma il mosaico del centrosinistra. Partiamo domani con il comitato promotore di ‘Coerenza e Democrazia-139′: non servono partitini o piccoli movimenti, ma un grande progetto riformista che finalmente metta al centro della politica non i partiti imbalsamati ne’ i loro leader, ma i bisogni reali dei cittadini”.

belisario

Lascia un commento

*