BASILICATA Flash Feed Scroll Reader
CALABRIA Flash Feed Scroll Reader
CAMPANIA Flash Feed Scroll Reader
Set 192013
 

Si è riunita a Matera, presso la Zona Enel, la commissione regionale della X edizione del concorso Enel “PlayEnergy”. Sono stati esaminati e valutati gli elaborati provenienti dalle scuole di tutta la Basilicata che, quest’anno, hanno registrato un crescente successo a livello regionale.

Il concorso ha dato la possibilità agli studenti, attraverso 8 tematiche (Innovazione, Efficienza, Opportunità, Creatività, Territorio, Comunità, Ricerca, Futuro), di approfondire un aspetto specifico del mondo dell’energia elettrica.

Hanno partecipato come componenti della giuria esperti e rappresentanti delle istituzioni, della stampa e di Enel – tra questi Giusi Costantini, presidente Apea della Provincia di Matera, Giuseppe Grilli, dell’Ufficio Scolastico Provinciale di Matera e Luigi Di Lauro, Rai Tre Basilicata.

l vincitori sono:

per la Categoria Scuola Primaria

La classe 5B della scuola Primaria di Irsina (MT) – insegnante Smaldone Vittoria
Progetto: “Un giorno da professori”. Il percorso di un anno scolastico sul tema dell’energia: la lezione dell’esperto enel, la visita in centrale e le lezioni della docente spiegate ai genitori in una lezione aperta e conclusiva di tutta l’esperienza didattica.

per la Categoria Scuola Secondaria di 1°grado

La classe 2 B del’Istituto Comprensivo “G. Fortunato” di Picerno (Pz) – insegnante Evangelista Annamaria
Progetto: “Luci e colori”. La realizzazione con materiali di riciclo di lampade dal design innovativo presentate nella mostra di fine anno scolastico.

per la Categoria Scuola Secondaria di 2°grado

La classe 5 B Elettrici della scuola IIS Ten. R. Righetti di Melfi (Pz) – insegnante Ing. Nigro Pasquale
Progetto: “Efficienza energetica delle reti di pubblica illuminazione della zona industriale di Balvano (PZ)”.
Un progetto destinato ad interventi di innovazione degli impianti di illuminazione pubblica esistente, volti all’efficienza, al risparmio energetico e al comfort visivo. Con relazione tecnica, calcoli illuminotecnici, valutazione di risparmio energetico, rendering in 3D e pianta dell’area di intervento.

La Commissione ha inoltre assegnato le seguenti 5 menzioni speciali che consentono l’accesso, insieme ai vincitori, alla selezione nazionale:

per la Categoria Scuola Primaria

• la classe 5° della scuola primaria di Via Lucrezio di Matera – insegnante Scorca Giovanna
Progetto: “Nuove forme di Energia…Futuro Anteriore”. Una divertente ricerca sull’energia prodotta dal movimento (di scarpe, palloni, corse, sacchi da pugile) e sui modi per sfruttarla e portarla dove ancora non c’è.

• le classi 4A,4B,5°,5B della scuola primaria di Rotonda (Pz) – insegnante Armani Gianfranca
Progetto: “Il decalogo del risparmio”. Tre filmati digitali dedicati al risparmio energetico, espressi con racconti, filastrocche e pensieri degli alunni.

per la Categoria Scuola Secondaria di 1°grado

• la classe 3B dell’Istituto Comprensivo G. Leopardi-Potenza VII di Potenza – insegnante La Gala Clotilde
Progetto: “La pala eolica a pannello solare”. Portare energia dove non c’è, coniugando due forme di energia alternative: la pala eolica e il pannello solare.

per la Categoria Scuola Secondaria di 2°grado

• le classi 3A,3B della scuola IIS GB. Pentasuglia di Matera – insegnante Cascione Pietro
Progetto: “The smart electrical Energy: an eco suitable solution from Sassi Of Matera”.
Dall’osservazione della raccolta delle acque piovane nel rione Sassi a Matera, l’idea per una climatizzazione efficiente tramite la pompa di calore acqua/acqua e il raffrescamento evaporativo.

• la classe 2B della scuola Liceo Scientifico M.Parisi di Bernalda (Mt) – insegnante De Nittis Pietro
Progetto: “Progetto per lo sviluppo ecosostenibile del consorzio dei comuni di Bernalda e Pisticci”.
La relazione illustra il possibile statuto di consorzio tra i due comuni nell’ottica di realizzare la vera smart city, dove, grazie alla creazione e gestione di una centrale a biomasse a filiera corta, si potrà combattere lo spreco energetico e sfruttare le molte idee realizzate con le energie alternative.
Progetto redatto in lingua inglese contenente anche lo schema di convenzione tra i due comuni consorziati e l’enel e due locandine delle iniziative in cantiere.

enel

 Lascia una Risposta:

*